Appello al Comune: “Riparate al più presto la gabbia per il lancio del martello”

Mediagallery

Gentile redazione, vi scrivo per tentare di dare voce ad una realtà di cui nessuno parla e che a molti sembrera’ marginale ma così non è: può un nuotatore allenarsi in una vasca senza acqua ? La risposta è ovvia, volendo potrà correre, saltare ma di certo non potrà nuotare. Bene, al campo scuola di cui tanto tutti parlano come l’impianto più utilizzato di Livorno, con il maggior numero di presenze giornaliere… al campo scuola si pratica anche il lancio del martello e pure con ottimi risultati a livello internazionale. Bene a causa del forte vento è crollata la gabbia protettiva necessaria e omologata (ma quella lo era, io so di no a causa di un acquisto non proprio al top) per svolgere i lanci che quindi non possono essere effettuati.
Gradirei stimolare qualcuno dell’ Amministrazione Comunale a provvedere celermente alla sostituzione di detta gabbia ed anche avere delle risposte: il nome del tecnico che ha deciso l’acquisto di quella gabbia, quanto è costata, il nome della ditta costruttrice e di quella che l’ha posata in opera, quando e da chi detta gabbia sia stata omologata. Risposte dirette e chiare, sono uomo di sport e non politico….ma in via prioritaria immediatamente restituiamo ai nostri atleti la possibilità di allenarsi.
Andrea Fuduli

Riproduzione riservata ©