AmiAmo Livorno si prepara alle urne. Salute, sviluppo e cultura: il programma

di gniccolini

Mediagallery

Il programma di AmiAmo Livorno raccoglie le proposte e i suggerimenti dei propri iscritti, forti di esperienze maturate in contesti lavorativi italiani ed internazionali.
E’ la volontà di far tornare Livorno una realtà strategica della Toscana la molla che ci ha convinti a redigere un programma sulle possibilità di crescita della nostra città.
Gli argomenti affrontati coprono l’intera gamma del vivere quotidiano: dall’urbanistica al buon governo, dalla cultura agli investimenti per arrivare al grande tema della salute.
Il futuro che cambia impone nuove sfide: l’attendismo che ha caratterizzato gli ultimi anni dell’amministrazione si è rivelato fallimentare sotto molti punti di vista. Sfiducia, alto tasso di disoccupazione, mancanza di programmazione, nessuna prospettiva di sviluppo: queste le urgenze che vanno affrontate in tempi brevi.
AmiAmo Livorno si propone con soluzioni concrete, realizzate da professionisti del settore ponendo l’attenzione allo sviluppo sociale con un occhio di riguardo alla spesa pubblica, in momenti in cui è necessario proiettarsi in un futuro che vada aldilà delle scadenze prossime. Un’amministrazione che sia in grado di intraprendere un cammino verso una presa di coscienza delle proprie capacità, anche attingendo a fondi europei per costruire la città di domani, capace di diventare polo di attrazione di investimenti e strumento di crescita per le eccellenze che operano nel nostro territorio. E al contempo sappia recepire le esigenze dei propri cittadini per migliorare la qualità e la sostenibilità del vivere quotidiano.
AmiAmo Livorno ha scelto di appoggiare la candidatura di Andrea Raspanti a Sindaco di Livorno quale testimone del cambiamento, al di fuori di ogni logica corporativa con uno sguardo proiettato al futuro.
Salute, lavoro, urbanistica, cultura, investimenti e sviluppo sono alcuni degli argomenti che verranno presentati nel corso della riunione di oggi. Ed ogni presentazione reca in calce il nome e i contatti di chi l’ha realizzata: perché è tempo che ognuno si prenda le proprie responsabilità per dare una svolta al futuro di Livorno.

INNOVAZIONE E SVILUPPO, STRATEGIA DEGLI INVESTIMENTI PUBBLICI, URBANISTICA

• Consolidare e valorizzare le aree strategiche quali porto, turismo e commercio attraverso politiche di medio lungo termine
• Attrarre investimenti e fondi europei grazie a una macchina amministrativa snella e collaborativa
• Diritto a partecipare al governo della città
• Creare metodologie di gestione del patrimonio pubblico che rispondano a criteri di efficienza, risparmio e capacità gestionale, ripensando le grandi opere e i grandi interventi urbanistici su base di priorità
• Potenziare la funzione di collegamento con più mercati per un respiro internazionale del porto di pari passo al potenziamento del polo dedicato alle riparazioni navali per attrarre opportunità economiche
• Valorizzare l’area crocieristica con un piano di sviluppo che tocchi tutti i comparti a partire da logistica e turismo
• Varare un nuovo Piano Regolatore della città realmente partecipato
• Tutelare gli edifici di pregio architettonico e di memoria storica collettiva, la cui fruibilità verrà integrata nel piano dedicato a cultura e turismo
• Pedonalizzare le aree storiche del centro cittadino, incrementando e migliorando i servizi autobus e le piste ciclabili
• Superare le barriere architettoniche
• Predisporre il Piano Urbano di Mobilità ed emergenza parcheggi

SALUTE, SCUOLA E SOCIALE

• NO alla costruzione di un Nuovo Ospedale; SI al potenziamento e completamento di quello esistente
• Definire i bisogni dei cittadini per mantenere i servizi sanitari necessari sul territorio
• Sostenere e valorizzare il capitale sociale rappresentato da associazioni, volontariato e altre forme aggregative
• Migliorare e promuovere una nuova offerta educativa per l’infanzia da 0 a 6 anni con offerta integrativa rispetto a quella tradizionale
• Creare un sistema scuola che consenta una maggiore comunicazione tra gli istituti cittadini di ogni ordine e grado
• Censire e verificare lo stato dell’edilizia scolastica per intervenire con miglioramenti e nuove strutture
• Tutelare la casa, revisionare le abitazioni e i criteri di attribuzione in base a criteri oggettivi di bisogno
• Terza età come valore e sostegno di Livorno e del patto sociale tra la Livorno di ieri, di oggi e di domani

CULTURA, TURISMO, AMBIENTE E SPORT

• Preservare e valorizzare l’ecosistema della città, mare e colline livornesi. Superare la definizione di Livorno come “città sporca”, migliorare cura e decoro cittadino come incentivo per l’accoglienza turistica
• Incentivare ulteriormente la raccolta differenziata, le piste ciclabili e il verde pubblico. Creare un Piano energetico comunale adeguato
• Dare voce ai cittadini livornesi sul tematiche pubbliche quali discariche, OLT ecc.
• Creare un forte marchio cittadino recepibile in primo luogo dai residenti e da diffondere per fini culturali e turistici
• Valorizzare il turismo storico, il patrimonio ambientale (mare, colline) e quello enogastronomico cittadino e zonale attraverso la fruizione dei beni culturali presenti sul territorio e la messa a sistema della rete di itinerari e percorsi di interesse. Far interagire e integrare il sistema cultura e lo sviluppo turistico e tecnologico della città
• Creare un sistema di grado di offrire servizi, pacchetti e contenuti specifici che stimolino la fruizione della città
• Valorizzare l’offerta dei teatri cittadini sviluppandola sul medio-lungo periodo e attraverso una proposta culturale adeguata e partecipata, con festival artistico-musicali lanciati con un deciso impulso comunicativo e promozionale
• Valorizzare il patrimonio culturale esistente con recupero e riapertura delle strutture attualmente chiuse o inutilizzate
• Dare voce alle numerose società sportive e centri di eccellenza presenti nel territorio che occupano posizioni di primo piano a livello nazionale (scherma, calcio, rugby, baseball, danza, ginnastica, atletica, vela, ciclismo ecc.)

È possibile leggere il nostro programma completo su:
www.amiamolivorno.it
www.andrearaspantixlivorno.it

 

 

 

Riproduzione riservata ©