Tornano le “Pigotte amaranto” di Unicef

Mediagallery

Anche per questa stagione il Livorno e l’Unicef consolidano la loro partnership. L’amicizia sarà rafforzata da due iniziative molto coinvolgenti: un torneo di calcio giovanile e la vendita delle “Pigotte Amaranto”. Una tradizione che va avanti da tantissimi anni nella quale la società amaranto si è sempre rispecchiata. In occasione del centenario, sono state realizzate delle pigotte particolari che raffigurano i giocatori che hanno fatto la storia di questa società: Magnozzi, Busoni, Stua, Bimbi, Picchi, Balleri, Lessi, Bruschini, Vitulano, Manetti, Protti, Diamanti, Lucarelli e Paulinho. Tutte saranno esposte in occasione dei tre giorni di festa del centenario al PalaModì.
Il tutto è stato presentato il 16 dicembre al centro sportivo del settore giovanile del Livorno a Stagno. “Siamo fieri di poter affiancare l’Unicef anche nell’anno del centenario – afferma Doga, responsabile del settore giovanile – non tutte le società possono vantare una tradizione come la nostra. Il torneo che andremo a organizzare spero che abbia un buon seguito”. L’ex presidente Unicef Livorno Paola Bachini ogni anno è sempre più entusiasta del progetto: “Le nostre pigotte hanno fatto il giro dell’Italia e ora in molti ce le stanno imitando. Per il centenario abbiamo ideato qualcosa di particolare e devo spendere un grazie per Daniele, uno studente dell’Isis Marco Polo di Cecina che si è occupato della creazione delle pigotte”.
Luigi Del Sordo, responsabile della scuola calcio, spiega nel dettaglio come si svolgerà il torneo “Uniti si Vince”: “Vi prenderanno parte le nostre società affiliate: Venturina, Massarosa e Impruneta Tavernuzze. Sarà un torneo itinerante perché toccherà tre momenti specifici della vita dei cittadini. Le prime gare si svolgeranno a Massarosa l’8 febbraio in occasione del carnevale. Dopo, il 4 aprile, sarà la volta di Impruneta nel sabato di Pasqua. Chiusura a Venturina il 24 maggio, con la stagione calcistica che sta per finire”.
Ultimo, ma non per importanza, Alessandro Longobardi di Cna: “Noi festeggiamo i 70 anni di attività e siamo contenti di garantire la nostra presenza in questa manifestazione nonostante il periodo di crisi”.

Riproduzione riservata ©