Svs, riapre il centro anziani dopo la pausa estiva

Riapre i battenti, dopo la pausa estiva, il Centro Anziani Fragili: tre appuntamenti settimanali all'insegna della socializzazione per tutte le persone in età avanzata. INFO 0586/896040

Mediagallery

di Giulia Bellaveglia

Riapre i battenti, dopo la pausa estiva, il Centro Anziani Fragili della Svs: tre appuntamenti settimanali all’insegna della socializzazione per tutte le persone in età avanzata.
Gli obiettivi principali che si prefiggono i realizzatori del progetto sono quelli di contrastare e ridurre il rischio di decadimento cognitivo delle persone ospiti del Centro Diurno Per Anziani Fragili, offrendo loro percorsi di sostegno e di riabilitazione basati sulla terapia occupazionale. Le attività si svolgeranno lunedì, mercoledì e venerdì dalle 9,30 alle 15,30 con servizio mensa incluso presso il Centro Diocesano di via Delle Galere 35 a Livorno.
La riapertura del centro é stata resa possibile anche grazie al finanziamento di Fondazione Livorno la quale, come ha precisato il presidente Luciano Barsotti, già negli anni passati, ha partecipato con molto entusiasmo alla realizzazione di questo progetto.
Il Centro Anziani Fragili intende favorire la partecipazione degli ospiti alle attività della comunità e il miglioramento della loro qualità di vita, proponendo percorsi che comprendono un’attività fisica adattata, eventi culturali , laboratori artistici e visite guidate sul territorio. Una delle novità di quest’anno è la presenza di Michela Bucalossi e Lucrezia Santacroce, due psicologhe, le quali attueranno un percorso di sostegno dedicato agli ospiti più vulnerabili.
La gestione del centro è affidata ai volontari della parrocchia La Madonna e della Pubblica Assistenza, coordinati da Alessandra Mini, presidente de La Solidarietà, il circolo ricreativo dell’Svs. Di particolare impatto emotivo sono state le parole di Don Placido che ha esaltato il ruolo dei volontari operanti all’interno della struttura affermando che quest’ultimi “con il loro impegno aiutano gli anziani a sentirsi ancora validi”. “Le risorse sono purtroppo ancora limitate” ha aggiunto il parroco in chiusura, “ma la speranza di poter incrementare tutte le attività del centro sarà sempre presente nei nostri obiettivi”.

Per tutte le informazioni in merito i recapiti sono i seguenti:
[email protected] oppure al numero di telefono: 0586/896040.
Sono inoltre presenti il sito internet www.circolosolidarietasvs.it e la pagina Facebook Associazione “La Solidarietà” il Circolo della Svs.

Riproduzione riservata ©