Call center verso il salvataggio: 175 posti con Comdata

Comdata pronta a subentrare. Farà una newCo che opererà a Livorno nel sito di People Care, e conserverà l'attività della commessa Seat Pagine Gialle: 175 posti part time più 70 posti part time a La Spezia

Mediagallery

Lavoratori People Care, si apre una concreta possibilità per il sito di Livorno. Comdata – riferiscono il sindaco Filippo Nogarin e l’assessore al Lavoro Francesca Martini, presenti il 23 giugno alla riunione a Roma nella sede del Ministero dello sviluppo economico – si è dichiarata disponibile a intervenire su Livorno. Farà una newCo che opererà a Livorno nel sito di People Care, e conserverà l’attività della commessa Seat Pagine Gialle. La commessa ad oggi in carico al call center di Asti verrà quindi riportata a Livorno.
I volumi non sono certo quelli attuali, come sottolineano il sindaco e l’assessore Martini. Garantiscono lavoro per 140 lavoratori part time, oltre a un traffico ulteriore out bound che darebbe modo ad altra 30 persone part time di lavorare. A questi numeri si aggiungono altre 5 unità full time di lavoratori indiretti. Ci sarebbero quindi 175 posti part time, salvo ovviamente che le trattative con Seat per l’affidamento e con People Care per il subentro vadano a buon fine.
Comdata è un grandissimo operatore, con elevatissimi volumi di affari anche all’estero; gran parte attività è sul mercato italiano con ulteriori possibilità di crescita. Il Comune di Livorno attraverso la partecipata Spil provvederà a facilitare il più possibile il subingresso nell’immobile da parte di Comdata, garantendo tutto il supporto necessario per il trasferimento e per il subingresso. Lo scopo di Comdata è di minimizzare i costi e di organizzare il trasferimento nel più breve tempo possibile. I lavoratori verranno assorbiti con contratto a tempo determinato con supporto della Regione Toscana per il tempo determinato per 200 mila euro. Dopodiché, trascorsi 6 mesi dal licenziamento, i lavoratori potranno usufruire del tempo indeterminato e venire stabilizzati con gli incentivi della legge di Stabilità e del Job Act.
Le persone verranno scelte attraverso colloquio fra i lavoratori licenziati. La Regione provvederà ad attivare un tavolo permanente con l’obiettivo di trovare collocazione ai lavoratori nona riassorbiti.
Comdata rende poi disponibili 70 posti part time a La Spezia e prevede inoltre una crescita immediata per attività di lavoratori sull’out bound che potrebbe portare anche posti di lavoro a progetto.
La stabilità dell’operazione ad oggi è legata alla mono commessa Seat, ma un colosso del settore come Comdata ha sicuramente buone chance di attirare nuovo lavoro e differenziare l’attività.
Il sindaco Nogarin si dichiara “soddisfatto del percorso fatto assieme a tutte le istituzioni” e auspica “che possa ulteriormente crescere questo settore con apposita correzione legislativa che potrebbe essere fatta per salvaguardare il settore e per la quale ci siamo già attivati presso le commissioni a Roma”.

Riproduzione riservata ©