La Municipale vince il premio Sicurezza Urbana

La consegna del Premio, venerdì 30 ottobre a Torino, nell’ambito dell’Assemblea Nazionale ANCI

Mediagallery

Con il progetto “Una nuova prossimità: la prossimità lenta”, il Corpo di Polizia Municipale del Comune di Livorno vince il Premio Anci Sicurezza Urbana 2015 per la sezione “Miglior progetto”.
L’importante riconoscimento sarà consegnato al sindaco, Filippo Nogarin, e al comandante della Polizia Municipale Riccardo Pucciarelli, nel corso di una cerimonia che si terrà venerdì 30 ottobre a Torino nell’ambito della XXXII Assemblea Nazionale Anci alla presenza del presidente Piero Fassino e del viceministro dell’Interno Filippo Bubbico.
Originale e improntato ad una nuova visione del ruolo della Polizia Municipale nei rapporti con il cittadino, il progetto “Una nuova prossimità: la prossimità lenta” è stato valutato degno di premiazione da parte della Commissione appositamente costituita da Anci che ha preso in esame numerosi progetti provenienti da tutta Italia.

Il progetto livornese nasce dalla volontà del Corpo di Polizia Municipale di dare risposta alla crescente domanda di presenza sul territorio e di “vicinanza” della Polizia Municipale ai cittadini. Per questo il progetto ha previsto nel corso del 2014 una riorganizzazione del lavoro quotidiano del Corpo, recuperando quel dialogo diretto con la cittadinanza, contro l’omologazione di nuove forme di comunicazione quali App, email e segnalazioni varie, peculiari della vita frenetica. Sono stati pertanto introdotti servizi di prossimità diversificati e rivolti a giovani, anziani, residenti, stranieri, ecc.per coinvolgere la cittadinanza nella gestione delle problematiche e per stimolare i comportamenti corretti e l’autosorveglianza. Da qui l’istituzione di Punti d’Ascolto decentrati, in aggiunta al Comando centrale, l’istituzione della figura del Vigile Solidale per un “servizio a domicilio” in caso di segnalazioni, esposti e dichiarazioni da parte di chi si trova nell’incapacità di recarsi negli uffici del Comando e l’attivazione di Appuntamenti di Prossimità con l’ufficio mobile in occasione di eventi. Per garantire una maggiore presenza capillare sul territorio, il progetto ha previsto inoltre servizi di prossimità dei Vigili Urbani da svolgere prevalente a piedi e finalizzati a contrastare il degrado urbano e ambientale e servizi di presidio nelle principali piazze cittadine per la riduzione di quei fenomeni spesso legati al vandalismo, danneggiamento e disturbo della quiete pubblica.

Riproduzione riservata ©