Robotica, Cecioni sul podio mondiale

Mediagallery

Podio mondiale per i ragazzi del Cecioni arrivati terzi nella competizione ZeroRobotics ad Amsterdam. Il 16 gennaio si è conclusa ad Amsterdam l’edizione ZeroRobotics 2014, concorso organizzato dalla Nasa e dal Mit di Boston, con la finale che si è svolta a bordo della Stazione Spaziale Internazionale Iss: la squadra Crab Nebula del liceo Cecioni ha conquistato un prestigioso terzo posto al termine di una competizione giocata su poche frazioni di secondo.
Secondo gli studenti che sono saliti sul podio l’edizione di quest’anno è stata particolarmente dura sia per la difficoltà del compito che ciascuna scuola doveva compiere sia per il fatto che la finale si è svolta a livello mondiale comprendendo scuole superiori americane, europee e russe a differenza delle edizioni precedenti dove le finali europee e americane erano distinte.
Il Liceo Cecioni, unica scuola tra le nazioni partecipanti, si è presentato quest’anno alla finale con due squadre proprie, Proxima Centauri e Crab Nebula, più una terza squadra, Sunspots, in collaborazione con l’Iti Galilei.

La prova finale – I finalisti si sono dovuti cimentare con un problema assai complicato che ha richiesto l’utilizzo di competenze informatiche e soprattutto fisiche e matematiche: i programmi dovevano infatti pilotare gli Spheres per prendere foto di determinati punti sulla superficie di un asteroide in rotazione mentre ogni 60 secondi questi punti cambiavano casualmente di posizione e, altrettanto casualmente, si scatenavano delle tempeste solari che potevano danneggiare i satelliti e il sistema di acquisizione delle foto.
Le squadre potevano quindi decidere di limitare i danni delle tempeste solari oppure di rifugiarsi all’ombra dell’asteroide per evitare qualsiasi danno. Il problema era reso più complicato dal fatto che la prova durava 180 secondi e i satelliti avevano carburante solo per 120 secondi. La finale si è svolta su diverse fasi e CrabNebula è arrivato a giocarsi l’accesso in finale contro una fortissima squadra americana alleata con un team greco.

Terzo posto meritato- E’ stato un accesissimo e bellissimo incontro che ha entusiasmato pure gli astronauti in orbita e che è finito al fotofinish a vantaggio degli americani: il team del Cecioni ha quindi conquistato il terzo posto che si aggiunge agli altri eccellenti piazzamenti nelle finali degli anni precedenti, mentre le altre due squadre, anche penalizzate da accoppiamenti poco favorevoli, si sono piazzate a ridosso del podio ottenendo in media punteggi superiori a quelle di altri team americani e europei.

Un successo frutto di impegno e lavoro di squadra – Dopo tre anni di risultati di altissimo livello si può affermare che tali prestazioni non sono casuali o frutto di un momento particolarmente favorevole oppure lavoro di un gruppo ristretto di docenti ma riflettono il modo di operare di un’intera scuola che da sempre fa della ricerca didattica il suo cavallo di battaglia e che negli ultimi anni si pone tra le eccellenze a livello internazionale. I successi ottenuti non appagano per nulla la scuola: tra pochi giorni partirà la preparazione delle due nuove squadre che affronteranno la prossima edizione di ZeroRobotics usando l’esperienza maturata in questi anni per ottenere risultati migliori.

Elenco dei ragazzi del Cecioni:

ANTONINI ELIA
BANCHINI MATTEO
BENVENUTI NICOLA
BERTOLINI MATTEO
BOTRUGNO FRANCESCA
CASTELLO FEDERICO
CECCHINI RAISSA
CEI GIANMARCO
CESARINI MARTINA
COSTAGLI DILETTA
CUCONATO EDOARDO
FALLENI MATTEO
FRESCHI LORENZO
INCONTRERA LORENZO
LAZZERINI FILIPPO
LORENZINI LUCA
MAINARDI DILETTA
MARCONI CATERINA
MARFORI GIULIO
MEINI ALESSANDRO
NERI DAVIDE
PAGANI EMANUELE
RISTORI ALESSIO
STOCCHETTI SARA

Riproduzione riservata ©