Donato defibrillatore al museo di storia naturale

Il Rotary Club Livorno Mascagni ha scelto la struttura di Villa Henderson per l’alto numero di visitatori che ogni anno frequentano le sue sale e i suoi laboratori scientifici e didattici

Mediagallery

Il Rotary Club Livorno Mascagni, in collaborazione con l’Associazione Livornese Amici del Cuore, si è impegnato nel potenziamento della rete di defibrillatori cardiaci presenti in città. In questo ambito si inserisce la cerimonia in programma domenica 6 marzo, alle 17, al Museo di Storia Naturale del Mediterraneo, nel corso della quale è stato donato e messo in esercizio un apparecchio defibrillatore semiautomatico che rimarrà in uso al Museo. La struttura di Villa Henderson è stata scelta proprio per l’alto numero di visitatori che ogni anno frequentano le sue sale e i suoi laboratori scientifici e didattici. Essere in grado di intervenire tempestivamente in caso di un’emergenza come l’arresto cardiaco, sottolinea il Rotary, è fondamentale per salvare una vita. Per questo grazie, al supporto dell’ Associazione Livornese Amici del Cuore, è stato organizzato uno specifico corso di primo soccorso per il personale del Museo e della Protezione civile della Provincia, con il quale sono state fornite istruzioni sulle manovre di rianimazione e sull’impiego del defibrillatore.  Alla cerimonia, che si svolgerà nella Sala del Mare, ha dato la sua adesione anche il Coro Rodolfo del Corona, diretto dal maestro Luca Stornello, che si esibirà nel concerto “Col cuore e con la mente” con il quale si ripercorre, in maniera inconsueta, la storia della musica polifonica.

Riproduzione riservata ©