Dentista gratis per i minori dei servizi sociali

Mediagallery

Anche il Comune di Livorno (assessorato al sociale) aderisce al progetto nazionale “Adotta un sorriso” promosso dalla Fondazione ANDI onlus ( Associazione Nazionale Dentisti Italiani) per garantire cure odontoiatriche gratuite ai minori in carico ai servizi sociali.
A palazzo comunale è stato sottoscritto infatti un Protocollo d’intesa tra Comune e ANDI- sezione di Livorno in cui si concorda un intervento di sostegno a favore di bambini/ragazzi minori di età inferiore ai 18 anni in carico ai servizi sociali per problematiche relative alla loro tutela, in particolare per la cura odontoiatrica. I soci medici odontoiatri della sezione ANDI di Livorno che aderiscono all’iniziativa di solidarietà effettueranno in forma gratuita prestazioni di diagnosi e cure odontoiatriche, mentre il responsabile del servzio sociale , o suo delegato, individuerà il minore che necessita di tali cure per poi prendere contatto con il medico e con questo concordare le modalità della prestazione medica.
Alla firma del Protocollo erano presenti l’assessore al sociale Ina Dhimgjini, Giovanni Colombo, presidente sezione provinciale ANDI Livorno, Giulia d’Abramo, consigliera sezione provinciale ANDI Livorno e coordinatrice del progetto, Rita Baldi, presidente del Soroptimist Club di Livorno che ha promosso il progetto, Susanna Malfanti, responsabile servizi sociali del Comune di Livorno e la dirigente delle politiche sociale Senia Bacci Graziani. Presenti inoltre il dott. Franco Abeniacar e, in rappresentanza della Caritas, Filippo Daidone, assistente sociale, coordinatore Casa Papa Francesco di Quercianella. Livorno risulta la seconda città della Toscana che ha aderito al progetto nazionale “ Adotta un sorriso”.
“Ringrazio moltissimo ANDI sezione provinciale di Livorno, tutti i medici e tutti i soggetti che si sono impegnati e che si impegneranno a portare avanti questo importante progetto a Livorno – ha affermato l’assessore al sociale Ina Dhimgjini in sede di presentazionedel progetto ”. “ Tra l’altro – ha proseguito – le cure che verranno prestate avranno carattere gratuito e ciò dimostra come il valore sociale , il comune intento verso la tutela dei bambini e dei ragazzi è molto forte”. “Si tratta di un progetto e di una buona pratica che ben si colloca tra quelle misure che vanno incontro alla prevenzione di patologie e che potrebbe fare da apripista ad interventi simili da mettere in campo nelle scuole. Su questo aspetto lavoreremo anche nel futuro proprio perché l’educazione all’igiene orale assume particolare importanza in un contesto sociale in cui perdipiù una famiglia su tre non porta più i figli a curare i denti per ristrettezze economiche”.
Un vivo apprezzamento per l’iniziativa è pervenuto anche dalla Garante per l’infanzia e l’adolescenza, Grazia Sestini che ha inviato all’assessore Dhimgjini il seguente messaggio: “Esprimo vivo apprezzamento per l’iniziativa che oggi presentate frutto della collaborazione tra la sezione livornese della benemerita fondazione dei medici dentisti ed il Comune di Livorno: il vostro è un esempio virtuoso di collaborazione tra l’ente pubblico ed il privato sociale nella comune lettura dei bisogni e nel lavoro comune per offrire risposte. Diversi studi di organismi che operano nella tutela dell’infanzia ma anche il rapporto dell’Agenzia Regionale di Sanità – 2014- hanno evidenziato come la crisi incida profondamente sulle disponibilità economica delle famiglie anche per le spese sanitarie, soprattutto sulla prevenzione. Nell’ultimo anno diversi vostri colleghi hanno preso iniziative per curare gratuitamente i piccoli pazienti di famiglie in difficoltà. Il vostro protocollo conferisce ulteriore importanza a questa disponibilità e le offre ad un numero più ampio di ragazzi. Avrei voluto essere con voi ma non mi è stato possibile ,queste poche righe vogliono testimoniare la vicinanza e il ringraziamento del Garante”.

Riproduzione riservata ©