Cura del verde (e non solo), 66 posti nei Comuni

L'entrata in servizio dei lavoratori è prevista entro marzo 2016

Mediagallery

È stato finanziato dalla Regione Toscana il progetto Pulcr-Lav (Lavori pubblica utilità Livorno Collesalvetti Rosignano), candidato lo scorso 31 agosto dal Comune di Livorno, quale ente capofila di un partenariato che interessa l’area di crisi complessa di Livorno e di cui sono partner i Comuni di Collesalvetti e Rosignano Marittimo, Casalp Spa, Consorzio 5 Toscana Costa e, in qualità di partner di solo supporto tecnico, la Provincia di Livorno (che gestirà la fase di avviamento al lavoro, tramite i Centri per l’Impiego).
Con decreto dirigenziale n. 5453/2015, infatti, la Regione ha approvato la graduatoria dei progetti valutati idonei, finanziando i progetti dalll’1 al 5 5 fino al limite delle risorse disponibili, pari a un milione di euro per tutta la Toscana. Il progetto si è collocato al secondo posto, ed usufruirà di un contributo di 300 mila euro (il massimo che la Regione potesse concedere), con un co-finanziato degli enti partner pari a 216.777 euro.
Complessivamente saranno occupati 66 tra lavoratori e lavoratrici, in tre ambiti di intervento: attività di valorizzazione del patrimonio pubblico urbano, riordino degli archivi delle Amministrazioni, valorizzazione del patrimonio ambientale e tutela degli assetti idrogeologici. L’entrata in servizio dei lavoratori è prevista entro marzo 2016, una volta espletati gli adempimenti previsti dal bando regionale stesso. Tutti coloro che vorranno partecipare al bando dovranno essere iscritti ai centri per l’impiego dei comuni di Livorno, Collesalvetti e Rosignano Marittimo.

Primo ambito di intervento: attività di valorizzazione del patrimonio pubblico urbano, finalizzate a incrementare l’attrattività dell’area livornese. In questo ambito si registra il maggior numero di lavoratori assunti, 26 (10 da parte del Comune di Livorno, 10 del Comune di Rosignano e 6 del Comune di Collesalvetti).
Il Comune di Livorno prevede un intervento di manutenzione straordinaria del verde pubblico, elevando l’aspetto paesaggistico dei parchi storici della città e migliorando la fruibilità degli spazi verdi per residenti e turisti. L’intervento durerà 12 mesi e vedrà impegnati 5 lavoratori nei primi sei mesi ed altri 5 nei sei mesi successivi.
Il Comune di Rosignano Marittimo intende effettuare alcuni interventi manutentivi in occasione della riapertura del Museo Archeologico (chiuso nel 2014) e lavori straordinari per la sistemazione del Magazzino Comunale legati alla riorganizzazione della struttura. In queste attività saranno impegnati 5 lavoratori nei primi sei mesi del progetto. Nei successivi sei mesi, altri 5 lavoratori effettueranno lavori straordinari per la sistemazione del Casale dei Poggetti e di Villa Pertusati, dove sarà trasferito il Museo di Storia Naturale, attualmente ubicato in altra sede.
Il Comune di Collesalvetti intende migliorare il suo patrimonio verde (parchi, giardini e cortili scolastici) con interventi di sistemazione e manutenzione straordinaria, e il suo patrimonio immobiliare (edifici scolastici e altri edifici pubblici). A tal fine assumerà 6  lavoratori (3 per i primi sei mesi e 3 per i sei mesi successivi).

Secondo ambito di intervento: al fine comune di migliorare i servizi ai cittadini aumentando l’efficienza delle amministrazioni anche attraverso la digitalizzazione dei documenti, il Comune di Livorno, il Comune di Collesalvetti e Casalp spa procederanno ad assumere in totale 24 lavoratori (di cui 18 il Comune di Livorno, 4 Casalp spa e 2 il Comune di Collesalvetti) per attività di riordino archivi  e recupero lavori arretrati. L’attività riguarda gli uffici Edilizia privata e SUAP per i Comuni, il settore Affari Giuridici e Legali ed il servizio Gestione Risorse umane e finanziarie per Casalp spa. Anche in questo caso i lavoratori saranno assunti in due tranche di sei mesi ciascuna.
Terzo ambito: sul territorio del Comune di Livorno, in partenariato con il Consorzio 5 Toscana Costa, si prevede un intervento di valorizzazione del patrimonio ambientale e di tutela degli assetti idrogeologici, grazie anche ad interventi straordinari di manutenzione di vie d’acqua naturali e artificiali di competenza del Comune di Livorno. L’attività si protrarrà per 12 mesi e impegnerà 16 lavoratori, suddivisi in due tranche di sei mesi.

Riproduzione riservata ©