Provate “Fortulla”, il vino di Castiglioncello

Dove poter assaggiare e comprare? Nel ristorante, alle Spianate, "Il Casale del Mare" dell'azienda Fortulla (info 0586 - 75.90.07, cell 340 - 45.24.303)

Mediagallery

Quando parliamo di Castiglioncello parliamo di cinema, del Sorpasso, dello splendore degli anni ’60-70, dei Macchiaioli, di un bel mare e di una località che negli anni si è sempre contraddistinta per quel suo essere un po’ così, affascinante, come un elegante donna di classe che, timida, si nasconde tra il verde dei pini e l’azzurro del mare. Quando parliamo di Castiglioncello, parliamo forse della località turistica più conosciuta dell’intera provincia livornese, appunto, per il mare e le campagne circostanti ma, forse, non tutti sanno che, nel mondo, Castiglioncello è conosciuta anche per i suoi ottimi vini.
La notizia potrà suonarvi strana però sulle colline di Castiglioncello si producono, oggi, vini apprezzati ai 4 angoli del globo grazie all’intuito ed al lavoro meticoloso dell’azienda Fortulla (della famiglia Martini, visita qui il sito) che nei propri sette ettari di vigneto, situati dinnanzi al mare, realizza due grandi vini rossi, uno spettacolare vino rosé ed un vermentino ottimale per piatti di pesce fresco locale, tutti prodotti secondo il regime biologico certificato. Inoltre l’azienda si dedica anche alla produzione di olio extravergine d’oliva ma per non dilungarci troppo vi descriviamo le qualità di questi prodotti autoctoni indicati.

Fortulla rosso (50% Cabernet Franc – 50 % Cabernet Sauvignon) è un vino che si presenta con un colore rubino intenso e brillante ed è ideale per l’abbinamento con piatti tipici della tradizione livornese come quelli a base di pesce in umido, con primi piati di carne e secondi a base di carne bianca e rossa. Ottimo anche d’estate se servito a 15-17°.
Sorpasso (47 % cabernet sauvignon – 47 cabernet franc – 6 % merlot) rende decisamente omaggio a Castiglioncello ed al film che ne ha regalato anni di estrema popolarità. E’ un vino “deciso” che presenta all’olfatto intensi profumi di frutta rossa, erbe aromatiche della macchia mediterranea e note speziate. Ideale per abbinamenti con carni rosse, selvaggina, brasati e stufati.

Fortulla rosé ( 50% cabernet franc – 50% cabernet sauvignon) realizzato dal vigneto piantato nel 2003, si presenta di colore rosa tenue ed all’olfatto sprigiona intensi profumi di pompelmo rosa, fragoline di bosco e rosa canina. Ideale per l’abbinamento con salumi, parmigiano reggiano, pesce crudo e crostacei.

Fortulla bianco ottenuto da uve vermentino e viogner ed è di colore giallo paglierino e presenta all’olfatto note di pesca, mela gialla, ananas e fiori di campo. Ideale per l’abbinamento con carni bianche, pesce e crostacei, si consiglia di servirlo ad una temperatura di 8-10 gradi.

Olio extra vergine: Olio extra vergine di oliva a Indicazione Geografica Protetta Toscano (IGP) ottenuto da olive di varietà Leccino, Moraiolo e Frantoio, raccolte con brucatura manuale su reti poste a terra.

Dunque non solo Bolgheri e la Val di Cornia tra le terre del vino della provincia di Livorno, ma, se non lo sapevate, aggiungete pure Castiglioncello dove oltre che di cinema, arte e pittura si parla anche di vigne e vigneti ma, soprattutto, si assaggiano e si producono ottimi vini, realizzati con amore e dedizione dall’azienda Fortulla che esporta i suoi prodotti e il nome della famosa località turistica livornese nell’intero panorama mondiale. Dove poter assaggiare e comprare? Ovviamente l’azienda non poteva farsi mancare un ristorante proprio, il Casale del Mare, in località Le Spianate (info 0586 – 75.90.07, cell 340 – 45.24.303) a poca distanza dallo svincolo “Castiglioncello” sull’Aurelia,  in cui oltre ai vini della casa si possono assaggiare ottimi piatti esclusivi realizzati dallo chef Marco Parillo.

Riproduzione riservata ©

0 commenti

 
  1. # Lili

    Uno dei migliori ristoranti della zona e non solo. Assolutamente da provare, e anche i vini sono eccezionali!

  2. # Beppone

    Conosco il posto dove viene prodotto, c’è anche un bellissimo agriturismo, il proprietario un industriale del settore spugne per casa parmense ormai trapiantatosi qui nel livornese…il vino, assaggiato durante un cane organizzata è veramente….BONO!!!!

  3. # leonardo

    assaggiato il bianco allo “scolapasta”. Sembra leggerino, va giù bene ma son 14 gradi….