La Fanfara dei Carabinieri al Goldoni

Mediagallery

Nell’ambito delle celebrazioni mascagnane, il 4 aprile, la Fanfara dei Carabinieri della Scuola Marescialli e Brigadieri di Firenze si sono esibite in un concerto al Goldoni.  Sono stati suonati pezzi di Mascagni, Morricone e George Gershwin, oltre a medley di Disney e Mina. Molti i presenti a teatro. Il concerto si è concluso con l’inno nazionale. Presente anche il Comandante della Legione Carabinieri Toscana, Gen. Mosca, il prefetto, il sindaco ed il presidente della Provincia.

Riproduzione riservata ©

1 commento

 
  1. # Alamari Musicali

    Venerdì 4 aprile 2014 alle ore 18.00 la Fanfara della Scuola Marescialli e Brigadieri dei Carabinieri, diretta dal M.A.s.U.P.S. Ennio Robbio, terrà un concerto gratuito presso il Teatro Goldoni, sito in via Carlo Goldoni 83 a Livorno. L’ingresso sarà libero fino a esaurimento posti. L’evento nasce dalla collaborazione tra l’Arma dei Carabinieri, il Comune di Livorno e la Fondazione Teatro Goldoni, tesa ad avvicinare la cittadinanza livornese agli uomini in divisa, attraverso il linguaggio universale del mezzo di comunicazione di massa migliore che ci sia: la musica. A proposito di musica, il programma prevede: la marcia d’ordinanza dell’Esercito Italiano, intitolata “4 Maggio” e composta dal M° Fulvio Creux (in occasione del cinquantesimo anniversario della Banda dell’Esercito) e la “Preghiera” tratta dall’opera “Cavalleria Rusticana” del compositore livornese Pietro Mascagni di cui lo scorso anno si è celebrato il 150 anniversario dalla nascita. A seguire alcuni bellissimi medely: “Disney Fantasy”, di Nahoiro Iwai, contenente alcune colonne sonore dei films di animazione della Walt Disney; “Visit to George Gershwin” di Vlad Kabec; “Brava Mina” scritto da Brilot sui temi delle canzoni “Insieme”, “Se c’è una cosa che mi fa impazzire”, “Amor mio”, “Tintarella di luna”; “Abba Gold” di Ron Sebregts, dedicato al noto complesso musicale degli Abba; “Moment for Morricone” di Johan De Meij basato su alcune sue colonne sonore. In chiusura di concerto sono previste la marcia d’ordinanza dell’Arma dei Carabinieri (“La Fedelissima” di Luigi Cirenei) e l’inno nazionale della Repubblica Italiana (“Il canto degli Italiani” di Michele Novaro.).
    N.B.: Si prega di correggere la fotografia poiché essa non rappresenta la Fanfara della Scuola Marescialli e Brigadieri dei Carabinieri di Firenze bensì la Banda Musicale dell’Arma dei Carabinieri (35 elementi contro 102)

I commenti sono chiusi.