Cori, ecco il bando per ottenere i contributi. Come partecipare

Il budget complessivo a disposizione per “Città in Coro” ammonta ad 15 mila euro

Mediagallery

Un’importante iniziativa per la valorizzazione delle realtà corali livornesi ed un efficace mezzo di indirizzo e programmazione per il settore culturale, ed in particolare musicale, per tutto il territorio della nostra provincia: è quanto si propongono la Fondazione Livorno e la Fondazione Teatro Goldoni presentando il Bando per l’assegnazione di contributi “Città in Coro 2014”.
Il presente bando, nelle intenzioni degli organizzatori, intende sollecitare gli enti e le organizzazioni operanti nel settore della musica dilettantistica e/o amatoriale nel territorio livornese affinché elaborino progetti di qualità con l’obiettivo di arricchire l’offerta musicale e favorire gli aspetti formativi e di aggregazione sociale collegati all’esperienza musicale di esecutori non professionisti.
C’è tempo fino al 31 gennaio per presentare la domanda di ammissione al conferimento dei contributi da parte di singole o più corali associate per la realizzazione di iniziative musicali da tenersi rigorosamente dal prossimo mese di marzo 2014 al febbraio 2015. Il budget complessivo a disposizione per “Città in Coro” ammonta ad 15 mila euro: i contributi saranno finanziati ed erogati dalla Fondazione Livorno, la Fondazione Goldoni sarà il soggetto attuatore del Bando. L’entità massima delle erogazioni per ogni progetto è fissata, di norma, in euro 1.500, 2.500 euro per i progetti che coinvolgeranno due corali e 3.500 euro per un numero maggiore di corali; l’entità delle erogazioni sarà comunque determinata tenendo conto della congruità dell’importo richiesto rispetto al progetto medesimo.
L’elenco dei soggetti e dei progetti ammissibili e non ammissibili, così come gli ambiti di intervento (luoghi, festività, commemorazioni, ricorrenze e generi musicali), i criteri di valutazione delle richieste insieme a tutte le informazioni per la partecipazione al bando sono inclusi nella modulistica predisposta che può essere ritirata presso l’Ufficio Customer Satisfaction della Fondazione Goldoni tutte le mattine dal lunedì al venerdì, dalle ore 9,30 alle ore 13 e consultabile sul sito internet della Fondazione Goldoni (www.goldoniteatro.it) e della Fondazione Livorno (www.fondazionelivorno.it).
I soggetti interessati dovranno farne richiesta nelle forme e secondo le procedure indicate entro il 31 gennaio mediante lettera raccomandata con avviso di ricevimento o raccomandata a mano alla Fondazione Teatro Goldoni. L’apertura delle buste avverrà esclusivamente in sede di Commissione di valutazione.

 

Riproduzione riservata ©