Anniversario Mascagni, domani concerto in onore del compositore livornese. Partecipate

Mediagallery

Se la data del 7 dicembre, ricorrenza della nascita di Pietro Mascagni, è diventato un appuntamento di riferimento per la programmazione lirica del Teatro Goldoni di Livorno e lo sarà particolarmente quest’anno in occasione del suo 150° anniversario, il Teatro di Tradizione livornese non manca di commemorare anche la data della scomparsa del Maestro, avvenuta il 2 agosto 1945 all’Hotel Plaza di Roma, dove Mascagni viveva da tempo. Grazie alla collaborazione del Premio Rotonda, la Fondazione Goldoni organizza così nell’ambito della prestigiosa rassegna nazionale di pittura e scultura giunta alla sua 61^ edizione, il Concerto Lirico “Mascagni, Parisina e altre…”: l’appuntamento ad ingresso libero è per sabato 3 agosto, alle ore 21.30, alla Rotonda di Ardenza.

La scelta da parte degli organizzatori del Premio Città di Livorno “Mario Borgiotti” 2013 di inaugurare nel segno di Mascagni la rassegna che si protrarrà fino al 18 agosto, rappresenta un omaggio ulteriore alla figura ed all’arte del compositore livornese la cui musica è stata  sicuramente al pari di tante altissime espressioni della pittura del nostro territorio ambasciatrice della cultura italiana nel mondo e con essa anche del nome della stessa città di Livorno.
Ulteriore iniziativa che lega ulteriormente le arti figurative all’opera lirica, l’istituzione di uno speciale Premio nel 150° Anniversario della nascita di Pietro Mascagni della Fondazione Goldoni, che sarà assegnato dalla stessa giuria “Premio Città di Livorno” al termine della rassegna e vedrà il quadro vincitore esposto in Teatro nel corso della prossima stagione. Sarà il Direttore artistico della stagione lirica della Fondazione Goldoni Alberto Paloscia a presentare gli artisti protagonisti di questo appassionante ed impegnativo concerto, tutti molto noti e già apprezzati dal pubblico livornese: il soprano Maria Cioppi, il soprano Bianca Barsanti e Anna Cognetta al pianoforte. Particolarmente ricco e nutrito il programma della serata, in larga parte ovviamente dedicato a Mascagni, con alcune arie tratte dalle sue opere più celebri ed amate (Cavalleria rusticana, L’Amico Fritz, Lodoletta, ecc.), con una particolare attenzione ai personaggi femminili delle sue opere a partire da Parisina, la tragica ed altissima figura melodrammatica creata con Gabriele D’Annunzio per l’opera omonima di cui proprio nel 2013 cade il centenario della prima rappresentazione. Non mancheranno le sorprese, con alcune pagine dal rarissimo ascolto (come quella tratta dalla sua ultima opera Nerone) e gli immancabili bis.

Tutte le informazioni su programma ed interpreti su www.goldoniteatro.it

Riproduzione riservata ©

3 commenti

 
  1. # andy

    per chi fosse interessato su youtube si può vedere il filmato dei suoi funerali, basta digitare “onoranze a pietro mascagni livorno ” sul motore di ricerca di youtube.
    Nel filmato si vede anche il palazzo in piazza Cavallotti dove nacque. La costruzione salvatasi dalle bombe, non fu risparmiata dalla speculazione edilizia e dall’ignoranza di una parte dei livornesi. Sono anche io livornese e mi vergogno per lo scempio di costruzioni storiche fatto nella mia città.

  2. # andy

    P.s. : se digitate su you tube ” lavoce di mascagni ” la sentirete

  3. # 4luglio68

    Non parlerei di speculazione o ignoranza ma, semplicemente di una “damnatio memoriae” nei suoi confronti da parte delle amministrazioni succedutesi dopo il ’45. Ricordo che anni fa, in una ricorrenza in piazza Cavallotti, l’orchestra suonò in mezzo ai rifiuti che “casualmente”, quel giorno, non vennero raccolti al termine del mercato!

I commenti sono chiusi.