Ancora un successo per i Lions Salviano

Mediagallery

Una nuova perla di una collana ricca di successi. I Lions Salviano Livorno si confermano una splendida realtà del campionato toscano di C2, girone ovest, e in casa con il Massa ottengono la loro quinta vittoria stagionale. I labronici, che si sono imposti 35-21, consolidano la loro ottima terza piazza e portano a sole due lunghezze il ritardo in classifica dal Cus Pisa, secondo. Nel prossimo turno (l’ultimo del girone d’andata e del 2013) i gialloblù cussini renderanno visita (nell’anticipo di sabato) al temibile Bellaria Pontedera, mentre i Lions Salviano (domenica) giocheranno in trasferta con il non irresistibile Garfagnana. E’ legittima per gli amaranto la speranza di presentarsi al giro di boa del campionato al secondo posto. I livornesi stanno viaggiando su ritmi davvero impensabili ad inizio annata.

Questa la situazione dopo otto turni (una giornata dal termine del girone ascendente): Union Tirreno 29 p.; Cus Pisa* 27; Lions Salviano Livorno 25; Fulgida Etruschi Livorno* e Bellaria Pontedera** 17; Pistoia*** 14; Massa*** 11; Rufus**** 0; Garfagnana** -3; Valdinievole*** -8. *Cus Pisa e Fulgida scontano 4 punti di penalizzazione. **Bellaria e Garfagnana scontano 8 punti di penalizzazione e devono recuperare 1 partita. ***Massa, Pistoia e Valdinievole scontano 8 punti di penalizzazione. ***Rufus sconta 12 punti di penalizzazione. Come preannunciato alla vigilia del match, i due giocatori-allenatori dei Lions Salviano, Emanuele Bertolini e Antonio Cannavò, hanno dato spazio a giocatori nella prima parte della stagione poco utilizzati.

Le risposte sono state decisamente positive. Di fatto i locali hanno sempre condotto con margini piuttosto ampi. In attacco tutto è funzionato a meraviglia. Cinque le mete realizzate. A bersaglio due volte il pilone Salvo ed una ciascuno i trequarti La Russa e Shani ed il terza linea Federico Petrantoni. L’apertura Civita e lo stesso La Russa hanno arrotondato, siglando rispettivamente due piazzati e due trasformazioni. I livornesi avevano chiuso il primo tempo in vantaggio 21-7. Il Massa, che pure può contare su una mischia pesante e che nella domenica precedente aveva battuto il quotato Pistoia, è parso in difficoltà contro il dinamismo degli avversari. Utilizzati, nelle fila labroniche, anche Testi (titolare) e Filippelli (partito dalla panchina), i due giovani all’esordio in tornei seniores: i due sono tornati ad allenarsi solo nelle ultime settimane. Lo schieramento amaranto: Marchi (8′ st Rosellini); Brunelli (22′ st Bruccioni), Miceli (11′ st Giuli), La Russa, Shani; Cannavò (6′ st Civita), Petrantoni C.; Venturi, Tonelli (31′ st Bertolini), Petrantoni F.; Dell’Omodarme, Testi (19′ st Pulaha); Lorenzoni, Ferretti (1′ st Filippelli), Salvo.

Riproduzione riservata ©