Lions, i playoff sono ad un passo. Salviano vuol tirare su la testa

Mediagallery

SERIE C1

Per difendere la terza piazza e festeggiare l’accesso ai playoff promozione. Ai Lions Amaranto Livorno basterà racimolare, in queste ultime due giornate di regular season della C1 toscana, un punto in meno rispetto a quanto raccoglierà il Firenze’31 cadetto. I labronici, che provengono da tre convincenti successi (e che nelle ultime dieci partite disputate hanno vinto in nove occasioni), vantano, in classifica, una lunghezza di margine sui gigliati (quarti) e gli scontri diretti favorevoli. I Lions giocheranno questa domenica (ore 15,30, al ‘Maneo’) in casa con il Sesto Fiorentino e poi renderanno visita al Valdisieve. Con nove punti, la squadra labronica potrebbe non preoccuparsi di cosa combinerà il Firenze’31 cadetto, atteso dapprima (sabato in anticipo) dal match interno con il Valdisieve e poi domenica 13 dalla sfida in trasferta con l’Amatori Prato.

La situazione, per i Lions, è invidiabile. Gli amaranto, contro il Sesto, saranno affiancati anche dal pubblico delle grandi occasioni: quella allenata da Conflitto e Gragnani è l’unica squadra senior cittadina di scena, in questo fine settimana, a Livorno e l’ingresso sugli spalti del terreno di via Settembrini è gratuito. Ripetendosi sugli alti livelli di gioco espressi nelle ultime uscite, il successo con il Sesto è abbondantemente alla portata. E’ evidente che se sabato il Firenze’31 cadetto non saprà ottenere il massimo con il Valdisieve, ai labronici, contro il Sesto, potrebbe esser sufficiente la vittoria senza bonus. Il Sesto è una discreta squadra, che anche l’anno passato creò non pochi imbarazzi ai livornesi. In particolare temibile il lavoro della mischia sestese. Sul piano tecnico, i Lions sono però più dotati. Il favore del pronostico è tutto dalla parte amaranto. Rispetto alla partita di Lucca della settimana scorsa, i Lions recuperano Ciapparelli e Pacini. E’ ancora indisponibile Scardino. La sensazione è che la squadra livornese, dopo le difficoltà incontrate nello scorcio iniziale del campionato, abbia ingranato le marce alte. Questa fase finale della stagione può regalare grandi soddisfazioni. La telecronaca del match con il Sesto verrà trasmessa, da TC2Sport (canale digitale 272) lunedì 7 alle 20,30, martedì 8 alle 13 e alle 18 e poi nuovamente in replica nei giorni successivi.

SERIE C2

Nonostante le pesanti assenze di Corrado Petrantoni, Calvetti, Dell’Omodarme, Salvo e Testi, i Lions Salviano Livorno hanno i mezzi, domenica, per tornare a casa, dall’ultima trasferta stagionale, con un buon bottino di punti. Sul campo del Massa (calcio d’inizio alle 15,30), la formazione labronica vuole ritrovare la via del successo, che manca dal derby cittadino del 9 marzo in casa con la Fulgida Etruschi Livorno. L’eventuale vittoria a Massa (non necessariamente condita dal bonus aggiuntivo) consentirebbe agli amaranto di ‘blindare’ il terzo posto e addirittura cullare l’ipotesi della seconda piazza. I Lions Salviano, a due giornate dalla fine del campionato di C2, girone toscano ovest, vantano 3 lunghezze di margine sulla coppia Bellaria Pontedera – Fulgida Etruschi Livorno ed accusano 1 punto di ritardo dal Cus Pisa (irraggiungibile è la prima piazza saldamente occupata dall’Union Tirreno cadetto).

La formazione allenata da Bertolini e Cannavò è virtualmente certa di raccogliere, nell’ultima giornata, domenica 13, l’intera posta in palio, in casa con il (non irresistibile) Garfagnana. Se dunque contro il Massa arrivano almeno 4 punti, il podio della classifica è sicuro. Non solo. Il Cus Pisa, dopo il (morbido) match interno di questa prima domenica di marzo, con il Rufus San Vincenzo, renderà visita al sempre temibile Bellaria Pontedera. Insomma, gli incroci di risultati favorevoli potrebbero proiettare decisamente in alto gli amaranto. Tutto, però, dipende dalla sfida di Massa, da giocare contro una squadra (sesta in graduatoria), che nell’arco della stagione ha alternato risultati di prestigio a momenti ben poco esaltanti, i Lions Salviano dovranno sfoderare una prova ricca di sostanza. Il Massa, in particolare, può contare su un organizzato e pesante pacchetto di mischia. All’andata i labronici (che però non dovevano fare i conti con le gravi assenze di cui sopra…) vinsero in scioltezza. La speranza è che non si tratti dell’ultima partita dell’intera stagione. La società livornese spera che il Garfagnana, che pure lamenta problemi d’organico, possa regolarmente presentarsi, domenica 16, sul campo labronico ‘Maneo’. Al termine di tale sfida, il ‘terzo tempo’ teso a festeggiare una stagione per gli amaranto comunque esaltante, di gran lunga più brillante rispetto a quanto preventivabile ad inizio campionato.

Riproduzione riservata ©