I Lions Livorno al barrage con la Fulgida Etruschi

Mediagallery

I Lions Amaranto Livorno hanno chiuso il campionato di C1 toscano al terzo posto, con un ruolino di 12 vittorie e 4 sconfitte; 5 le affermazioni colte nelle ultime 5 partite e ben 11 i successi ottenuti nelle ultime 12 giornate. I ragazzi di Conflitto e Gragnani, prima di accedere alla fase interregionale dei play-off promozione, dovranno superare, nel barrage del 27 aprile i ‘cugini’ della Fulgida Etruschi Livorno; la Fulgida è arrivata terza nel girone ovest della C2 toscana, ma essendo l’unica squadra del suo raggruppamento in regola con il settore giovanile obbligatorio, viene considerata, per la griglia di partenza della post-season, la prima in graduatoria.

La formazione che vincerà il derby tutto labronico dell’ultima domenica di aprile affiancherà le altre due toscane, Florentia e Cus Siena (prima e seconda in C1) negli spareggi per salire in B. Curiosamente se i Lions Salviano Livorno (di fatto la seconda squadra dei Lions Amaranto) avessero conquistato anche solo un punto in più nel proprio campionato di C2, avrebbero ‘eliminato’ la Fulgida e consentito ai Lions Amaranto di accedere direttamente alla fase interregionale. I Lions Salviano, che hanno concluso il torneo al quarto posto, con una sola lunghezza in meno rispetto alla Fulgida, vantano gli scontri diretti favorevoli nei confronti dei verdeamaranto. Se la Fulgida non avesse acciuffato la terza piazza, non avrebbe partecipato ai play-off. I Lions Amaranto, sfruttando le doti a disposizione, possono superare nel barrage la Fulgida e poi tentare di dar la caccia alla B, sfuggita per un soffio l’anno scorso. La prima squadra dei Lions è nata nel 2007 e subito nel 2008 ha ottenuto il salto dalla C alla B. Dopo due salvezze, nel 2011 è giunta la discesa in C1. Ora, aperto un nuovo ciclo, si punta a ritornare, dopo tre anni, nella serie cadetta.

Riproduzione riservata ©