Gli Etruschi si arrendono a Sesto Fiorentino

Mediagallery

Difficile, a Sesto Fiorentino, sul terreno di una squadra degna di categorie superiori, fare qualcosa di più. In trasferta, contro la squadra cadetta dei Cavalieri Prato/Sesto, non è bastata alla Fulgida Etruschi Livorno una prova ricca d’orgoglio. E’ finita 44-10 (7 mete a 1) per i padroni di casa. La squadra del Cavalesto (Cavalieri Prato/Sesto) cadetta si allena insieme alla propria prima rappresentativa (serie A) e può contare su un roster di primissimo piano per la serie C regionale. I verde-amaranto ospiti, al di là dell’indubbio spessore degli avversari, hanno dovuto fare i conti con una serie di infortuni di pedine importanti (out nel corso della gara Carrani, Bonaretti, Bonomo e Consani): malanni che hanno costretto a rivoluzionare l’assetto. Il successo dei Cavalieri non fa una grinza ma un punteggio meno vistoso avrebbe rispecchiato con più fedeltà l’andamento della partita. Basti pensare che fino al 10′ della ripresa i labronici erano in ritardo solo 20-10. Solo nell’ultima parte del match, complici i problemi di cui sopra, i verde-amaranto hanno subìto il definitivo allungo degli antagonisti.  A Sesto, fin dai primi minuti, i padroni di casa giocano ad alti ritmi e trovano buone soluzioni. La Fulgida risponde presente e disputa una prima frazione sugli scudi. Livornesi a bersaglio con una meta del mediano Bonomo e con cinque punti di piede di De Libero. All’intervallo 20-10 per i locali (senza un piazzato ‘regalato’ dai labronici agli avversari il punteggio sarebbe stato di 17-10). Al giro di boa della ripresa i cadetti dei Cavalieri Prato/Sesto prendono in mano le redini del confronto, si assicurano il bonus, per poi issarsi sul 44-10 finale. Per la Fulgida una sconfitta a testa alta. Più del passivo incassato, a preoccupare i due allenatori-giocatori labronici Consani e Carrani in vista delle prossima gare, è il lungo elenco dei giocatori acciaccati.
Lo schieramento verde-amaranto protagonista a Sesto: Incrocci C.; Petrantoni F., Compiani, Carrani (24′ pt Chiarugi), Sanacore; De Libero, Bonomo (21′ st Guiggi); Ruffino, Consani (17′ st Amadori), Mazzocca (37′ pt – 42′ pt Lomi); Pini, Spagnolo (1′ st Lomi); Bonaretti (19′ pt Chabar), Ianda, Trinca.

Ecco la classifica della C1 regionale, girone 1 dopo le prime 2 giornate: Lucca e Prato/Sesto 10; Firenze 9; Etruschi e Montelupo 5; Arezzo e Le Sieci* 1; Cortona -2; Chianciano -3; Am. Prato* e Bellaria -4. *Le Sieci e Am. Prato 1 partita in meno. La Fulgida domenica prossima ospiterà l’Amatori Prato, altra squadra che – ad onta della sua posizione di classifica attuale – appare destinata a lottare per il vertice della graduatoria.

Riproduzione riservata ©