Rugby under 16. Gli Etruschi tornano in campo

Mediagallery

Gli under 16 degli Etruschi Livorno, che agli ordini dei tecnici Fabbrini e Galletti, coadiuvati dal preparatore fisico Mencacci, hanno iniziato il proprio lavoro in piena estate per disputare già nei primi giorni di settembre i barrage per l’accesso al girone d’èlite di categoria, sono tornati, dopo il ‘letargo’ invernale, in campo. In casa, nel recupero della prima giornata del torneo regionale, i verde-amaranto hanno, agevolmente, liquidato i coetanei del Mugello. Secondo copione, contro una squadra con molti elementi alle prime esperienze nella palla ovale (ed ultima in graduatoria), i labronici si sono imposti in modo perentorio e indiscutibile. Il punteggio conclusivo di 62-6 testimonia l’andamento di una gara a senso unico, sempre in mano ai livornesi, abili nel finalizzare in meta, con azioni condotte in velocità, il grosso quantitativo di palloni ‘fabbricati’ dalla mischia. Onore e merito agli Etruschi, che hanno compiuto il proprio dovere, ma onore e merito anche al Mugello, che, pur tecnicamente meno dotato degli antagonisti, ha combattuto sempre con grinta e lealtà. Termini quali ‘asfaltati’ e/o ‘travolti’ non appartengono al vocabolario del rugby: se si scende sul terreno di gioco per affrontare avversari più dotati e si dà il massimo, si merita sempre e comunque un applauso. Per i verde-amaranto si è trattata di una partita utile per oliare i meccanismi in vista di gare ben più impegnative e più delicate nella lotta per le prime piazze. Nell’ambito della prima giornata del girone di ritorno, le due squadre si ritroveranno di fronte, nel prossimo impegno agonistico (stavolta in casa del Mugello) il 2 febbraio. I giocatori labronici utilizzati da Fabbrini e Galletti nel primo match del 2014: Vitiello, Mirante, Tullio, Del Greco, Bertuccelli A., Ciampagna, Alaimo, Volpi, Perciavalle, De Robertis, Sheu, Masuottolo, Bigazzi, Dejan, Giuliani, Bertuccelli F., Giorgi, Gianmarco, Capacciuoli, Joni.

Riproduzione riservata ©