Rugby: due ragazzi dei Lions Amaranto Livorno in partenza con l’Italia under18 per il Sudafrica

Mediagallery

LIVORNO – Compiranno 17 anni, fra qualche settimana, alla fine dell’estate, ma per Roberto Paolo Barducci e Dario Basha, vere e proprie promesse livornesi della palla ovale, il ‘regalo’ di compleanno è giunto in anticipo. I due giocatori – avanti dei Lions Amaranto Livorno, entrambi classe ’96 – sono stati convocati nella selezione dell’Italia under 18 in vista del prestigiosissimo tour in Sud Africa, in agenda da venerdì 2 a domenica 18 agosto. Una meta di grandissimo prestigio per Barducci (pilone) e Basha (terza linea), abilissimi nel migliorare le proprie qualità tecniche e umane nell’Accademia Federale ‘Lorenzo Sebastiani’ di Roma. L’ennesima chiamata in azzurro conferma le loro indiscusse qualità. Si tratta di due autentiche certezze del rugby nazionale. La grande soddisfazione unisce non solo i due elementi, ma anche i dirigenti ed i tecnici dei Lions Amaranto, società che da sempre (o meglio, dal 2000, anno della propria fondazione) ha concesso priorità al proprio vivaio. Il sodalizio labronico (che, con la sua prima squadra ha sfiorato quest’anno il ritorno in B), ha sempre concesso la precedenza ai propri under. Solo dal 2007, quando si è reso indispensabile l’allestimento di una prima squadra, per dare un naturale ‘sbocco’ ai giocatori ormai troppo grandi per militare in una formazione giovanile, i Lions hanno iniziato l’attività senior. Ma mai il club amaranto ha dimenticato le proprie priorità. Da sempre i Lions sono consapevoli che solo con un serio lavoro alla base, si può guardare al futuro con ottimismo. Insieme ad altri 28 loro coetanei (quasi tutti di società di altissimo profilo nazionale), Barducci e Basha si troveranno lunedì 28 luglio a Paese, nel trevigiano. Fino a giovedì primo agosto, è previsto, insieme al team manager Claudio Appiani ed al responsabile tecnico Massimo Brunello, un lavoro di preparazione in terra veneta. Venerdì 2 la partenza per Cape Town, dove sono in programma due test match: il 5 con il Boland Academy ed il 9 con il Wp Cravens. Successivamente, a Western Cape, partita con il Swd Cravens (il 13) e a Città del Capo (il 17) incontro con il Boland Cravens. Domenica 18 gli azzurrini faranno ritorno in Italia. Barducci e Basha sono reduci, nella stagione 2012/13, sempre con la maglia della selezione azzurra giovanile, da importantissimi test internazionali, con tanto di tournèe in Francia e in Inghilterra. Il lavoro svolto nell’Accademia ‘Sebastiani’ consente a tutti i giovani giocatori di interesse nazionale di effettuare un serio lavoro tecnico, senza perdere di vista gli impegni scolastici. Al pari degli altri ‘college’ gestiti dalla Federugby, gli atleti crescono non solo come sportivi, ma anche come uomini. Basha ha iniziato la sua esperienza alla ‘Sebastiani’ nello scorso mese di settembre, Barducci un mese più tardi. Entrambi poi – nel limite dei loro impegni federali – si sono ritagliati spazio nella squadra under 20 dei Lions, nel campionato di categoria.

 

Riproduzione riservata ©

1 commento

 
  1. # BUDIULIKKE

    complimentoni ai 2 ragazzini , peccato che questa citta’ snobbi uno degli sport piu’ nobili , belli e ricchi di valori sportivi , complimenti anche alla societa’ che continuando ad operare nella piu’ assoluta umilta’ e consapevolezza dei propri mezzi impedira’ al dio denaro di rovinare uno sport che da centinaia di anni forma atleti veri.

I commenti sono chiusi.