Rugby C2: i Lions Salviano attendono Pistoia

Mediagallery

Squadra che vince non si cambia. I Lions Salviano Livorno, nel confronto casalingo di domenica con il Pistoia (campo ‘Maneo’ di via Settembrini, calcio d’inizio alle 15,30, ingresso gratuito per gli sportivi) dovrebbero presentarsi con gli stessi effettivi che, nell’ultimo turno, hanno battuto, in modo largo e convincente, in trasferta, il Valdinievole. Nel giro di sette giorni, a cambiare in modo notevole, è il valore dell’avversario e dunque la difficoltà della gara.

Il Pistoia è, indiscutibilmente, più valido dei propri ‘cugini’ di Pieve a Nievole. Pistoia, che fino all’anno scorso, militava in C1, può contare su una rosa competitiva per la categoria. Non a caso, nei primi due turni, i pistoiesi hanno ottenuto due successi (proprio con il Valdinievole e con il Rufus San Vincenzo). Il ritardo dalle prime piazze della formazione pistoiese è dovuto alla pesante penalizzazione di 8 punti inflitta per il mancato allestimento, nella scorsa stagione, delle rappresentative obbligatorie under 16 e under 14. Si tratta di un test duro per i Lions Salviano, composto in prevalenza da giocatori che l’anno scorso, con la maglia del Carli Salviano, hanno disputato la C3.

I ragazzi guidati da Emanuele Bertolini e del giocatore-allenatore Antonio Cannavò sono a caccia dei primi punti casalinghi: due settimane fa, nel duro esordio nella C2, hanno perso con l’Union Tirreno cadetto, la squadra che ora guida solitaria il torneo. La classifica di C2 toscano, girone ovest dopo i primi 160′: Union Tirreno cadetto 9 p.; Fulgida Etruschi Livorno, Lions Salviano e Cus Pisa* 5; Bellaria Pontedera** 2; Pistoia** 1; Valdinievole**, Garfagnana** e Massa** -8; Rufus San Vincenzo*** -11. *Cus Pisa sconta 4 punti di penalizzazione; ** Bellaria, Pistoia, Valdinievole, Garfagnana e Massa scontano 8 punti di penalizzazione; ***Rufus sconta 12 punti di penalizzazione.

Per i Lions Salviano è in forse la presenza del terza linea Venturi, mentre torna a disposizione il trequarti Domenici. Capitan Mantovani, dopo essersi limitato a giocare la ripresa contro il Valdinievole, sta smaltendo il suo antipatico malanno e, forse, partirà titolare in prima linea. Il match con il Pistoia apre, per gli amaranto, una serie di quattro gare da giocare a Livorno. Il 27 ottobre altra sfida casalinga, con il Rufus San Vincenzo, sabato 9 novembre (dopo la sosta), derby (per il calendario in trasferta) con la Fulgida Etruschi Livorno e domenica 17 novembre incontro interno con il Cus Pisa. Dopo questo poker di incontri, sarà possibile intuire le reali ambizioni della squadra labronica.

Riproduzione riservata ©