Rugby C1: Lions attesi dalla sfida contro Prato

Mediagallery

Parlare di ‘sfida delicatissima’ o addirittura ‘decisiva’ effettuando la presentazione della prima gara ufficiale dell’intera annata agonistica può apparire eccessivo e fuori luogo. Eppure l’incontro valido per il turno di apertura del campionato di C1 fra Amatori Prato e Lions Amaranto Livorno, in agenda domenica 6 ottobre alle 15,30 sul terreno laniero ‘Montano’, riveste una grandissima importanza e potrebbe avere, nel bene o nel male, un peso notevole nell’economia della stagione. I Lions ritrovano subito l’unica squadra contro cui, durante la regular season 2012/13, non sono riusciti ad imporsi. I pratesi, nella scorsa annata, hanno ottenuto contro gli amaranto un pareggio (al ‘Maneo’ all’andata) ed una vittoria (sul campo amico ‘Montano’ al ritorno).

Quella laniera dell’Amatori è una buonissima compagine e, al pari dei Lions, del Firenze ’31 cadetto, della Florentia e del Cus Siena, ha i mezzi per puntare alle prime posizioni. Al termine della regular season (9 le formazioni al via; 16 le partite per ciascuna squadra), le prime tre accederanno ai play-off promozione. E’ evidente che gli scontri diretti fra le ‘big’ possono fare la differenza. L’Amatori Prato, che pure ha ceduto ai ‘cugini maggiori’ de ‘I Cavalieri’ (vice campioni d’Italia) un paio di elementi, è una formazione di spessore: sono pericolose, in particolare, le azioni della linea arretrata.

I Lions vogliono cogliere quella promozione in B sfuggita per un soffio lo scorso anno. A Prato, per strappare un risultato positivo, servirà una prestazione ricca di sostanza. Le gravi assenze di Bitossi, Santoni, Rossi, Fraddanni, Vittorio Valente, Giusti e forse di Michele Valente, non agevolano il compito dei labronici. Nel delicato ruolo di mediano di mischia verrà utilizzato il giovanissimo Matteo Magni, al suo esordio nei campionati seniores. Al suo fianco, come apertura, spazio a capitan Francesco Pacini. Pacchetto composto dai piloni Ciapparelli e Umpetti, dal tallonatore Ibraliu, dalle seconde linee Giugni e Bertini, dal terza centra centro Scardino e dalle terze ali Biagi e Siviero. Sui trequarti opereranno Lopez estremo, Oro e Del Moro alle ali e Mazzotta e Novi (giunto dagli Etruschi) ai centri. Il campionato di C1 vede tre squadre partire con penalizzazioni. Si tratta di tre formazioni (Valdisieve e Sesto a meno 8, Lucca a meno 4) che, sulla carta, non dovrebbero inserirsi nella lotta per le prime piazze.

I Lions, che nel corso delle amichevoli pre-campionato hanno messo in vetrina buoni numeri, dopo l’incontro di Prato, ospiteranno, domenica 13, un’altra diretta concorrente per la conquista delle posizioni di vertice, quel Firenze ’31 cadetto che in questa prima giornata osserva un turno di riposo. Le telecronache di tutte le gare interne dei Lions (e dunque anche la sfida del 13 ottobre) verranno trasmesse il lunedì alle 20,30 su TCSport (canale 272 del digitale terrestre). Il 20 ottobre riposo per i ragazzi di Conflitto e Gragnani. Ricapitolando, già in quese primissime fatiche, i livornesi si giocano una fetta consistente della propria stagione.

Riproduzione riservata ©