Turrini, un altro oro (il 20esimo) da appendere in bacheca. Argento per la De Memme

Federico Turrini: "Ho cercato di disputare una gara controllata nei primi 100 (58"69, ndr) e poi andare in progressione"

Mediagallery

Cari, vecchi successi. O meglio, beate abitudini che Federico Turrini ha fatto valere subito, in occasione della prima mattinata di gare ai Campionati Italiani Assoluti Invernali in corso di svolgimento a Riccione: dopo lo splendido bronzo conquistato a Herning, infatti, il mistista labronico (tesserato per il Nuoto Livorno e il Centro Sportivo Esercito) ha nuotato i 400 (in vasca lunga) in 4’17’’30 cogliendo il 20esimo titolo in carriera a livello Assoluto.
“Ho cercato di disputare una gara controllata nei primi 100 (58″69, ndr) e poi andare in progressione, ma aver finalizzato la preparazione con lavori specifici per la vasca corta non mi ha aiutato; sono orgoglioso tuttavia di aver conquistato la 20esima medaglia d’oro”.
Altrettanto splendido argento per Martina De Memme (2’00’’43) nei 200 Stile Libero alle spalle di Alice Mizzau e che nel pomeriggio si è assicurata anche l’argento negli 800 (8’37’’08) innescando un autentico testa a testa con Aurora Ponselè.
Prestazione coraggiosa, e senza dubbio ricca d’indicazioni verso le stagione primaverile, per Chiara Masini Luccetti (G.S. Forestale) che è riuscita a firmare un più che discreto 2’01’’41 sempre nei 200 Stile Libero.
Per quanto riguarda gli altri risultati, ottimo il 24’’70 di Erik Regini nei 50 Farfalla e il debutto in un campionato Assoluto per molti giovani della “cantera”.

Altri risultati – 400 SL: Manoussakis (3’59’’82), Ferretti (4’00’’41); 200 Stile Libero: Fassone (2’03’’64); 400 Misti (4’36’’63); 100 Farfalla: Campo (1’02’’37); 4X100 SL: Regini, Torre, Taccola, Landini (3’30’’73); 4X100 MX: Dani, Panattoni, Riccobono Cavallini (4’27’’33); 50 SL: Fassone (27’’01); 200 Farfalla: Landini (2’02’’73).

 

Riproduzione riservata ©