Europei Juniores: Franceschi in evidenza, sabato riflettori sui 200 misti

Mediagallery

Questa volta, Sara Franceschi, ce l’ha fatta. Ha passato il primo turno, salvo poi fermarsi nelle semifinali dei 200 Rana (2’36’’05 nelle batterie e 2’36’’38 nel pomeriggio, crono quest’ultimo valido per aggiudicarsi il 14esimo posto complessivo).
Un doppio impegno che la proietta spedita verso i 200 Misti di sabato con tanto entusiasmo e la piena consapevolezza di potersi divertire all’interno di un contesto che si sta rivelando davvero di livello (quasi) Assoluto, basti pensare ai record su record battuti dal greco Apostolos e dall’azzurro Sabbioni nei 100 Dorso, dal 4’41 nei 400 Misti dell’iberica Zamorano, per non parlare delle frecce a Stile Libero schierate dalla Russia.
Un bell’andare, si dice in gergo natatorio. Un ballo al quale è stata invitata anche l’atleta di casa Nuoto Livorno che dopo le buone prestazioni offerte al debutto nei 400 Misti e giovedì nei 200 Rana, adesso vuole scoprire tutte le carte nella sua gara, quella in cui quest’anno è riuscita a togliersi le maggiori soddisfazioni e di cui è primatista italiana in carica della categoria Ragazze. Alè Sara.

Riproduzione riservata ©