Europei Juniores: Franceschi 7° nei 200 misti

Mediagallery

Ce lo aveva promesso, ed è stata di parola Sara Franceschi: “Nuotare una finale sarebbe fantastico…”.
Detto, fatto. Con un campionato Europeo Juniores in crescendo, archiviato appunto con la finalissima di 200 Misti (2’18’’98), la mistista classe 1999 del Nuoto Livorno superando le batterie e le semifinali salvo poi arrendersi alla strapotenza spagnola della Zamorano, della britannica Coates e della tedesca Hoepink.
Ma va benissimo anche così, perché oltre alla soddisfazione di salire su un podio (che certamente è tanta…), a 15 anni di fondamentale importanza è il bagaglio d’esperienza che un atleta riesce a far suo, per di più in un contesto di livello (quasi) Assoluto, basti pensare ai record su record battuti dal greco Apostolos e dall’azzurro Sabbioni nei 100 Dorso, dal 4’41 nei 400 Misti della stessa Zamorano, per non parlare delle frecce a Stile Libero schierate dalla Russia.
Un bell’andare, si direbbe in gergo natatorio. Un ballo al quale è stata invitata pure Sara Franceschi tra le splendide corsie della Sportboulevard di Dordrecht (Olanda) e che dopo le buone prestazioni offerte al debutto nei 400 Misti e nei 200 Rana (altra semifinale) ha scalato la vetta fino al settimo posto in Europa nei 200 Misti, proprio nella gara in cui quest’anno è riuscita a togliersi le maggiori soddisfazioni e di cui rimane primatista italiana in carica della categoria Ragazze.

Riproduzione riservata ©