Assoluti invernali: Turrini si conferma anche nei 200 misti

Mediagallery

Rimane la Coppa Brema, poi la Nuoto Livorno godrà di qualche giorno di meritata vacanza in attesa di tuffarsi a capofitto nella stagione di vasca lunga che sfocerà negli Europei di Berlino.

Un fine anno (solare) scoppiettante per il club labronico, che dopo la gioia di bronzo di Federico Turrini in Danimarca (400 Misti) si è distinta anche ai recentissimi Campionati Italiani Assoluti Invernali di Riccione archiviandoli con il 5° posto nella classifica maschile (civile), il 9° tra le femmine, il secondo titolo dell’immenso Turrini nei 200 Misti (2’00’’30) e con l’argento di Chiara Masini Luccetti nei 100 Stile Libero (56’’69), medaglia dal sapore speciale che la proietta con enorme entusiasmo verso i trials primaverili.

Stesso discorso vale per Martina De Memme, la combattente di casa NL protagonista di un tris d’argenti, l’ultimo agguantato nei 400 Stile Libero in virtù di un 4’09 da leggere in chiave ultrapositiva all’indomani delle fatiche dell’Europeo di Herning e di un solo ciclo di lavoro da settembre a questa parte. Bene anche tutto il resto della comitiva, a cominciare da Beatrice Fassone e Erik Regini, dai mezzofondisti Manoussakis (15’48’’34 nei 1500 Stile Libero) e Ferretti (15’38’’52) e senza dimenticare tutti i giovanissimi che hanno preso alle staffette, molti dei quali impegnati appunto lunedì nella fase regionale della Coppa Brema.

Franceschi d’oro in Ucraina. Nel calendario NL non c’è un attimo di tregua, e sinceramente va benissimo così: da Dnipropetrov (Ucraina) è infatti arrivata la stupenda notizia della medaglia d’oro nei 200 Misti (2’21’’66) di Sara Franceschi al prestigioso meeting Project Energy Standard Championship con la nazionale Juniores guidata dal ct Walter Bolognani.

La formula, che è un quadrangolare al quale partecipano la rappresentativa del Nice Club, Popov Club e la squadra ospitante del E. Standard Club, è molto particolare: il regolamento, prevede di schierare tre atleti, maschi e femmine, per anno di nascita (2000, 1999, 1998) che devono coprire le gare in programma e che sfocerà in una classifica di squadra, in base ai piazzamenti nelle singole gare al fine di determinare la rappresentativa vincitrice dela kermesse. Al fine di promuovere lo sport del nuoto a queste nuove leve del nuoto, saranno presenti come testimonial atleti di alta qualità quali, vedi Yana Klochkova, Anastasia Zueva, Andrey Govorov e Sergey Frolov.

 

Riproduzione riservata ©