Nuoto. Livorno domina sui podi dei campionati italiani giovanili

Mediagallery

LIVORNO –  Ancora un pomeriggio di grandi emozioni al Foro Italico: Sara Franceschi, dopo aver conquistato il primo titolo italiano Giovanile nei 400 Misti, è infatti andata a un passo dal bis nei 200 Rana (2’37’’76), strappando un prezioso argento che la proietta con grande ambizione verso i 200 Misti di cui è detentrice del primato nazionale stabilito in Coppa Co.Me.N.

Tra i principali interpreti di giornata (e tutti in Finale A) anche Lorenzo Torre nei 50 Stile Libero (24’’32, nuovo record personale), Filippo Dal Maso (ai piedi del podio nei 400 Stile Libero in 4’14’’95), Davide Battaglia (quinto nei 200 Farfalla in 2’14’’22), Lorenzo Matteoni (10mo nei 200 Rana in 2’26’’90), mentre in coda alla giornata ancora spazio alle staffette: quarto il poker composto da Terreni, Lombardi, Franceschi e Manueli (8’48’’76), 11esimo il quartetto maschile lanciato da Torre e completato da Battaglia, Dal Maso e Muri (8’05’’23).

Altri risultati – Battaglia (4’22”77); 200 Farfalla: Emamueli (2’28”26), Cecchetti (2’28”58); 100 Stile Libero: terreni (1’00”85), Lombardi (1’00”96); 800 Stile Libero: Pistoresi (9’29″35).

CAMPIONATI ITALIANI GIOVANILI 

Esordio col botto per la Nuoto Livorno ai Campionati Italiani Giovanili (cat. Ragazzi): il team labronico, guidato nell’occasione dai tecnici Spoleti, Distante, Cirillo, Hoffman e Merlini, è infatti riuscita a salire per 3 volte sul podio e ben 2 sul gradino più alto con Filippo Dal Maso, capace d’imporsi nei 200 Dorso (2’12’’71, nuovo primato personale), per poi andare a medaglia (d’argento) qualche minuto dopo nei 400 Misti (4’59’’99, nuovo pp). Al suo fianco pomeriggio da incorniciare, dinanzi a un Foro Italico gremito in ordine di posti nonostante un caldo infernale, anche per Sara Franceschi, oro nei 400 Misti per mezzo di una prestazione davvero esaltante che fa seguito al successo ottenuto un mese fa in Coppa Co.Me.N. condito dal record italiano (cat. Ragazze) nei 200 Misti.

Proseguendo sull’onda dei bei risultati, Finale B per Sara Terreni (2’10’’36 nei 200 Stile Libero), così come per Lorenzo Matteoni (1’07’’30 nei 100 Rana), quest’ultimo protagonista pure della serie veloce dei 400 Misti (4’44’’39); in coda, invece, riflettori puntati sulle staffette 4X100 Stile Libero, con il quartetto femminile livornese composto da Franceschi, Dani, Lombardi e Terreni bronzo nazionale in carica nell’edizione in vasca da 25 metri. Un risultato che non si però ripetuto (peccato), con un sesto posto (4’05’’52) comunque da tenersi stretto in ottica futura. Stesso discorso per la sessione maschile (Torre, Muri, Battaglia, Dal Maso: 3’40’’36), noni al termine di una finale imbottita di futuri campioni.

“Per molti dei ragazzi si trattava della prima esperienza al Foro Italico – asserisce il tecnico Alessandro Spoleti – e dunque qualche “pecca” d’emozione era da mettere in preventivo; ma è stato bellissimo vedere un tifo caldo da parte di tutta le squadra, che comunque ha prodotto riscontri cronometrici assai interessanti e traguardi prestigiosi in particolare con Dal Maso e Franceschi, ma anche con le staffette”.

Infine un bravo a Davide Battaglia, squalificato al termine della Finale A dei 200 Stile Libero per partenza irregolare, ma autore di una gara assai generosa che gli avrebbe permesso di strappare uno strepitoso bronzo.

Altri risultati – 200 Dorso: Dani (2’30”97), 100 Farfalla: Battaglia (1’01”25 pp); 200 Stile Libero: Lombardi (2’15”35), Sbrana (2’05”15 pp); 100 Rana : Franceschi(1’14’’03).

Si è chiuso con il quarto posto nella classifica maschile (a due soli punti dalla Rari Rantes Florentia) l’avventura del NUOTO LIVORNO ai Campionati Italiani Giovanili (cat. Ragazzi). Un cammino splendido, condito da 7 medaglie (3 a testa per Sara Franceschi e Fillippo Dal Maso, 1 per Davide Battaglia), e che proietta il club livornese verso un futuro davvero roseo.

Nella fattispecie, nell’ultima sessione di gare al Foro Italico, la bacheca è stata impreziosita da tre argenti di prestigio firmato appunto Dal Maso (1’01’’50) nei 100 Dorso, dalla Franceschi  nei 200 Misti () e dal sorprendente Battaglia nei 1500 Stile Libero (16’47’’89), mentre capitan Lorenzo Torre si è preso di rabbia la Finale A della gara regina (100 Stile Libero) limando ulteriormente il primato personale (53’’26).

Pomeriggio di Finali B, invece, per Gemma Lombardi (28’’36 nei 50 Stile Libero) e Lorenzo Matteoni (2’14’’33 nei 200 Misti); a completare il quattro le due staffette 4X100 Misti: 13esime le femmine le femmine (Dani, Franceschi, Emanueli, Lombardi: 4’35’’37), 17esimi i maschi (Dal Maso, Torre, Matteoni, Muri: 4’07’’03).

Altri risultati – 100 Dorso: Franceschi (1’07’’82); 400 Stile Libero: Terreni (4’38″17), Pistoresi (4’40″62); 100 Stile Libero: Battaglia (57″41), Muri (54″73).

Riproduzione riservata ©