Nuoto Livorno, al via la ripresa della stagione

Mediagallery

La stupenda stagione conclusa appena un mese fa iniziò proprio da Riccione (tra le corsie dello “Stadio del Nuoto, teatro di numerosissimi Campionati Italiani Assoluti e Giovanili), con la prima edizione del “Nuoto Livorno Swim Camp”; un’autentica novità che il club livornese ha deciso di ripetere non tanto per scaramanzia, ma per l’incredibile adesione fatta registrare dai ragazzi più piccoli che avranno l’opportunità di allenarsi per cinque giorni al fianco dei campioni della prima squadra, vedi Federico Turrini, Martina De Memme e alcune novità che verranno svelate solo in sede di presentazione.

Cinque giorni (da oggi fino a domenica…) all’insegna della fatica in vista di un calendario 2013/2014 non particolarmente ricco di grandi appuntamenti internazionali, ma che la Nuoto Livorno ha tutte le intenzioni di onorare confermando quanto di buono prodotto in un’estate caldissima tra Giochi del Mediterraneo, Universiadi e Mondiali, e soprattutto senza dimenticare tutte le innumerevoli manifestazioni a livello provinciale, regionale e nazionale che permetteranno ai talenti del vivaio di crescere e, perché no, magari di ficcare il naso in prima squadra.

A monitorare il collegiale di ripresa ci sarà naturalmente Stefano Franceschi (membro dello staff tecnico azzurro ai Giochi del Mediterraneo e Barcellona), coadiuvato dall’entourage labronico al gran completo compresi i tecnici provenienti dalle sedi distaccate di Pescia, Follonica e Impruneta: «Tra il vertice e le attività di base in mezzo figurano tantissimi giovani di grandi prospettive e di sicuro avvenire – ha commentato il capo allenatore livornese – questi ragazzi potranno e dovranno essere il futuro della Nuoto Livorno, il loro inserimento graduale nell’orbita della prima squadra è un’idea alla quale stiamo lavorando già da un po’ e iniziative del genere senza dubbio contribuiscono allo spirito d’aggregazione sul quale puntiamo molto. Ma allo stesso tempo non vorrei dimenticare nostro impegno a 360° verso le altre discipline acquatiche: dai corsi fitness alla pallanuoto, nuoto sincronizzato, salvamento e triathlon».

 

 

Riproduzione riservata ©