Nuoto, De Memme e Luccetti alle Universiadi

Mediagallery

L’avventura universitaria è ufficialmente iniziata ieri mattina, con la partenza dall’aeroporto di Fiumicino. La facoltà? Il nuoto. Il tema d’esame? Lo stile libero. Che Martina De Memme (Nuoto Livorno/C.S. Esercito) e Chiara Masini Luccetti, atleta tesserata per il G.S. Forestale e l’Esseci Nuoto, nuoteranno nella caldissima Kazan (Russia, temperature che si aggirano intorno ai 36 gradi), all’indomani di un’edizione dei Giochi del Mediterraneo storica per il nuoto e lo sport livornese che ha prodotto ben 10 medaglie, di cui 8 d’oro, con la complicità pure di Federico Turrini.

Detto questo, le Universiadi rappresenteranno per la De Memme un ulteriore tappa transitoria in attesa di tuffarsi a capofitto nei Mondiali di Barcellona, mentre per la Masini Luccetti l’evento clou di una stagione assai positiva sotto ogni punto di vista condita appunto dalla doppia partecipazione a due eventi di fama internazionale. Di certo, il gettone iridato avrebbe significato tantissimo, ma all’origine di un nuovo quadriennio olimpico va bene anche così, eccome.

Proprio quel traguardo (o per meglio dire, sogno) che la passata stagione è stato negato a Martina, e che lei stessa sotto l’attenta direzione del tecnico Stefano Franceschi è riuscita parzialmente a rivendicare attraverso record personale dopo record personale conquistando la chiamata per il Mondiale che si svolgerà in Spagna a cavallo tra luglio e agosto. L’obiettivo? Divertirsi, fare un bellissimo 800 stile libero e contribuire alla staffetta 4X200 in dolce compagnia di Federica Pellegrini, Alice Mizzau e della versiliese Diletta Carli. Intanto, però, perché lasciarsi scappare un’eventuale (prestigioso) piazzamento che andrebbe a rintuzzare una bacheca che vanta già una quantità considerevole di titoli italiani assoluti, 2 ori mondiali militari con tanto di primato, 4 ori ai Giochi del Mediterraneo e, soprattutto, una voglia matta di vivere al massimo la seconda avventura universitaria (dopo Shenzhen nel 2011), puntando anche il tal caso, ma ancora da lontanissimo, al sogno a cinque cerchi.

Acque Libere. Nel frattempo, nel bellissimo residente di Poggio all’Agnello (a Piombino), la nazionale di Massimo Giuliani sta ormai ultimando la preparazione al Mondiale catalano. Presente, naturalmente, anche Luca Ferretti (Nuoto Livorno/Marina Militare), tassello fondamentale del trio che parteciperà al Team Event in compagnia di altri due caimani toscani, Rachele Bruni e Simone Ercoli. Per quanto riguarda le gare individuali, invece, riflettori puntati sulla 5km, distanza che più di addice alle caratteristiche del livornese e che nelle ultime stagione gli ha regalato davvero numerose soddisfazioni sia in campo nazionale che internazionale.

Riproduzione riservata ©