Mondo volley. Tomei un weekend da incubo, il Torretta fa il pieno

Mediagallery

di Marco Palumbo

Pallavolo maschile

Ancora un sorriso – il secondo nelle ultime tre giornate – per il Torretta Volley in questa stagione travagliata. Anzi, tre sorrisi, come i punti conquistati in classifica grazie alla vittoria per 3-0 ottenuta contro l’Upc Volley. I gialloneri, nella dodicesima giornata del campionato di serie D regionale, giocano bene mostrando solo qualche incertezza, e non lasciano nemmeno le briciole alla compagine camaiorese, fanalino di coda con zero punti. Va comunque detto che l’Upc sta affrontando questo campionato di serie D con una squadra di Under 23.

Coach Marco Nazzarri inizialmente schiera Facchini Alberto in regia opposto a Nobili, Giachetti e Lampredi al centro, Simonti e Facchini Federico a banda, libero Rossetti. Solo panchina, quindi, per Bacci e Baroncini, che durante la settimana non si sono potuti allenare per influenza. Il primo set inizia nel segno di Camaiore, che parte molto bene e allunga. Il Torretta non ci sta e prima si avvicina, poi supera gli avversari vincendo 25-22. I livornesi iniziano in modo incerto anche il secondo set. Sul 14-13 per i gialloneri il gioco viene interrotto per una decina di minuti a causa di problemi elettrici alla palestra, dovuti al temporale. Alla ripresa Torretta spedito verso ,la vittoria: 25-19. La partita, di fatto, finisce lì: Nazzarri inizia il terzo parziale con la stessa formazione del secondo, e vince a 14. Il Torretta, quindi, chiude senza eccessivi affanni una partita che andava vinta a tutti i costi. Con questi tre punti, i “piranhas” salgono a quota sette, staccando Massa e avvicinandosi al duo Scarperia-Certaldo. Tre punti fondamentali per non trovarsi a dover fare i conti con la crisi di risultati dalla quale i livornesi sono usciti solamente prima di Natale con la vittoria (3-2) ottenuta contro Massa. Due vittorie nelle ultime tre partite fanno ben sperare la società per il proseguo della stagione e questi tre punti rappresentano un bel pieno di autostima ed entusiasmo.

Il Torretta è stata l’unica formazione maschile livornese a giocare in questo weekend: il Tomei, militante nel campionato di serie C, non è infatti sceso in campo in quanto ha osservato il turno di riposo imposto dal calendario. La squadra di coach Benedetto tornerà in campo sabato prossimo contro Tecnoambiente San Miniato.

 Pallavolo femminile

Weekend di campionato non propriamente felice per la pallavolo cittadina, che esulta a livello provinciale per le vittorie di Torretta e Labronica in Prima Divisione, e che contemporaneamente raccoglie un solo punto nei campionati regionali a causa delle sconfitte di Livorno e Tomei in serie C e D.

Serie C – Partita dai mille volti quella del Volley Livorno a Pistoia contro le padrone di casa della Milleluci: sotto di due set, infatti, le gialloblu risorgono e arrivano al pareggio ma poi non riescono a concludere la rimonta cedendo al tie break.

Falchi, coach di Livorno, manda in campo Malvezzi, Bitossi, Baronetto, Dodoli, Bardi, Pietrini Giulia e il libero Angiolino. La squadra gioca bene, ma l’avversario è tosto; il punteggio, sempre in equilibrio, contribuisce a rendere interessante il match. Il primo e il secondo set sono molto simili: Livorno avanti e Pistoia che recupera e nel finale vince, con punteggi di 25-23 e 25-22. Dopo aver perso immeritatamente i primi due parziali, Livorno non demorde e continua a giocare come sa, con ordine e incisività. Punto dopo punto le ragazze di Falchi fanno loro il terzo e il quarto set con punteggi rispettivamente di 25-20 e 25-18. Si va al tie break: ancora equilibrio, ancora emozioni, ma alla fine la bilancia pende dalla parte di Pistoia che chiude 15-11. Livorno guadagna un punto e sale a 19, frutto di sei vittorie e altrettante sconfitte.

Serie D – Il Tomei non riesce proprio a ingranare e, davanti al pubblico di casa, cede 3-1 contro Casa Culturale Folgore. Una sconfitta che fa male, sia per come è arrivata sia perché maturata contro l’ultima in classifica che, quindi, si avvicina al gruppo in lotta per evitare i playout. Di contro, la compagine labronica allenata da Montella rimane invischiata nella zona calda. Pronti, via e il Tomei va in difficoltà: la squadra non c’è e tutto gira per il verso sbagliato. Il punteggio del primo set è clamoroso e inquietante: 13-25. Montella prova ad aggiustare qualcosa nella seconda frazione, ma di migliore, in casa Tomei, c’è solo l’aver perso di sei punti: 19-25. Illusoria la vittoria del terzo set (25-21), dal momento che la sola lotta, nel quarto, non può bastare per arrivare al tie break: finisce 20-25.

Prima Divisione – Ancora un derby labronico nel campionato di Prima Divisione, dal momento che sono cinque le squadre cittadine in questo girone. Tomei e Torretta hanno dato vita alla stracittadina e il successo è andato alle giallonere, vittoriose per 3-0. La partita è stata molto intensa e ben giocata da entrambe le squadre, come si evince dai parziali dei tre set, tutti terminati con punteggi alti: nell’ordine 25-20, 25-22 e 25-23. L’andamento del match non rispecchia la classifica, un vero e proprio testacoda, ma i derby, si sa, sono sempre imprevedibili.

Il Volley Livorno, dopo la vittoria di domenica scorsa, perde 3-1 a Vicarello giocando malissimo, ma la notizia del giorno sono le dimissioni dell’allenatore Renai. In accordo con la società, Renai prende il posto di Lombardi come secondo allenatore della squadra femminile di serie C; il nuovo coach della Prima Divisione diventa proprio Lombardi. Scese in campo con Bernardeschi al palleggio, Leacche e Sbrana centrali, Baldini Alice e Baldini Ambra bande, Sighieri opposto e Pasquini libero, le livornesi sbagliano troppo e finiscono per regalare punti a Vicarello, che non fa nulla di trascendentale. I primi due set li vince Vicarello 25-21, che poi “lascia” la terza frazione a Livorno (25-20). Il mordente delle gialloblu si esaurisce però lì, e con un 25-19 abbastanza agevole Vicarello chiude i conti.

La Labronica, dal canto suo, liquida in casa il Venturina 3-1 e vola al secondo posto in classifica. La partita inizia male per le padrone di casa, sconfitte nel primo set per 25-21; immediato, però, il risveglio della Labronica, che si riprende e gioca con autorevolezza, non dando scampo alle avversarie. I punteggi dei parziali, molto larghi, dimostrano la qualità della compagine di Antonio Benedetti, che sicuramente lotterà fino alla fine per la promozione: dopo il 25-13 del secondo set, infatti, la Labronica chiude a 14. Una formalità il quarto e ultimo parziale, che serve solo a sancire il trionfo: 25-20.

La partita fra Stagno e Cecina si disputerà il 2 febbraio.

In classifica, Torretta capolista con 27 punti, seguita dalla Labronica con 22; a centro classifica il Volley Livorno con 15 punti, 14 per lo Stagno. Il Tomei è penultimo con soli 3 punti.

 

Riproduzione riservata ©