Livorno-Torino 3-3. Amaranto da applausi. Due punti persi o partita condizionata dall’arbitro?

Alzi la mano chi, dopo sette minuti, pensava che questa partita si potesse raddrizzare. Emerson uomo partita Quilivorno.it (7)

Mediagallery

di RICCARDO CAMPOPIANO E SIMONE PANIZZI

LA CRONACA MINUTO PER MINUTO

LE INTERVISTE

RISULTATI E CLASSIFICA 

Un punto e tanta, tantissima rabbia. Finisce 3-3 tra Livorno e Torino, ma gli amaranto hanno di che lamentarsi, specie con l’arbitro assoluto protagonista in negativo. Chiariamo: il rigore del pareggio di Cerci c’era e questa rimane l’unica decisione giusta presa dal direttore di gara durante la partita. La settimana iniziata con la squalifica per bestemmia di Siligardi termina come peggio non si potrebbe. Ci sta di pareggiare contro una formazione come il Torino, ma farlo in questo modo fa gridare soltanto vendetta. Anche perché sembra, in questo caso il condizionale è d’obbligo, che il gol di Glik fosse viziato da un fuorigioco di Immobile che impedisce la parata a Bardi. Un match nato male e finito peggio anche se il punto guadagnato interrompe la serie di quattro sconfitte consecutive. Ora testa solo e soltanto all’Atalanta.

Avvio shock – Alzi la mano chi, dopo sette minuti, pensava che questa partita si potesse raddrizzare. Pronti via e il Torino punisce due volte con Immobile e Glik. Il Livorno non ha neanche il tempo di ambientarsi che si trova sotto di due reti. Paradossalmente sembra di rivedere la partita dell’anno scorso contro il Sassuolo. E per certi versi è così perché subito il doppio svantaggio, gli amaranto tirano fuori le unghie e per i granata son dolori. Schiattarella a destra e Gemiti a sinistra fanno il bello e cattivo tempo mentre Greco entra finalmente nel vivo nell’azione. Da un contropiede Emeghara si invola verso l’area di rigore ma viene steso da Moretti. Valeri, invece di fischiare la punizione, ammonisce l’attante per simulazione. E il valzer dell’errore ha inizio.

Cuore amaranto – Lo 0-2 e l’incessante spinta del pubblico danno al Livorno la forza di andare avanti. Prima Paulinho su invenzione di Schiattarella, poi Greco con un preciso sinistro pareggiano i conti. Il Livorno non vuole più fermarsi e pressa gli avversari dentro la loro area di rigore. Il Torino sembra come imbambolato e finisce per affidarsi alle singole giocate di Cerci, chiuso benissimo da Ceccherini. I ragazzi di Nicola stanno finalmente dimostrando quella grinta che il tecnico va chiedendo loro da molto tempo.

Emerson e la beffa – Con il Torino costretto al pari, Ventura getta nella mischia il terzo attaccante (Barreto). Nicola invece deve rinunciare a Biagianti e inserisce Piccini. Emerson da fuori area prima fa correre un brivido a Padelli poi con un’azione a dir poco strepitosa lo gela con un sinistro imprendibile. Grande la gioia per il brasiliano che dedica il gol alla moglie incinta. Sotto di una rete, il tecnico granata inserisce la quarta punta (Meggiori) per un Toro che si schiera con il 4-2-4. D’Ambrosio sfiora il gol di destro, ma il palo salva Bardi. Che poi sfodera una parata sensazionale su Barreto, ma la beffa è dietro l’angolo. Cerci su rigore pareggia i conti e sulla partita cala il sipario. Per una volta, essersi lamentati per tutta la settimana ha portato i suoi frutti. Peccato che questi in casa del Livorno siano parecchio acerbi.

LE PAGELLE

LIVORNO

Bardi 7: tradito dalla difesa segna altri tre gol al passivo, ma ne evita due sicuri. Vola su Glik, mette il braccio su Barreto.

Coda 5: inizio horror, Immobile gli scivola dietro e lo beffa. Cerca di scuotersi, ma l’errore ormai è nella storia del match.

Emerson 7 (uomo partita Quilivorno).it: il gol più bello della serata è il suo: prende palla nella propria metà campo, salta un uomo, doppio passo a un altro e sassata da oltre 30 metri che bacia la parte bassa della traversa e entra in rete. Poi, dedica davanti alla telecamera con tanto di pallone-pancione. Un gesto tecnico che cancella qualche macchia, come il mezzo errore sulla zuccata di Glik.

Ceccherini 6: a muso duro su Cerci, capisce subito che quello è l’unico modo di limitarlo. (67′ Mbaye 5,5: entra come esterno alto a sinistra, ma in pratica non passa la metà campo).

Gemiti 6,5: immediatamente asfaltato da Cerci che manda in gol Immobile, sembra il preludio di un naufragio. Invece il buon Beppe parte lancia in resta e sfonda sulla mancina, contribuendo alla rimonta.

Luci 6: accorto, quasi timoroso nei primi minuti. Con la squadra votata all’attacco rimane saggiamente basso e tempona sulle rare ripartenze ospiti.

Biagianti 6: buone cose, fa da trampolino per gli inserimenti di Schiattarella. Esce infortunato a inizio ripresa (50′ Rinaudo 5,5: sfortunato protagonista, suo malgrado, nell’azione del rigore. Distanza molto ravvicinata con Immobile, il braccio però è largo).

Greco 6,5: marcatura leggerina su Glik, ma forse era meglio se non avesse saltato lui sul polacco. Freddo a controllare e battere Padelli. (63′ Piccini 5,5: stavolta non entra col piglio giusto, sbaglia qualche controllo e non trova mai il fondo).

Schiattarella 6,5: benissimo per 45′, insieme a Paulinho è uno di quei salvagente a cui la squadra si affida per non affogare. Confeziona l’assist per la rete che dimezza lo svantaggio. Ammonito, salta l’Atalanta.

Paulinho 6,5: gol facile facile, spezza un digiuno che per lui durava da ormai troppo tempo, ed entra con il velo nel pari. Sembra soffrire la vena accentratrice di Emeghara, portato a giocate poco corali.

Emeghara 6: croce e delizia dei livornesi, sembra poter spaccare il mondo ma a conti fatti produce poco. Innesca Greco, nella ripresa spreca un paio di occasioni, tra cui una a tu per tu con Padelli.

All. Nicola 7: per l’onestà e la coerenza nel non voler commentare l’operato dell’arbitro Valeri, e per aver ripreso e ai punti meritato di vincere una gara che dopo 7′ pareva già indirizzata verso la Mole.

 

TORINO

Padelli 5,5: insicuro, pasticcia sia con i piedi che con le mani. Sui gol subiti è esente da colpe.

Darmian 5,5: non si aspettava di trovar davanti un Gemiti così propositivo.

Glik 6: pericolo pubblico sui piazzati a favore, dietro annaspa come tutta la retroguardia.

Moretti 5,5: terzino riciclato in centrale, non si intende bene con l’altro centrale.

Vives 5,5: qualità poca, quantità a sufficienza. Nel finale prende un giallo che vale la squalifica.

D’Ambrosio 6: media tra un primo tempo assolutamente negativo e una ripresa volitiva, sintetizzata dall’azione del palo (84′ Pasquale sv).

Gazzi 5,5: alter ego dai capelli rossi di Vives, uno dei soldati del centrocampo di Ventura (79′ Meggiorini sv).

Bellomo 6: sale in cattedra quando il Torino deve far la partita per cercare il pari, fino a quel momento non aveva incantato.

El Kaddouri 5: passeggia senza trovare la posizione, nessun rimpianto per il suo mancato passaggio in amaranto in estate (46′ Barreto 6: un bel destro che chiama alla paratona Bardi, ma gioca troppo lontano dall’area).

Immobile 6,5: il gol in avvio lo carica di fiducia, in crescita. Guadagna con fortuna il rigore del pari.

Cerci 7: qualità nettamente superiore alla media della squadra, a fine gara conta un gol decisivo e due assist. La salvezza dei granata passa dai suoi piedi.

All. Ventura 6: neanche il tempo di sedersi in panchina che il Toro è già avanti di due reti. Gestisce male la restante parte del primo tempo, perché i suoi giocatori vanno a fondo sotto i colpi del Livorno. Quando va sotto disegna una squadra da assalto a Fort Apache, ma è solo un rigoruccio a tempo quasi scaduto a regalargli un punto.

 

Riproduzione riservata ©

37 commenti

 
  1. # alinooooooooooo

    Caro nicola maicon ai tempi dell’inter fu squalificato per aver bestemmiato dopo un gol .

  2. # pinolo

    Balotelli non dovrebbe mai giocare per quello che dice in campo

  3. # -Noemi-

    Non ci credo che dall’inizio di questo campionato le telecamere non abbiano mai inquadrato qualcuno che tira una bestemmia…..sono tutti santi i giocatori di calcio…ma via..!!!

  4. # mirko

    Più che i giocatori dovrebbero squalificare i tifosi

  5. # Cristiano Credente

    Giusto cosi, la bestemmia nasconde ignoranza. Qualcuno gli faccia leggere la bibbia a questo signore.

  6. # Don Chisciotte

    La prova televisiva deve essere usata per altri scopi, compreso il fatto di Luca Toni. Non si può squalificare un giocatore per una bestemmia, non dico che sia un bel gesto, per uno che deve essere di esempio ai giovani, ma non deve intervenire la GIUSTIZIA c.d. SPORTIVA, deve intervenire il parroco della sua chiesa.

  7. # poveromo

    se si parla di tifosi riordiamosi che noi c’hanno sempre bastonato e come possono ci batacchiano sempre …

  8. # fox65

    Nicola a casa…ora basta non sei adatto alla serie massima…non avrei mai voluto dirlo …2-0 in 7 minuti nemmeno ai gabbioni sul mare…e mandorlini gongola

  9. # SPINELLI VATTENE

    O DOVE SONO STASERA L’AMICI DER GIALLONE? MENO MALE C’E’ SPINELLI SI SI…SI VEDE…

  10. # è cotto ir riso

    è cotto ir riso…bolliti digià a Ottobre…in che stato

  11. # ruto

    Gufi a casaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa! Grande Nicola, grandissimo Spinelli, immensi ragazzi!!! Vogliamo questa vittoria.
    Gufi a casaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!

  12. # Alessandra

    Spinelli grande …tirato

  13. # ruto

    GOLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLl
    Gufi a casaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!

  14. # Roberto-Bobbe

    Perdere tre punti per un rigore al 43esimo è da brodi… E pensare che avevamo fatto una rimonta da manuale, da sotto due goal a più tre, poi quel braccio in area a fine partita. Siamo ritornati nelle sabbie mobili della bassa classifica, e con le partite che ci aspettano saranno dolori, sangue e lacrime.

  15. # luca68

    Come si fa a perdere punti cosi a 5 minuti dalla fine?????…..e non e’ la prima volta….Nicola e company datevi una patta per l’orecchi e pensate a cambia mestiere….

  16. # maurizio

    Un rigore a partita ce lo becchiamo sempre….incredibile….demeriti nostri meriti degli altri.arbitri?palazzo?….fatto sta che partiamo da 0 a 1 in ogni partita

  17. # Luca

    Livorno da serie b !!! ! Punto

  18. # gino

    maledeti gufi …..non vedono l’ora di criticare questa squadra.o brodi e siamo in serie A .se volete vede vince tutte le partite andate a vedè il Riparbella

  19. # wilem

    bravo ti quoto in pieno, aggiungo.. o il Chelsea (oltre al Riparbella)

  20. # chilocal

    il livorno ce l’ha messa tutta, ma a qnt pare nn basta, siamo modesti, luci nn è da A, la difesa è un colabrodo, bardi mammamia, emeghara ha sbagliato sport, paulinho è solo e fa anche troppo, e in panca chi cè che puo entrare e cambiare la partita? nessuno, boh, speriamo almeno di fare meglio dell’ancona…

  21. # bixio

    Pareggio annunciato?

  22. # mauro

    Gemiti si, ma di dolore, ci vorrebbero due Schiattarella.
    Forza ragazzi non arrendiamoci mai, e fregatevene dei gufacci, a loro piace i campetti di campagna dove il Livorno, vinceva “quasi” sempre, io voglio lottare e sostenere la squadra in serie A.
    Forza Livornooooooooooo!!!

  23. # alinooooooooooo

    Finalmente un po di grinta

  24. # triglione

    Bardi mammamia ??? Ma che partita hai visto ???
    Mi sa che di chili ne hai persi un po troppi…..

  25. # MAURO

    DICIAMOCETA TUTTA, SIAMO UN PO’ SFORTUNATI, ANCHE IERI SERA IL RIGORE CI POTEVA STARE, MA CE LA SIAMO PROPRIO VOLUTA. A 3 MINUTI DALLA FINE NON SI PUO’ MAI FAR CROSSARE UN UOMO LIBERO SULLA FASCIA, E QUESTO E’ AVVEVUTO ALL’ULTIMO SECONDO CONTRO LA SAMPORIA E A VERONA, QUINDI QUALCOSA NELLA DIFESA NON QUADRA. eCCETTO CECCHERINI GLI ALTRI DIFENSORI SONO MOLTO LENTI QUASI INESISTENTI PER LASERIE A, COMUNQUE DIAMO FIDUCIA ALL’ALLENATORE CHE e’ UNA GRANDE PERSONA.

  26. # Alfonso

    O ragazzi, ma vi sembrano partite queste?….Arbitro, rigore, Ven..tura, ma via, diamoci una mossa perchè altrimenti VINCE SOLO CHI PIANGE….

  27. # mauro47

    se devi di cavolate faresti meglio a andà a letto prima, dai retta.

  28. # mauro47

    Allora, Schiattarella, ammonito correttamente per fallo di mano salta la prossima. Cerci (giocatore meraviglioso) trattiene per la maglia avversario che se ne va e “salvato” perché già ammonito rimane in campo per farci impazzire. Moretti atterra Emeghara è da ammonizione se non peggio e viene ammonito il nostro Luci protesta per il presunto fallo su Paulinho e nonostante capitano viene immediatamente ammonito, Immobile e qualcun altro fanno tuffi in area e protestano platealmente, nessuna sanzione. Coda al primo fallo ammonito e così via….Le partite non le vince e non le perde l’arbitro, ma così ti condizionano la squadra per tutto l’incontro. Sapevamo di dover lottare fino all’ultima giornata per una difficilissima salvezza e spero che la squadra lo faccia. In fondo vedremo i risultati.

  29. # BOBBE

    Non è sicuramente mancata la grinta e il cuore, però facciamo degli errori allucinanti. Ieri sera, anche se dei dubbi mi rimangono ancora, non mi è dispiaciuto nemmeno Emeghara; Bardi , Emerson (gol da cineteca), Schiatta e Greco bravissimi. Per quanto riguarda Il rigore poteva anche non darlo, visto che un suo collega ne ha negato uno alla Fiorentina con espulsione di Quadrado che ha dell’inverosimile.
    Forza Livorno

  30. # gibbo

    il primo gol è colpa di bardi, l’hanno detto anche quelli di sky, poi ha fatto una bella parata, ma lui è cosi, fa le cavolate poi le megaparate, cosi non diventerà mai un portierone menomale è dell’inter…..

  31. # dave

    abbiamo tirato fuori gli attributi quello sicuro … non parlo dell’ arbitro , quei falli di mano vengono fischiati spesso .
    Mi lamento dell’ approccio alla partita un poco molle .Non vedo la determinazione e la “cattiveria ” giusta .

  32. # dave

    comunque rimontare 2 gol non è facile . questo mi da fiducia .

  33. # tifoso stagionato

    ci sono piu’ gufi qui che nei film di Harry Potter ..
    Livorno di grandissimo carattere con i limiti che tutti (compresi i tifosi) conoscono bene … ma ho visto una gran reazione, di quelle che ci piacciono tanto .. 3 o 4 squadre sono al nostro livello , ce la giochiamo anche se molto dipendera’ dalla rotazione di una rosa che purtroppo e’ incompleta

  34. # ugo

    FIDUCIA? BEATO TE

  35. # 4luglio68

    Risultato chiaramente concordato….. il campionato italiano, oltre che mediocre, è il più corrotto del mondo.

  36. # nereo

    Corrotto e mediocre il campionato italiano? Stai scherzando, non è vero?

  37. # Robj

    chiedo a mister Nicola.come mai sbagliamo sempre l’approccio alle partite,ci vuole sempre di andare in svantaggio per tirare fuori un po’ di grinta.ragazzi e’ ora di cambiare…..su’ forza.

I commenti sono chiusi.