Livorno, contro l’Inter è emergenza. Centrocampo da inventare, cambio di modulo?

Nelle prossime quattro partite gli amaranto dovranno vedersela in ordine contro Inter, Juventus, Chievo e Milan. Problemi anche per Mosquera: ai box almeno 15 giorni

di rcampopiano

Mediagallery

La vittoria contro l’Atalanta ormai è acqua passata. Adesso c’è da pensare al futuro che vede il Livorno impegnato in quello che può essere definito un vero e proprio tour de force. Nelle prossime quattro partite gli amaranto dovranno vedersela in ordine contro Inter, Juventus, Chievo e Milan. Passi la sfida con i clivensi, le altre sono da bollino rosso. Ma andiamo con calma perché il primo ostacolo è l’undici di Mazzarri.

Pochi ma buoni – Il Livorno arriverà a questa sfida con gli uomini contati. Mancheranno per squalifica Rinaudo, Coda e Greco (fermati per un turno dal giudice sportivo) mentre Biagianti e Mosquera sono ai box per infortunio. L’ex Catania prosegue con la riabilitazione mentre al colombiano è stata riscontrata una distorsione di secondo grado al collaterale interno del ginocchio destro e dovrà stare fermo almeno 15 giorni. Rientra Belingheri che tuttavia non può essere preso in considerazione per un ruolo da titolare. Facendo due calcoli, Nicola, nella zona nevralgica del campo, avrà a disposizione soltanto Duncan, Benassi e Luci senza nessuna possibilità di cambio. L’unica variante possibile è quella di spostare Schiattarella nel mezzo inserendo uno tra Mbaye e Piccini a destra. Un’ipotesi questa che però non affascina il tecnico che per una partita delicata come questa non vorrebbe ricorrere ad esperimenti. Per la difesa il candidato numero uno a sostituire Coda è Valentini. Partito titolare, con l’arrivo dell’ex Udinese è finito in panchina e ora aspetta solo un’occasione per mettersi in mostra. L’argentino dovrà vincere la concorrenza di Mbaye visto che Nicola in allenamento l’ha arretrato sulla linea dei difensori.

Cambio modulo? – L’allenatore, vista l’emergenza, potrebbe prendere in seria considerazione l’ipotesi di adottare uno schieramento diverso. Non più il 3-5-2, ma un 4-4-2 più conservativo. In questo caso a centrocampo agirebbero Luci e Duncan con Benassi prima riserva mentre Schiattarella e Gemiti sarebbero gli esterni. In difesa ci sarebbe spazio per Piccini e Ceccherini come terzini con la coppia centrale formata da Emerson e Valentini. In attacco, a prescindere dai moduli, confermati Siligardi e Paulinho.

Riproduzione riservata ©

9 commenti

 
  1. # Kevinlab

    La vedo dura ma se po’ fa , loro penseranno di ave’ già vinto
    E invece…..

  2. # ugo

    POCHI MA BUONI?? DOVE SONO QUELLI BUONI’?

  3. # alla frutta

    MEGLIO EMERGENZA CON L’INTER CHE CON IL CHIEVO.

  4. # Emiliano

    Ugo sei interista, milanista, juventino o pisano? Si perde di sicuro ma chi tifa solo Livorno è contento perchè vede la propria squadra di nuovo in serie A. Per favore non criticate siamo il Livorno in serie A .Io ho 60 anni, ho un ragazzo dove vado io è di Livorno, ma è del Milan, uno dei pochi che lo dice, sta peggio di me !!!!!

  5. # ROBERTO PALMA

    COME E’ POSSIBILE CHE I SOLERTI FUNZIONARI DELLA LEGA CALCIO E I MEDIA IN GENERE NON SI SIANO RESI CONTO DELL’ESPRESSIONE BLASFEMA DEL GIOCATORE DELL’ATALANTA NELLA PARTITA CONTRO IL LIVORNO DEL 0311 DOPO AVERE SBAGLIATO UNA RETE ( FOTOCOPIA DEL CASO SILIGARDI ) ALL’ANIMA DELLA PAR CONDICIO !!

  6. # burdizzo

    con inter e juve ci si pole mandà tranquillamente la primavera in campo tanto t prendano a pallonate cmq….

  7. # fabian

    x Roberto Palma. Nel comunicato della lega si fa riferimento alla bestemmia del giocatore De Luca. Ma questi “signorini” non sono stati in grado di decifrare il labiale dell’attaccante nerazzurro. In compenso hanno appiedato Denis per due giornate, per ingiurie al quarto uomo. Casomai ci sarebbe da obbiettare il mancato provvedimento contro la Lazio, i cui tifosi hanno esposto uno striscione anti-razziale inneggiante al fascismo.

  8. # ugo

    te di cosa ti pare, a me il Livorno un mi piace, O MEGLIO UN MMI PIACCIOO I GIATORI CHE C’HA, sarò padrone di dillo o no

  9. # marco60

    Se pensi di perdere hai già perso! Nulla deve essere dato per scontato. L’unica cosa scontata è che per vedere la partita dal terz’anello ti fanno spendere 25 euri e non ti noleggiano nemmeno il canocchiale. Popò di pezzi di pisa!

I commenti sono chiusi.