Perotti guarda avanti: “Con il Sassuolo è delicatissima, sarà vietato sbagliare”

di rcampopiano

Mediagallery

Debutto amaro in panchina per Attilio Perotti: “Questo è un momento difficile per la situazione che si è venuta a creare per il cambio di allenatore. Giocando contro una squadra come la Roma che sta viaggiando a ritmi importante subire gol dopo subito cinque minuti non è facile”. Il nuovo allenatore poi spiega i perché di alcune scelte: “Emerson? Ho preferito mettere Rinaudo mentre per Luci e Coda ho scelto di conservarli per domenica per la sfida contro il Sassuolo”. Perotti confida molto in una ripresa della squadra: “Ci sono ancora molte partite, ma il morale è basso questo è inutile negarlo. Eravamo abituati ad avere intorno a noi un ambiente sereno e tranquillo e la situazione che si è creata non aiuta. Domenica è delicatissima, non ho rischiato due-tre giocatori perché punto molto sulla prossima giornata”.

Poca voglia di parlare per Lambrughi: “C’è un po’ di arrabbiatura generale. Sapevamo che era una partita difficile contro una grande squadra. Ora arrivano due match alla nostra portata che non dobbiamo assolutamente fallire”.

Compleanno amaro per Bardi: “Dispiace per il risultato, ma avevamo davanti una grande squadra. Noi non dobbiamo mai mollare perché ci mancano ancora molte partite, specie le prossime due dove serve fare bottino pieno. C’è ancora un girone intero per poter sperare nella salvezza. Il cambio di allenatore? Con Nicola avevamo un grande rapporto che ti faceva entrare in campo determinato. Non sono arrivati i risultati quindi siamo tutti responsabili, ora però siamo tutti con Perotti.

Riproduzione riservata ©