Il Nicola-bis ha inizio: “La missione è dura, ma sono felice di tornare nella mia Livorno”

di rcampopiano

Mediagallery

A Pasquetta è ufficialmente cominciata la seconda avventura di Nicola sulla panchina del Livorno. Nei pensieri del nuovo tecnico c’è soltanto la sfida con la Lazio di domenica, ma prima ha voluto incontrare i giornalisti per un breve saluto: “Mi sembra già di conoscervi” ha esordito Nicola. Che è parso molto concentrato sull’obiettivo salvezza. Sa che la missione che gli si presenta davanti non è delle più semplici, però lui non poteva non accettare la chiamata della sua Livorno: “Sono contento di tornare per questo rush finale. L’ottimo lavoro fatto da Di Carlo ha certificato quanto avevo fatto io nelle prime giornate, mi dispiace veramente per quanto gli è accaduto e la solidarietà in questo caso è vera. C’è poco tempo per ripartire; in questi tre mesi ho osservato e seguito con grande amore la squadra”.
La salvezza passa da quattro partite. Una vera e propria impresa sportiva come lo stesso tecnico afferma: “Quando la situazione è difficile mi esalto, voglio prendere il meglio da questa esperienza. Sicuramente nella mia testa non c’è spazio per pensare all’anno prossimo perché sarebbe come partire già sconfitti. E’ dura ma non impossibile, però pensate se riusciamo a salvarci. Sarebbe l’apoteosi di un cammino comunque speciale”.

Riproduzione riservata ©