Ceccherini, multa e scuse: “Ho sbagliato”

Mediagallery

Alla vigilia della partita contro il Crotone, nel leggere la lista dei convocati è stato facile accorgersi di come mancasse il nome di Ceccherini. Subito sono iniziate le varie ipotesi sul perché di questa esclusione. Non essendo infortunato, il difensore doveva aver combinato qualcosa. E così è stato. Nell’ultimo allenamento, dopo un diverbio con Comi, il numero 17 ha abbandonato di sua volontà l’allenamento, senza dare una spiegazione a Panucci che è rimasto a bocca aperta. Oltre alla mancata convocazione, per il difensore è arrivata anche una multa perché certi comportamenti non sono accettati all’interno della società amaranto. Ceccherini, smaltita la rabbia e la delusione per quanto accaduto, ha spiegato come sono andati i fatti chiedendo scusa: “In questi giorni sono stato molto male per quando accaduto. In allenamento dopo un diverbio con Comi sono andato negli spogliatoi e il mister mi ha punito. Dico subito che ha fatto benissimo perché così facendo io ho mancato di rispetto a lui e ai miei compagni. Non mi sono comportato bene e voglio chiedere scusa a tutti. Ci sono giocatori che si allenano e non giocano mai, da parte mia non è ammissibile un gesto del genere”. Ceccherini ne approfitta anche per togliersi qualche sassolino dalla scarpa: “L’ultimo anno non è stato facile per me. Ho accumulato tanta rabbia e tensione e non ho reso come volevo. Ho passato un momento difficile che mi hanno toccato profondamente e non ho difficoltà nell’ammettere che in estate ho chiesto la cessione.  Poi ho parlato con Panucci e ho capito che dovevo rimanere. Non volevo andare via con il ricordo di una stagione disputata al di sotto delle mie aspettative”.
In queste prime giornate, quando il Livorno vince in casa Ceccherini non è mai andato sotto la curva a festeggiare: “Come dicevo prima, sono successe alcune cose e sto cercando di difendere me stesso. Preferisco festeggiare con la mia famiglia e con i miei amici invece che con persone che hanno messo in giro voci assolutamente false su di me”.
Un’ultima battuta sul momento che sta attraversando la squadra: “Abbiamo conquistato un punto in quattro partite, troppo poco. A Crotone ho visto che la squadra dopo il 2-0 è crollata e questo non deve più accadere. Vogliamo subito riscattarci contro il Modena”.

Riproduzione riservata ©

12 commenti

 
  1. # ugo

    99 pensieri…ceccherini..

  2. # Lando

    Un giocatore vero deve parlare poco(niente è meglio) e pedalare!Cosa può averlo turbato così tanto da non rendere bene in campo?Panucci deve tenere unito lo spogliatoio e aiutare chi come lui ha problemi di varia natura..perchè così,invece di andare in serie A,andiamo diritti in Lega Pro.
    Che ne pensate gente?

  3. # fox6

    Un bimbetto viziato…VERGOGNA anche il livorno ha il suo balotelli….con le dovute distanze di capacità sportive

  4. # Alla Frutta

    Fammi capire… perche una decina di tifosi lo ha criticato lui non viene sotto la curva con 2 mila persone che hanno sostenuto lui e i suoi compagni per 100 minuti? Cecche non ti scordare che a Livorno sei arrivato in prima squadra e tutti ti abbiamo elogiato. Ma come si apprezza gli elogi bisogna anche accettare le critiche. Purtroppo sei livornese e come Mazzoni troppo cugi. Lucarelli se lo poteva permettere perche faceva la differenza. . Te..

  5. # orso

    Ceccherini?

  6. # antispinelliano 1312

    Concordo con “alla frutta”……ceccherini sei livornese e ci vuole veramente poco a ricucire lo strappo con la tifoseria che non ci scordiamo rappresenta la città. ….fai meno il fighetto , io ti ho sempre stimato ma poi sta a te farti rispettare dalla tifoseria…..poi sennò fai la fine di Mazzoni. ….

  7. # Vraie55.

    non possiamo sapere le vere ragioni che stanno dietro l’episodio recente e i precedenti … per ora contentiamoci di vederlo in campo (spero presto)

  8. # danny

    una volta si diceva un “paio di settimane in fabbrica vedrai ti passa la voglia” ora che le fabbriche non ci sono più mi sento di dire ” un paio di mesi disoccupato senza stipendio e con famiglia da mantenere e le bimbettate spariscono in un attimo”

  9. # peppa

    sei un professionista e devi stare alle regole.

  10. # adriano

    il problema che questi bimbetti strapagati andrebbero messi a lavorare in fabbrica 8 ore al giorno per 1000 euro mensili vedrai che si accuccerebbero come si dice a livorno

    non ci lamentiamo abbiamo un altro ballottelli

  11. # il caprilli

    Per quanto mi riguarda io lo metterei fuori rosa, dovrebbe baciare quella maglia e essere orgoglioso di giocare nella sua città , anche perchè poi se si guarda bene non è mica un fenomeno sono più le volte che si fa buttare fuori che quelle che gioca forza e sempre Amaranto

  12. # Boh

    Due braccia strappate all’agricoltura.

I commenti sono chiusi.