Cagliari-Livorno 1-2, vittoria fondamentale per gli amaranto

Mediagallery

RIVEDI QUI LA RETE CAPOLAVORO DI EMERSON

LE INTERVISTE

RISULTATI E CLASSIFICA

Finalmente. Dopo oltre un girone e dopo aver buttato al vento tre punti con il Catania, il Livorno torna a vincere lontano dal Picchi. L’ultimo successo era il 4-1 sul campo del Sassuolo, una vita fa. Contro il Cagliari, gli amaranto tirano fuori le unghie e conquistano con pieno merito l’intera posta in palio. La vittoria però è macchiata dall’infortunio di Luci: il capitano è crollato in mezzo al campo nel primo tempo ed è uscito fuori in barella con le lacrime agli occhi. La società parla di “trauma distorsivo al ginocchio sinistro”, ma l’impressione è che la sua stagione possa concludersi qua. Una vera sfortuna nella sfortuna per un giocatore che sta combattendo anche un’altra battaglia fuori dal campo visto che suo figlio sta lottando contro la Fop.

Grazie a questo successo il Livorno si tira, finalmente, fuori dagli ultimi tre posti. Prima della partita, la vittoria del Catania con la Lazio aveva scosso un ambiente che era obbligato a centrare i tre punti per mantenere i contatti con il quart’ultimo posto. Gli etnei sono staccati soltanto di una lunghezza, ma ora c’è da combattere ancora perché ci sono due partite in casa: Verona e Napoli.

Avvio sprint – Di Carlo aveva detto che l’unico modo per battere il Cagliari era attaccarlo fin da subito e così è stato. Gli amaranto, in campo con il consueto 3-5-2, pressano i sardi molto alti. Benassi si attacca a Ekdal, e Duncan va su Conti. Se a questo aggiungiamo che Mbaye distrugge Murru a destra e Del Fabbro è in vena di regali ecco perché nella prima mezz’ora c’è una sola squadra in campo, il Livorno. Purtroppo Paulinho non sfrutta nel migliore dei modi l’errore del giovane difensore servendo Emeghara invece di battere a rete. Ma l’appuntamento con il gol è solo rimandato.

Dolore e gioia – Alla mezz’ora  ecco una vera e propria mazzata. Luci crolla a terra e si tiene il ginocchio. Le lacrime che gli scendono non promettono nulla di buono. Il capitano viene subito portato negli spogliatoi per i primi esami, ma per avere un’idea più chiara sull’entità del suo infortunio bisognerà attendere un paio di giorni. Le sensazioni però non sono delle migliori. Dalle lacrime di Andrea si passa in un attimo alla felicità di Emerson che sblocca la partita con un siluro da oltre 35 metri. Dopo quella con il Torino, un’altra rete da incorniciare per il brasiliano.

Samba al Sant’Elia – Nella ripresa salgono in cattedra gli altri brasiliani in campo. Il primo a librare la sua gioia è Paulinho che prima si procura un rigore (ingenuo fallo di Avramov) e poi lo trasforma portano i suoi sul 2-0. Passano dieci minuti (64’) ed è Nenè, fino a quel momento inesistente, a trovare un gol alla Del Piero che riapre il match. Mancano ancora 25 minuti e da qui si assiste ad un vero e proprio assedio alla porta di Bardi.

Saltano i nervi – De Marco ha il suo da fare per tenere a freno gli animi. Il primo che finisce sotto la doccia è Conti che manda palesemente a quel paese il direttore di gara. Davvero una grande ingenuità da parte del capitano del Cagliari che lascia i suoi in 10 nel momento più importante del match. All’84 anche Ceccherini finisce anzitempo la sua partita. Già ammonito, commette un fallo inutile a centrocampo su Pinilla. Inevitabile l’espulsione. Più severa invece quella per Benassi: rosso diretto per lui in pieno recupero. Di Carlo ora avrà il suo bel da fare visto che a centrocampo sarà piena emergenza.

Il tabellino

Cagliari: Avramov, Del Fabro, Rossettini, Murru (83’ Pinilla), Perico, Dessena (55’ Ibarbo), Ekdal, Conti, Cossu, Sau (63’ Adryan), Nenè. A disp: Silvestri, Oikonomou, Bastrini, Eriksson, Cabrera, Vecino, Carboni, Avelar. All. Lopez

Livorno: Bardi, Coda, Emerson, Ceccherini, Mbaye, Duncan (75’ Greco), Luci (32’ Biagianti), Benassi. Mesbah, Emeghara (66’ Belfodil), Paulinho. A disp: Anania, Aldegani, Valentini, Castellini, Rinaudo, Piccini, Gemiti, Mosquera, Greco, Borja. All. Di Carlo

Arbitro: De Marco di Chiavari

Reti: 43’ Emerson, 53’ Paulinho (r), 64’ Nenè

Note: angoli 6-1 per il Livorno, ammoniti Avramov, Cossu, Mbaye, Bardi, Biagianti, Emerson, espulsi Conti,  Ceccherini e Benassi, recupero 2’ + 5’

pagelle 01

Bardi 6: incolpevole sulla magia di Nenè. Inoperoso per buona parte della partita, sicuro quando nel finale esce per catturare i tanti lanci lunghi che provengono dalle retrovie.

Coda 6: tenta l’anticipo su Nenè in occasione del gol e rimedia una figuraccia. Fortuna che questo rimane l’unico errore di una partita tutto sommato tranquilla.

Emerson 7 (uomo partita Quilivorno.it): se si chiamasse Ronaldo o Balotelli del suo gol si parlerebbe fino all’esaurimento. Dopo quella al Torino, un’altra rete da urlo. Autentico pilastro della difesa amaranto, non sbaglia mai.

Ceccherini 6: ringhia addosso a Sau e Nenè neanche fosse un mastino. Mezzo voto in meno però per aver rimediato il secondo giallo con un fallo inutile a centrocampo. Salterà il Verona.

Mbaye 6: il solito discorso: a destra gioca meglio, ma parte a 1000 nella prima mezz’ora per poi spegnersi gratuitamente.

Duncan 6,5: a tratti sembra essere tornato il giocatore determinante dello scorso anno. Con Luci che probabilmente dovrà stare fermo a lungo serviranno tutti i suoi muscoli (75’ Greco sv).

Luci sv: il pianto subito dopo l’infortunio non lascia presagire nulla di buono. Auguri capitano (32’ Biagianti 5: dispiace, ma l’ex Catania proprio non carbura. Lento e macchinoso).

Benassi 6: l’ex interista da oggetto misterioso sta diventando una delle pedine fondamentali del centrocampo. Perfetto negli inserimenti, meno nelle conclusioni. Severo il rosso sventolatogli in faccia nel finale.

Mesbah 6: non si ricorda una sua discesa a sinistra, però in difesa è una sicurezza quando deve annullare le avanzate di Perico.

Emeghara 5,5: la solita corsa, ma questa volta l’ex Siena non riesce ad incidere. Si rende pericoloso solo con un tiro che finisce quasi in fallo laterale (66’ Belfodil 5,5: giocatore assolutamente da ritrovare. Sbaglia un gol grossolano e dà l’impressione di essere ancora lontano dalla forma migliore).

Paulinho 6,5: si mangia un contropiede in avvio di gara roba da mani nei capelli. Furbo a procurarsi il rigore che poi realizza con sicurezza.

All. Di Carlo 6,5: aveva detto che fuori casa di voler invertire il trend. E’ stato di parola. Finalmente si è visto un Livorno grintoso che porta via tre punti fondamentali per la salvezza.

CAGLIARI

Avramov 5: ammira impotente la meraviglia di Emerson. Ingenuo quando frana addosso a Paulinho.
Del Fabro 5,5: insicuro in più di un’occasione. Classe ’95 avrà modo di crescere.
Rossettini 5,5: in difficoltà in più di un’occasione così come tutta la retroguardia.
Murru 5: disastroso a sinistra. Perde il confronto con Mbaye e non prende mai le misure agli avversari (82’ Pinilla sv).
Perico 5,5: a destra spinge quando può anche se le sue discese non sono memorabili.
Dessena 5,5: si perde spesso nel cuore del centrocampo senza mai incidere sulla partita (55’ Ibarbo 6: dà la scossa che serviva all’attacco rossoblù. Forse doveva partire dall’inizio).
Ekdal 5,5: imposta molte azioni, ma spesso perde dei palloni in maniera troppo grossolana.
Conti 5: un giocatore della sua esperienza non può lasciare la sua squadra in dieci nel momento decisivo.
Cossu 6: tante giocate per il trequartista che forse pecca troppo di altruismo.
Sau 5,5: tanto movimento, ma zero conclusioni verso lo specchio della porta (63’ Adryan 5: di lui si parla un gran bene, ma nello spezzone visto al Sant’Elia non sembra).
Nenè 6,5: un solo acuto degno di nota e un gol alla Del Piero. Terminale di tutte le azioni d’attacco del Cagliari anche se a volte un po’ troppo impreciso.
All. Lopez 5: non convincono le scelte iniziali. Ibarbo doveva partire dall’inizio e anche l’uscita di Sau non lo premia. Per la salvezza c’è ancora tanta strada da fare.

 

 

Riproduzione riservata ©

38 commenti

 
  1. # alinoooooooooooooooooooooo

    Dopo la vittoria del Catania oggi o si vince o s’è avuta.

  2. # Fox65

    Auguri capitan Luci

  3. # amarantosempre

    aio’ …. chi sa che rabbia per certi tifosi !!! Che sperano nella retrocessione !!! …. livornesi ganzi con i quattrini degli altri !!
    vvvvvvvvvai livorno !!! in tasca a loro !!

  4. # Lukas

    3 punti d’oro!!!

  5. # Igor79

    E ORA TUTTI ALL ARDENZA A URLARE COME MATTI CONTRO IL VERONA !!!

  6. # amarantosempre

    ora come ora saremo salvi !!! O non s’era già retrocessi…. o GUFI !!! si è sempre detto basterebbe salvarsi all’ultimo minuto dell’ultima giornata !!! (serie A) scusate se e’ poco !!!..siamo in linea…Grande A L D O !!!

  7. # Roberto-Bobbe

    Partita vinta… ma che patimento! Secondo me i giocatori del Livorno sono dei masochisti… godono nel ficcassi nei guai. Da superiorità numerica con tutti i vantaggi, a inferiorità numerica, roba che nemmeno nel campionato dei dilettanti si può pensare. Come al solito Bardi senza muoversi guarda la palla entrare in porta e così via. Tre punti che ci fanno comodo vai. Un’ultima considerazione. Non rimpiango Nicola per niente. ALE’ LIVORNO!!!!

  8. # Amaranto58

    Grandi, ragazzi.Pero’ quel De Marco all’ultimo ci ha fatto soffrire tantissimo. Auguroni al nostro capitano

  9. # audocenduhaq

    Si infatti sono qua che mi rode il fegato. Importa se…ma della squadra, se resta in a o va in z. E BISOGNA PENSA’ A NOI, mica a queste cavolate.

  10. # MARCO

    SECONDO ME EMERSON STAREBBE BENE COME SECONDA PUNTA DA FUORI ARIA TIRA NA BOMBA E SEGNA COSA NE PENSATE??

  11. # Ponsacchese

    Andate a Montinero ad accendere un cero, un’altra vittoria regalata ma non guadagnata, avete solo fortuna

  12. # mauilmoro

    la vittoria è meritata, purtroppo ci costerà cara in quanto la perdita di capitan Luci è gravissima. La squadra oltre alla tecnica e’ deficitaria in personalità . Biagianti e Befoldil mi sembrano zoombie, il primo spaesato e privo di nerbo atletico il secondo lento ed impacciato. Di Carlo dovrà essere alquanto bravo a impostare le prossime due partite in casa. Chi firmerebbe con me per due punti????

  13. # Fox65

    Te sei pisese e in quanto tale devi sciacquarti la bocca prima di parlare del livorno,

  14. # fabrizio

    Aveva ragione Spinelli , Nicola , anche se persona stupenda ,doveva interrompere il rapporto di lavoro all’inizio di dicembre se non prima. Augurissimi al Capitano Luci

  15. # livornese

    ….ma che partita hai visto!

  16. # Lukas

    Ma perchè, a Ponsacco ci arriva Sky? Credevo di no. Ah, il progresso…

  17. # Fra' poino

    Il mi nonno diceva che a ponsacco non hanno neanche il cimitero……vai a vede se nevia vai zollata

  18. # erik

    Il povero Nicola era visibilmente in confusione….francamente e’ stato anche molto sfortunato…
    Se Belfodil entra in forma nelle ultime 5 -6 partite potrebbe fare la differenza, si vede che ha tecnica superiore alla media

  19. # Igor79

    Boia poveri Pisesi !!! Con la vittoria di oggi siete in B !! AUGURONI DI CUORE !!!

  20. # tifosostagionato

    grande Aldo perche’ ? non si fa vedere , non perde occasione per dichiarare che vuole vendere ( ora forse da quart ‘ultimo gli tornera’ la voglia )… e’ la squadra che ce la sta mettendo tutta , grazie a loro … ma non ci scordiamo il calendario (le prime 10 giornate abbiamo fatto punti anche all’andata )

  21. # sergio

    SPINELLI A PARTE , BUON COMPLEANNO VECCHIA CARA UNIONE!!!!

  22. # lauau

    FORZA CAGLIARI!

  23. # Archimede

    Forza capitano auguri di pronta guarigione speriamo che non sia nulla di grave auguroni

  24. # maurizio

    Alla fine, a parte Mesbah che giocava, Castellini in panchina e Belfodil non pervenuto,con la stessa squadra di Nicola, rischiamo di salvarci, spiace dirlo, ma ci voleva Di Carlo e come al solito Spinelli alla fine ha sempre ragione…. meditate gufi, meditate…:)

  25. # maurizio

    Quando si guarda il livorno da quanto mi fanno sta’ in tensione alla fine devo fare la doccia . grandi ragazzi e domenica tocca al Verona

  26. # ALESS

    BANDERA AMARANTO STRETTA IN FRONTA CARICA DI DOLOR MA TERRA SEMPRE FRONTE…… AUGURI VECCHIA UNIONE

  27. # maurizio

    A parte gli ultimi minuti è vero, ma per il resto della partita io De Marco lo vorrei sempre…….:)

  28. # sartana

    Luci, il condottiero del centrocampo fuori forse per tutta la stagione non ci voleva proprio. Giocatore attualmente insostituibile. Ora è veramente dura. Auguroni Capitano

  29. # ugo

    aspetta… non aver fretta…. i conti si fanno alla fine..

  30. # ugo

    B3ZJMA PERCHE’ TUTTE LE VOLTE. E’… LA PARTITA DELLA SVOLTA????? MA DI QUALE SVOLTA SI TRATTA ????POCA ROBA SIAMO E RESTEREMO..

  31. # Gino

    Ugo hai ragione:
    E’ solo questione di tempo per la B riordatelo!!!

  32. # sucasuca

    e io ho giocato il 3 a 1 del livorno e te l’ho assistemato belfodil quando s’e’ mangiato il gol comunque io nella salvezza ci credo dai sempre forza UNIONE livorno

  33. # JONATAN

    Se va via Paulinho lo vedi, altro che B!!! aoooooooooo

  34. # Livio

    Innanzi tutto un AUGURIO al Capitano perchè presto ritorni…Poi Mimmo mi raccomando un fà più “scherzi a prete”…..BELFAGOR tienilo ancora in frigo….
    Bravi ragazzi SEMPRE FORZA LIVORNO….Baldi e Fieri…

  35. # BUBI

    Certo non siamo mai contenti, vincere a Cagliari è stata una impresa da sottoscrivere. E’ vero che potevamo anche patire meno, ma specie nel primo tempo gli abbiamo messi ai paletti. Bisogna ricordare a chi si illude di poter fare la Champions che la nostra rimane una squadra da salvezza.

  36. # Traf

    Ugo-gino….la svolta e’ per noi. Voi la domenica state bene sul viale italia a mangia’ i brigidini

  37. # ponsacchese

    No, di osti’ ci arriva solo mediaset premium, pero’ sono pentito di aver preso la tessera perche’ poi mi tocca vede gioca’ squadre da torta come il vostro Livorno…forzaaa……gaooooo

I commenti sono chiusi.