Atalanta-Livorno 2-0. Gara da dimenticare. Salvezza impossibile?

di rcampopiano

Mediagallery

LA CRONACA

LE INTERVISTE

LA CLASSIFICA

Sembra incredibile ma la salvezza è ancora a due punti. Proviamo a vederla sotto quest’ottica l’ennesima figuraccia del Livorno. Un sentito grazie va speso per il Chievo che ha battuto il Bologna facendo restare gli emiliani a portata di mano. Bene, le buone notizie finiscono qui perché se andiamo ad analizzare il 2-0 finale è impossibile essere ottimisti. In queste due trasferte (Torino e Bergamo) al Livorno era chiesto di portare a casa almeno un punto. Sono arrivate invece due prestazioni, una più deludente dell’altra. Continuando su questa strada la salvezza appare un miraggio visto che le prossime partite saranno contro Inter e Juventus.

Sono bastate le assenze di Emerson e Mesbah per far scendere (e nettamente) il livello degli amaranto. L’Atalanta è parsa almeno una categoria più su eppure non ha fatto una partita spettacolare. I bergamaschi hanno concretizzato le uniche due vere palle da gol create e poi non hanno fatto che amministrare il vantaggio visto che dall’altra parte c’era una squadra che non si è resa pericolosa neanche una volta. Dare colpe a Di Carlo non sarebbe giusto perché il livello del Livorno è questo, è inutile girarci intorno.

Quanti problemi – Oltre alle assenze di Emerson per infortuno e Mesbah per squalifica, Di Carlo ha dovuto fare a meno in extremis anche di Rinaudo e Coda. Ecco quindi che a Bergamo si vede una difesa inedita composta da Ceccherini, Valentini e Castellini. A sinistra ecco il redivivo Gemiti mentre in attacco Emeghara viene preferito a Belfodil. Questa scelta non si rileva azzeccata perché l’ex Siena passa gran parte della sua partita a sbattere contro i difensori nerazzurri. Se a questo aggiungiamo che Greco non ne ha indovinata una e la coppia Biagianti-Benassi non ha inciso ecco spiegato il perché di questa prestazione.

Subito sotto – L’avvio di gara tuttavia era stato a tratti incoraggiante. Il Livorno pressa alto e con Greco va vicino al vantaggio. L’Atalanta sembra essere schiacciata ma passa un quarto d’ora e tutto torna alla “normalità”. Amaranto dietro alla linea di metà campo e avversari che prendono a sassate la porta di Bardi. Da uno svarione su calcio d’angolo (secondo gol di fila preso da palla inattiva) arriva il vantaggio di De Luca. Lo stesso attaccante sul finire viene steso in area da Castellini. Fortuna per il Livorno che l’arbitro non vede.

Niente Livorno – Nella ripresa ci si aspetterebbe la reazione dei labronici, ma invece è ancora l’Atalanta a dominare la partita. Paulinho davanti è troppo isolato e Di Carlo non ha neanche il tempo di passare al tridente che Denis chiude la partita con un preciso tiro a giro. L’ingresso di Belfodil non cambia l’inerzia del match visto che l’algerino continua ad essere avulso dal gioco. Doveva essere l’arma in più del girone di ritorno, invece si sta trasformando in un problema che si aggiunge a quelli già noti. Che fine ha fatto la cattiveria che Di Carlo andava chiedendo? Possibile che il Livorno sia tutto qui? Domande più che lecite da porsi. L’unica speranza alla quale aggrapparsi è la partita tra tre giornate con il Chievo. Una sconfitta anche lì equivarrebbe ad un suicidio.

Il tabellino

Atalanta: Consigli, Raimondi (84’ Nica), Lucchini, Yepes, Del Grosso, Estigarribia, Cigarini (64’ Baselli), Carmona, Bonaventura, De Luca (73’ Livaja), Denis. A disp: Sportiello, Stendardo, Scaloni, Bellini, Brienza, Migliaccio, Giorgi, Konè, Bentancourt. All: Colantuono
Livorno: Bardi, Ceccherini, Valentini, Castellini, Mbaye, Benassi, Biagianti (84’ Siligardi), Greco, Gemiti (63’ Belfodil), Paulinho, Emeghara (76’ Duncan). A disp: Aldegani, Anania, Coda, Piccini, Bartolini, Mosquera, Borja. All: Di Carlo.
Arbitro: Andrea De Marco
Reti: 21’ De Luca, 58’ Denis
Note: angoli 5-3 per l’Atalanta, ammonito Castellini, recupero 0’ + 2’ , spettatori 13 mila circa

pagelle 01

Bardi 6: De Luca gli tira da zero metri, Denis inventa una magia. Lui che ci può fare?

Ceccherini 5: nel naufragio bergamasco affonda anche lui. Male nella marcatura su De Luca, in confusione nella ripresa.

Valentini 5,5: titolare dopo tante settimane in panchina, si dimostra il meno peggio della retroguardia. La speranza è che se ne accorga anche Di Carlo.

Castellini 5: ancora in campo probabilmente più per necessità che per altro, graziato quando abbatte De Luca in area. Come in altre circostanze in costante affanno.

Mbaye 5: ci mette tutta la buona volontà di questo mondo, però i suoi limiti sono evidenti. Troppo timoroso, ma del resto a destra o lui o Piccini.

Greco 4,5: a parte un siluro fuori di poco, sbaglia praticamente tutto quello che si può sbagliare.

Biiagianti 5: lento, lentissimo. Graziato come Castellini quando abbatte Bonaventura, non riesce a dettare i giusti ritmi a centrocampo (84’ Siligardi sv).

Benassi 5: anche lui in confusione. Non si ricorda un suo inserimento in tutta la partita e anche nella zona mediana non incide come dovrebbe.

Gemiti 5,5: dalla sua parte c’è Estigarribia. L’italo-tedesco lo contiene abbastanza bene anche se si vede come sia in debito di ossigeno per essere usato con il contagocce (63’ Belfodil 5: mezz’ora di niente assoluto).

Emeghara 5: qualcuno dovrebbe spiegargli che per fare un dribbling non si deve andare addosso ad un avversario sperando che questo scompaia come un fantasma. Ennesima partita da cestinare (76’ Duncan sv).

Paulinho 6: la sufficienza la merita soltanto per la generosità che mette quando gioca. Purtroppo per lui la squadra non lo segue e quindi spesso lotta da solo contro l’intera retroguardia bergamasca.

All. Di Carlo 6: come poter dare l’insufficienza ad un allenatore che deve fare i conti con una rosa ridotta all’osso per infortuni e squalifiche? La qualità è quella che è e i miracoli ancora non riescono.

ATALANTA

Consigli 6: attento su Paulinho, inoperoso per gran parte della partita.
Raimondi 6: a Livorno era un bidone, qui sembra rinato (84′ Nica sv).
Lucchini 6,5: sempre attento nelle chiusure aiutato anche dagli attaccanti amaranto.
Yepes 6: esperienza utile al servizio della retroguardia nerazzurra.
Del Grosso 6,5: una spina nel fianco. A sinistra è lui che comanda.
Estigarribia 6: non brillante come al solito, ma quando spinge son dolori.
Cigarini 6,5: regista di qualità sopraffina, magari averlo da noi (64’ Baselli 6: non fa rimpiangere il compagno).
Carmona 6,5: tanto lavoro sporco a centrocampo.
Bonaventura 7: qualità da vendere per questo ragazzo che il prossimo anno saluterà sicuramente l’Atalanta.
De Luca 7: schierato al posto dell’indisponibile Moralez, non lo ferma mai nessuno e segna l’1-0 (73’ Livaja sv).
Denis 7: come i grandi attaccanti segna nell’unica occasione che gli si presenta.
All. Colantuono 7: quinta vittoria consecutiva per la sua Atalanta che ora può concretamente sognare l’Europa.

 

Riproduzione riservata ©

57 commenti

 
  1. # ugo

    quanti stasera?

  2. # Fabian

    Fantomatico Ugo ma di dove sei di Perignano o di Fauglia ? Vai a pontificare all’Arena e non ti immischiare con le “cose” amaranto.

  3. # Federico

    Ugo vai a vede RI Pisa vai ….

  4. # mauro

    Via archiviamo anche questa partita. Nelle prossime due partite 6 punti sicuri in cascina…..

  5. # archimede2

    inutile dare pollici rossi…. equivale a negare l’evidenza! come fai a non retrocedere? fai giocare un giocatore che non sa fare un passaggio a tre metri, (Emeghara) ma cosa possiamo pretendere? difesa inguardabile subiamo gol su calcio d’angolo da giocatori alti un metro e cinquanta subendoli fisicamente bah!

  6. # Alpassa

    O redioli! Un concentrato di schifezze!

  7. # Igor79

    CHE SQUADRETTA !!
    Se guardi il calendario impossibile salvarci !!!

  8. # falco

    di lusso, solo due

  9. # Fra' poino

    Stasera 2 Ugo come le persone al mondo alle quali non rimani indigesto

  10. # io

    Ma dopo 2 prestazioni del genere possiamo contestare o bisogna stare ancora zitti?

  11. # sergio

    PER CHI NON L’AVESSE CAPITO VIA SPINELLI DA LIVORNO ,PRESIDENTE PERMALOSO DI UNA SQUADRA SENZA DIGNITA’,SERIE A FATTA PER INGRASSARE IL SUO PORTAFOGLIO
    A DISCAPITO DEL NOSTRO ORGOGLIO.SPINELLI VATTENE!PER SEMPRE CORASCO!

  12. # Magic

    Livorno, corpo estraneo alla serie A

  13. # Artemio

    per te sono sempre pochi, più che UGO GUFO

  14. # Antonella

    Ora bastaaaa pero’! Un po’ di rispetto x i tifosi che spendono soldi x andare in trasferta

  15. # Giovanni

    Finché c’è vita c’è speranza i conti a fine stagione Forza Livorno

  16. # Bah

    Mi pare che ultimamente qualcuno quando finisce la partita non dovrebbe nemmeno fare la doccia! Io vi manderei a lavorare!

  17. # PIO

    condivido Sergio, Corasco ” ultimo ” presidente dell’ Unione Sportiva Livorno…..

  18. # mi par mill'anni

    È giusto retrocedere perché abbiamo perso troppe occasioni. Si salvano veramente in pochi e Spinelli come sempre ha la sua grossa responsabilità. Poi c’e’ chi la serie A la vede solo su PES tipo Pisa .. ah ah 😀

  19. # calafurioso

    io dico che per la gara con la Juventus in panchina si rivede NICOLA. … vogliamo scommette’ !?

  20. # roberto1

    Inutile protestare ora ed aver criticato per 6 mesi gli Ultras che criticavano Spinelli: come già detto la squadra è composta da 3 tipologie di giocatori: la prima son debuttanti in A compreso un ruolo fondamentale come il portiere (vedasi Pescara e Perin dello scorso anno che seppur bravo era il lontano parente di quello di quest’anno al Genoa). La seconda categoria son le scommesse alla Spinelli (Borja, Mosquera, Belfodil fermo da Agosto, Rinaudo fermo da un anno e mezzo, Greco che viene dalla Grecia e ci metterei anche Mbye che pur rientrando nei debuttanti è di fatto un giocatore stra-scommessa in quanto addirittura a differenza degli altri da una Primavera è stato catapultato in A titolare senza mai aver fatto un campionato di C o B professionistico). Infine i bolliti a fine carriera: Coda, Castellini, Biagianti. L’unica scommessa andata bene (per puro caso) è Emerson che però a 34 anni e debuttante in A qualche inesperienza l’ha commessa in alcune partite determinanti. Penso di aver fatto un analisi asettica e neutrale

  21. # alinooooooooooo

    De e tanto te lo segna il dottore

  22. # Alla Frutta

    Visto? 2 soli. Salvezza possibile? Se si fanno male emeghara, gemiti e castellini e non giocano piu forse la salvezza è possibile. Ma se di Carlo continua a farli giocare non ci salva nemmeno la Madonna di cestokova. Ci vuole in campo Paulihno e Siligardi che in B hanno fatto la differenza.

  23. # emo

    Il prossim’anno i vaini dell’abbonamento da gagari per la torta abbollore almeno godo…

    Livorno, nemmeno Valdoni….

  24. # Ecionci

    Livorno squadra, finito. Livorno società, finita.

  25. # Augusto

    Perfettamente d’accordo. La serie A o la fai con i giocatori da serie A o retrocedi.

  26. # ema

    Si retrocede,vende tutti e il prossimo anno in B lotterai per la salvezza….bel futuro

  27. # Marcello

    Livorno squadra, finita, Livorno Società, finita, Livorno Città, finita .
    e ora qui a Piombino sta per finire tutto … W la piazza
    un saluto da un tifoso amaranto da piombino

  28. # Beppone

    Be! a questo punto, cerco di portare un po’ di speranza io!…visto che nella schedina non ci azzecco mai…guardando il ruolino di marcia che attende il Livorno, direi che si faranno 9 (nove) punti, a patto che le altre Bologna, Chievo, Sassuolo e Catania, facciano peggio di noi.

  29. # Livio

    Venne fatto un bellissimo film con A.Sordi, S.Reggiani, nelle strade della Venezia e alle colonie FFSS a Calambrone: “TUTTI A CASA”….Ebbene questo si adatta a il “LIVORNO” che secondo me non ONORA la MAGLIA AMARANTO e neppure l’INNO: “Baldi e Fieri…….”…Povera Livorno com’eri bella!!!

  30. # sucasuca

    solo paulinho e’ da serie a gli altri da torta, mi dispiace ma come si fa a salvarci, nonostante tutto il culo del presidente spinelli colpisce ancora siamo a soli 2 punti dalla salvezza e poi ma siligardi deve guardare giocare emeghara e belfodil ma !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! sempre forza livorno fino all’ultimo bandito

  31. # angelo

    a livorno abbiamo quello che ci meritiamo in tutti i settori dallo sport alla politica alle istituzioni, continuamo a far finta di niente, ma fino a quando…….

  32. # Paolo Verner

    Partita molto deludente, malgrado un inizio di gara che faceva ben sperare.
    Troppo remissivi, schiacciati all’indietro, surclassati da una squadra in forma ed indemoniata, che voleva centrare la quinta vittoria consecutiva ed eguagliare un record di 30 anni prima. Paghiamo le assenze, la panchina corta, l’inesperienza ed una certa abulia che lascia perplessi, oltre ad alcune scelte tecniche discutibili.
    Dando per spacciato il Catania, quasi spacciato il Sassuolo, ritengo che ci si possa ancora fare. Il Bologna non mi sembra che stia molto meglio di noi.
    Ce la giochiamo in casa: Chievo – Lazio – Fiorentina (se già in Champions) e nelle trasferte di Milano – Udine e Parma (Donadoni e Lucarelli non vorranno farci male).

  33. # alessio

    quello che preoccupa è che qualsiasi cosa venga, salvezza o retrocessione, a giugno sarà tutto un grosso punto interrogativo… se ti salvi per miracolo: paulinho, siligardi, emerson, bardi e i tutti i prestiti via. squadra da rifare. se retrocedi idem… spinelli dice tanto di andare via ma alla fine rimarrà tanto siamo abituati ai suoi pseudo-sfoghi. e poi? non compri nessuno? mandi la primavera a fare la serie A o B? per me quest’anno qualsiasi cosa venga è finito il livorno… e lo dico da abbonato a malincuore

  34. # un lettore

    Serie B 2014/2015 Anania Gemiti Emerson Valentini Bigazzi Luci Biagianti Piccini
    Siligardi Dionisi Galabinov a regola ci si salva allenatore il primo che passa a due euro!!!

  35. # tifoso stagionato

    l’hai fatta perfetta purtroppo , aggiungerei anche un allenatore “meraviglioso” ma all’esordio in serie A e troppo buono con questa dirigenza che lo ha mandato allo sbaraglio e poi cacciato in malo modo

  36. # roberto1

    Sei molto ottimista, poichè Siligardi sarà venduto ad una forte di serie B (perchè non si diche che a Gennaio Emerson e Siligardi erano già dello Spezia assieme a Schiattarella e solo Perotti si è sbattuto per tenerli ?). Inoltre Biagianti costa troppo per la B per i parametri del buon Spinelli. Aggiungerei Meola alla tua formazione 🙂

  37. # Antonella

    Siccome non lo ordina il dottore devo accettare tutto senza aprire bocca? Squadra senza mordente, senza voglia di combattere e di riscatto. Premetto che per me la colpa al 99% e’ del Presidente.. ma anche la squadra ci sta mettendo del suo e quello che io chiedo e’ solo rispetto per la maglia, per la mia città e per i tifosi che come me si muovono per seguire il Livorno. Io accetto pure la sconfitta, che per la nostra dimensione ci sta, ma non accetto la sconfitta senza lottare…

  38. # Higuita

    Ottima formazione per la serie B, ci farei la firma nel caso in cui si verificasse l’ evento infausto, che comunque non si verifichera’!

    Sicuramente piu’ forti in porta!

  39. # Higuita

    A proposito di ” Baldi e fieri…” , io manderei Bardi in ferie……

  40. # Higuita

    In ottima compagnia con Catania, Sassuolo(Squinzi ha speso milioni di Euro..), Bologna, Chievo ….

  41. # un lettore

    Hai ragione Meola mi è sfuggito concordo in più ci metto pure Remedi tanto la squalifica finisce poco prima di natale e se il Perugia te lo lascia hai come terzino destro Moscati……..su Siligardi non so perchè viene da 2 anni con infurtuni seri e Biagianti ha fatto di tutto per venire qui perchè si è avvicinato a casa è di Firenze quindi credo che rimanga anche in b se pensa hai soldi come tutti ciao ciao

  42. # Bakuni

    AGGIUNGI LO PSEUDO CAMPIONE NERAZZURRO…… DETTO YELLOW DUCK

  43. # Bent

    La delusione deriva dal fatto che i primi a dare l’idea di non crederci più sono i giocatori……e il Bologna (che solo 2 settimane fa abbiamo visto essere squadra mediocre!) è solo 2 punti sopra….
    Diciamoci la verità: tutti noi all’inizio del campionato sapevamo già come sarebbe andata (per chiarezza, io ho fatto comunque l’abbonamento fin da subito) e ci basterebbe che si impegnassero ogni partita fino al 90°, invece sono molli…..

  44. # bimbone

    forza magico Livorno….lottiamo fino alla fine…tanto peggio di così!!!
    Intanto vinciamo con l’Inter lunedì sera……poi si strappa un pareggio a Torino
    e ci sveglia …tutti bagnati!!!!

  45. # Roberto-Bobbe

    Ruolino di marcia del Livorno: Partite giocate 30, Vinte 6, Perse 18, Pareggiate 6, Reti segnate 32, Subite 56. Ragazzi, un ci salva nemmeno il dottor Valdoni!!! Siamo da girone Amatoriale, coi Postelegrafonici e i Ferrovieri. Roba da vergognassi…

  46. # Alberto

    Infatti schiattarella sta dove si merita. Decimo in serie bbbbbbbbbbbb…

  47. # Livornese

    ……ma cosa ha fatto Bardi!!!!!!!!!!!!!!!!!!anche ieri sera eeè stato uno dei pochi a non avere colpa……quando ho visto la papera di Pegolo ho pensato a Teee! bravino SIIIII…..quando parlate di bardi lavatevi la bocca…..datemi retta….Come l’anno scorso quando dicevano di Perin!!!!’ora e diventato un fenomeno!!!!!!

  48. # alessandra

    UN CI SI SALVA NEMMENO CO’BISCOTTINI

  49. # alessandra

    TUTTI AR MAREEEE A VEDE LE IAPPE IAREEEEE

  50. # alessandra

    E TANTO è CORPA DI BARDI… FORSE è L’UNICO CHE SE UN FOSSE PER LUI SAREBBERO GOLEADE (VEDI TORINO)
    CMQ BE MI DERBY COL PISA DE ALTRO CHE PALLONATE IN SERIE A A FACCI PRENDE IN GIRO DA TUTTI …. STADIO PIENO E VIA CI RIVOLE ENTUSIASMO ANCHE A RIPARTI DALL’ECCELLENZA MA CON UNA NUOVA SOCIETA CHE FRA SPINELLI SIGNORELLI E PEROTTI MI SEMBRANO I 3 DELL’AVE MARIA..
    BASTA PRESTITI ALDO!! VOGLIAMO GLADIATORI ..ANCHE SCARSI MA GLADIATORI!!!!

  51. # alessandra

    BEATI VOI CHE CI SPERATE ANCHE

  52. # carlo

    il livorno perde e tutti a scrive poemi
    il livorno vince e tutti zitti

    ragionate e sparlate e criticate ciò che è scontato…(si sa che la squadra è debole)
    la realtà è che siamo a due punti da una squadra peggio di noi e ne abbiamo due sotto che sono anch’esse peggio.
    la salvezza è alla portata. chi si sente già in b e figlio della sua città in b…delle sue istituzioni in b…insomma…vive da serie b

  53. # doors

    deh alessandra, tanto ci devi avè le iappe della shiffer…

  54. # Livio

    Come al solito FISCHI per FIASCHI….Ricordo a TUTTI l’INNO AMARANTO che inizia: BALDI E FIERI VENITE O COMPAGNI……
    NO BARDI …C’è una L non una R….Francesco non c’entra in questo discorso..CHIARO?…..

  55. # ugo

    Se tutti i giocatori interpellati da capozucca, gli hanno fatto il gesto dell’ombrello una ragione ci sarà… o no

  56. # ugo

    FALLI E RIMANE A CASA.. NO?

  57. # ugo

    DAI DAI UNO S’E SVEGLIATO…

I commenti sono chiusi.