Sky fa visita al Livorno. Nicola: “Soddisfatti fino ad ora, ma dobbiamo crescere”

Greco: "Siamo contenti della nostra classifica, anche se ci manca un punto". Perotti: "Il nostro miglior acquisto è la conferma di Paulinho"

di rcampopiano

Mediagallery

Un pomeriggio insolito per il Livorno quello di ieri 11 ottobre. Al centro Coni di Tirrenia si sono presentate le telecamere di Sky per fare una panoramica a 360° sulla società amaranto. Prima, durante e dopo l’allenamento sono stati fatti vari collegamenti con lo studio di Sky Sport 24. A parlare sono stati i principali protagonisti di questo avvio di stagione.
Leandro Greco, dopo il gol contro il Sassuolo, vuole assolutamente tornare a gonfiare la rete: “Personalmente sono contento delle mie prestazioni e anche di quelle della squadra. Penso che la classifica sia abbastanza giusta anche se ci manca un punto visto che la sconfitta contro il Verona proprio non ci va giù”. L’ex romanista poi parla del suo passato: “Con Luis Enrique ho avuto un bellissimo rapporto. Penso che quell’anno abbiamo raccolto meno di quanto meritavamo. Dopo ho svolto solo una parte della preparazione con Zeman prima di volare in Grecia. Penso che la Roma abbia le carte in regola per lottare per lo scudetto”.
Emerson è desideroso di tornare in campo dopo la panchina di Napoli:” Quella del San Paolo è stata una partita molto strana. Penso che abbiamo fatto una buona prova nonostante il passivo finale. Noi proviamo a giocarcela con tutte, ma a volte è dura riuscire a fare punti anche se dai il 100%”. Il brasiliano poi parla del suo rapporto con Nicola: “Ci ho giocato insieme e posso garantire che è cambiato molto da quando era giocatore. E’ una persona che dice sempre quello che pensa e questo non può che essere un bene”.
Anche il direttore dell’area tecnica Perotti ha fatto il punto sul Livorno: “La squadra deve migliorare la fiducia in se stesso. La serie A è completamente diversa dalla B e lo abbiamo visto a Napoli: nonostante un ottimo primo tempo abbiamo chiuso sotto 2-0”. Il dt parla anche del mercato amaranto: “E’ stato molto difficile e con l’arrivo di Capozucca abbiamo fatto un buon lavoro anche se il nostro migliore acquisto è stata la conferma di Paulinho”.
Ultimo, ma non per importanza, Davide Nicola: “Tutti quanti sappiamo che l’obiettivo stagionale è quello di raggiungere la salvezza il prima possibile. Contro certe realtà il Livorno non è stato competitivo, ma le nostre qualità stanno venendo fuori. Nella mia filosofia di gioco voglio che tutti si possano esprimere al meglio per poter lottare contro squadre che ci sono superiori. Penso che dopo la gara contro la Roma i ragazzi siano molto cresciuti. Mi aspetto molto da Paulinho così come da tutto il gruppo. Solo lottando uniti possiamo raggiungere il traguardo che ci siamo prefissati”.

Riproduzione riservata ©