L’ammissione di Nicola: “Loro troppo più forti. A noi manca ancora qualcosa”

Mediagallery

di Riccardo Campopiano e Simone Panizzi

L’analisi di mister Nicola è lucida e sincera come al solito. Sa che il suo Livorno deve ancora calarsi in questa nuova realtà e non sono certo partite contro la Roma quelle che danno il vero valore della sua squadra. Come ormai ci ha insegnato, il tecnico prova a vedere lo stesso il bicchiere mezzo pieno: “In campo c’erano due realtà completamente differenti. La qualità della Roma era troppo elevata anche se noi per un’ora abbiamo retto l’urto abbastanza bene. I gol subiti sono venuti fuori da una giocata straordinaria di De Rossi e da una nostra disattenzione”.

Serve di più – Per poter competere in questa realtà non bastano il cuore e la grinta. Nicola lo sa bene: “Per poter fare risultato serve ben altro che cercare di contenere e ripartire. Il gol della Roma forse è arrivato nel momento dove stavamo osando qualcosa di più. Ci manca ancora qualcosa prima di dire la nostra. Rispetto all’anno scorso siamo in un altro mondo e servono altre armi per offendere. Noi comunque abbiamo provato a giocarcela lo stesso anche se era un duello non ad armi pari”.

Le scelte – Il tecnico spiega il perché di quell’undici titolare: “Ho preferito inserire Ceccherini perché preferivo avere un marcatore veloce accanto ad Emerson. Gemiti? Lui è un esterno offensivo e non riusciva a sfruttare le sue caratteristiche. Ho messo Mbaye affinché potesse contenere meglioMaicon. In questo modo davo più aria a Schiattarella”. La mossa della Roma di mettere un giocatore fisso su Emerson non è stata una sorpresa: “Non abbiamo fatto il nostro solito gioco da dietro anche perché quest’anno dobbiamo guardare chi ci sta davanti. Sapevo che la Roma saliva molto e se lo poteva permettere quindi avevo preparato altre soluzioni. Penso che nel complesso siamo andati bene”.

Poche battute, peraltro in un italiano discreto, per Rudi Garcia, alla prima nel campionato italiano. “E’ stata una vittoria importante, senza subire gol. Il fatto che abbia segnato Daniele De Rossi è un bel segnale. La squadra ha avuto fiducia nei propri mezzi e la pazienza giusta”. Non trova difetti nella sua Roma il tecnico francese: “Nessuna partita è perfetta”, risponde elusivo, “ma abbiamo disputato una buona gara. Mi è piaciuta l’esultanza collettiva, da squadra, dopo il vantaggio. Abbiamo molte soluzioni per trovare il gol, è buon segno che i giocatori si prendano delle responsabilità”.

 

Riproduzione riservata ©

26 commenti

 
  1. # alessio88

    senza esterni veri e un centravanti come si deve a dare man forte a Paulo la vedo veramente dura salvarsi… ci sta 2-0 con la Roma e non sono certo queste le partite che dobbiamo vincere ma stasera ho visto un Livorno molto sottotono… Greco a mio avviso è inguadrabile

  2. # SPINELLI VATTENE

    NICOLA HA RAGIONE, A NOI MANCA ANCORA QUALCOSA: UNA SOCIETA’ SERIA ALLE SPALLE

  3. # massimo manetti

    Occorre capire se il presidente, preso atto delle difficoltà di salvarsi in serie A, abbia sorvolato sulla necessità di rafforzare la squadra e abbia deciso di incamerare i lucrosi contributi delle TV nelle proprie casse. L’allenatore stoicamente fa dichiarazioni prudenti e calmierate ma pagherà anche lui perchè dire che manca qualcosa è l’eufemismo più grande che possa dire !!!

  4. # Vento di Libeccio!

    Se anche l’allenatore ammette le carenze della squadra, allora avevo ragione io a dire che, per il momento, siamo ancora pellai da serie B !

  5. # ivo di bodda

    Presi due gol dalla Roma che e’ una squadra rediola rispetto ad altre, ve l’immaginate quando verra’ la Juve ?

  6. # ema

    nemmen cor telescopio della NASA li vedi i “nuovi arrivi promessi dal presidente”

  7. # BOBBE

    Vorrei sapere qual’ è la squadra contro cui ce la giochiamo in questo momento, io non ne vedo una. Come già ridetto Livorno non è una città da potersi permettere una squadra in serie A, ora prepariamoci a ingozzare magre figure

  8. # Giovanni

    Giochera’ in casa ahhhhhh

  9. # franco 52

    Bisogna che Spinelli dia il giusto rispetto a questi ragazzi che lo hanno portato in serie A dandogli la possibilità di giocarsela e per questo servono giocatori di livello.
    Con questa squadra anche i giocatori perderanno anche la voglia di combattere.

  10. # ramon 56

    …io non mi meraviglio affatto…il presidente Spinelli si è sempre comportato così, le nozze con i fichi secchi sono la sua specialità ,credevo che l’ultima stagione di A gli avesse insegnato ,qualcosa, ma evidentemente mi sbagliavo…spero che nell’ultima settimana di mercato abbia modo di riflettere, ma io credo che lui sia un presidente da “30 e mai da “31”…

  11. # ugo

    pinnato dove sei, rut dove sei..vi siete rimpiattati…

  12. # fabrizione

    Io credo che con 3 elementi possiamo salvarci diamogli fiducia ora è presto, ma ricordatevi che senza Spinelli si ritorna a Forcoli, Tripalle, Frittole ecc. ecc. non possiamo mettere in discussione il Presidente anzi dovremmo stendergli il tappeto rosso per quello che ha fatto, chi ci avrebbe portato in serie A Achilli? Martelli? E poi ci siamo dimenticati che deve rientrare Siligardi che non è poco.

  13. # MAURO

    Io mi domando e poi mi rispondo da solo, di come si puo’ cominciare un campionato di serie A con gli uomini che ha a disposizione oggi il Livorno. Degli undici titolari della promozione, forze c’e ne era solo uno che poteva giocare in serie A. Tutti gli altri a cui sono molto grado, forse erano modesti anche in serie B. Per il momento la società ha preso solo delle riserve. Come si puo’ pretendere di giocare alla pari con le avversarie ?
    Al momento siamo inguardabili, e la società deve avere rispetto per i tifosi che vanno allo stadio e pagano il biglietto per vedere uno spettacolo indecente.

  14. # rossano stefanini

    si effettivamente da profano…Nicola ha ragione, al Livorno manca ancora qualcosa!…5/6 giocatori diciamo quasi due per ruolo, per vedere se c’e’ la possibilita’ di salvarci…ma…la vedo dura….e il nostro amato Spinelli aveva detto che non voleva piu’ retrocedere…sta facendo di tutto…poveraccio…dategli il tempo!..deve sempre fare i conti di quanti cittini gli sono entrati nelle teasche dai diritti tv…ecc…ecc…non abbiamo furia…ciao Rossano

  15. # Paolo

    Ugo hai ragione ma non esagerare. È vero il Livorno non è assolutamente da serie A Spinelli non mette mano al portafogli d’altronde non L’ ha mai fatto ha solo una strafortuna sfacciata e basta ,però noi diciamo tutto questo per costruire e non per distruggere.
    Comunque sia il Livorno calcio è l’unica e dico L’UNICA cosa positiva che abbiamo noi livornesi veri!!

  16. # triglione

    Ugo sei patetico….

  17. # mambuse

    si è vero, dice bene Nicola, manca anche la tua esperienza caro mister…inserire un’altra punta….partita finita

  18. # vis753

    Se la ROMA è ridicola…pensa te come stai…la domenica vattene a’r cinemaaaaa….a cosoooo…….

  19. # Franco

    Siamo in serie A dopo aver vinto le finali in serie B. Cosa manca di serio in questa realtà? Forse pensate che Livorno meriti di più? Almeno Spinelli ci fa vedere la serie A, la B e pure l’ Europa! Noi non gli diamo neanche uno stadio all’altezza di queste competizioni…
    Facciamo ride le telline!!! Mica la squadra… noi livornesi!!!

  20. # Simone

    Un timido Livorno nel primo tempo mentre,nel secondo tempo abbiamo “osato” di più.
    Dovremmo prendere un vero numero 10 che detta i tempi a centrocampo!
    Schiattarella TOP
    Valentini FLOP

  21. # il pinnato

    Io non mi rimpiatto testone

  22. # Gianca

    se volete vede la A, fate l’abbonamento a Sky, io vengo a vede il Livorno, che sia contro lo Staggia Senese che sia contro la Juve…ora voglio vede le dichiarazioni ‘mai più in B’

  23. # ivo di bodda

    la Roma arriverà quarta o quinta quest’anno dopo aver vinto 2 scudetti di fila…

  24. # salvalivorno

    A Livorno non manca qualcosa manca tutto guardate lo stadio è il più vergognoso d’Italia ma dove volete andare in serie Z state bene solo li

  25. # mambuse

    dove volete andare…perchè te di dove sei ?

  26. # salvalivorno

    Sono Livornese puro sangue ma siccome amo veramente la mia città non è possibile più vederla in questo stato tra l’indifferenza di tutti i cittadini a cui basta il la squadra in serie A siamo da serie Z in tutto ma ve lo volete mettere in testa

I commenti sono chiusi.