La Pls batte il Quarrata e mette la freccia

Mediagallery

Pro Livorno Sorgenti – Quarrata 2-1

Pro Livorno Sorgenti ( 4-2-3-1): Sannino, Vannucci ( 46’ Rivecci) Rossi, Giglioli, Sgariglia ( 76’ Bozzi) Well, Hemmy, Filippi, Mordagà, Pellegrini, Arbulla ( 46’ Stefanini A.) 12 Stefanini M. 14 Burini 15 Pacini 16 Alicante All. Tinucci

Quarrata ( 4-4-2): Flauto ( 79’ Marrani) Felici, Campani, Cani, Alicontri, Bargellini, Iobi ( 46’ Cariello) Mangoni ( 61’ Marrani) Massaro. Brancaccio, Paolacci ( 73’ Bastogi) 12 Tazioli 14 Venturi 15 Maccioni 16 Noci All. Pisciotta

Arbitro: Scordo di Novara ( Corcione-Corti di Pisa)

Reti: 13’ Massaro, 79’ e 94’ Mordagà

di Gianni Picchi

LIVORNO – Con tanta fatica, per diversi motivi, la Pls batte il Quarrata e lo supera in classifica. La buona condizione fisico-atletica ha permesso ai giocatori amaranto di condurre un secondo tempo nella metà campo ospite. Da ricordare le piogge cadute dalla notte precedente. Poi la disposizione a tre punte, con l’ingresso di Bozzi, che ha costretto, ancor di più  ad abbassare il suo baricentro la squadra pistoiese. Dopo il rigore, del pareggio, in diverse occasioni la Pls avrebbe potuto andare in vantaggio; ma si aveva la sensazione che, la squadra avversaria, suonasse il suo “flauto magico”, e la palla non potesse entrare. E solo nei 5’ di recupero è arrivata la liberazione.

Nella prima parte il Quarrata era andato in vantaggio, anche dal fatto, che la difesa locale non accorciava sugli attanti avversari. Nella ripresa il tutto è rientrato nella normalità, ed il Quarrata non ha avuto più occasioni per diventare pericoloso. Dall’inizio del girone di ritorno, con i tre innesti, Filippi, Rossi, e Bozzi, la squadra ha preso un altro ritmo, e continuità di risultati. E da come si comportano i giocatori, si ha la sensazione, che non abbiano più l’intenzione di fare passi falsi. E domenica derby con il Rosignano, che all’andata riuscì a portare a casa i tre punti. Motivo in piu’ per rendere la pariglia.

Le reti

13’ Il Quarrata spinge sulla fascia sinistra. Cross di Marangoni e Massaro mette alle spalle di Sannino.

79’ Filippi entra in area centralmente palla al piede, Flauto esce e lo distende. Rigore d espulsione di Flauto, in porta andrà Marrani, avendo il Quarrata effettuato le tre sostituzioni. Mordagà sul dischetto, palla a destra, e portiere a sinistra

94’ Rossi scende, per l’ennesima volta, sulla fascia e cross. Mordagà, su tutti, e di testa mette in rete. Alle sue spalle Welle, che aveva saltato insieme al compagno. O l’uno o l’altro avrebbe firmato il gol …vincente.

 

Riproduzione riservata ©