In 4 mila alla festa. Nuove maglie e fuochi d’artificio le sorprese. Il Livorno ringrazia: “Stando uniti si ottengono risultati”

Grandi applausi per i ricordi a Morosini e Manfredi

di rcampopiano

Mediagallery

LE ULTIME DAL MERCATO – LEGGI QUI

 

In attesa dei fuochi d’artificio che siamo sicuri ci regalerà il Livorno in questa nuova avventura in serie A, ieri (10 agosto) se ne sono visti altri. Quelli pirotecnici. Una chicca, una sorpresa che ha fatto da cornice alla splendida festa organizzata dai ragazzi della Curva Nord per la presentazione della squadra amaranto nel piazzale del campo scuola, davanti a 4 mila tifosi.
Un evento riuscito magnificamente grazie al duro lavoro dei tifosi che per giorni e giorni hanno lavorato er allestire un qualcosa di veramente unico nel suo genere. Fuochi di artificio, ma anche maxi striscioni, un campo di calcetto per i più piccoli, stand enogastronomici, mostre, sedie e tavolini distribuiti sul piazzale del campo scuola. “Vedere tutto questo è semplicemente fantastico”, ha detto un Nicola visibilmente emozionato.

Le nuove maglie – L’occasione è stata utile anche per prestare ai tifosi le nuove maglie: oltre al classico amaranto e a quella bianca (che ha però come particolarità una banda amaranto obliqua sulla parte destra), ecco spuntarne una grigia (“Questa ragazzi è la migliore. Quando andremo a giocare negli stadi del Nord ci mimetizzeremo con la nebbia e gli avversari non ci prenderanno mai”, ha scherzato il giornalista Fabrizio Pucci, presentatore della serata assieme al giornalista Luca Salvetti). Le divise sono state indossate da tre splendide ragazze: Giulia Gammanossi (1a, amaranto), Caterina Raugi (2a, bianca), Rachele Chiocchi (3a, grigia).
Il primo completino sarà amaranto, pantaloncini amaranto con bordi neri, calzettoni amaranto con bordi neri. La seconda maglia sarà bianca con due righe oblique amaranto una alta ed una bassa, pantaloncini bianchi, calzettni bianchi con bordo amaranto. La novità è nella terza maglia che sarà grigia con righe oblique amaranto. Grigi anche pantaloncni ed i calzettoni.
Firmate dallo sponsor tecnico Legea, avranno impresso sul petto lo sponsor “Gruppo Banca Carige” (un abbinamento ultradecennale). Alla presentazione hanno preso parte ache il responsabile della Comunicazione di Carige dott. Amato ed il rappresentante per la Toscana di Legea.

La festa – La manifestazione è cominciata a metà pomeriggio. Nel piazzale davanti al campo scuola sono stati  allestiti molti stand tra cui quello ufficiale della Curva Nord, molto apprezzato. Non poteva mancare un piccolo campo da calcetto nel quale grandi e piccini si sono sfidati. E ancora una splendida galleria fotografica, fino ad arrivare agli stand gastronomici (a prezzi popolari) che, intorno alle 20, sono stati letteralmente presi d’assalto con lunghe code. Il tutto senza dimenticare il vero obiettivo: far in modo che quel sentimento unico che legava squadra e città torni ad essere quello di un tempo. “In curva e nei nostri quartieri dei nostri colori andiamo fieri” recitava lo striscione, simbolo della curva Nord, appeso alla ringhiera del campo scuola, assieme a “Amaranto, color di vittoria”, presente all’esterno dello stadio lato gradinata in mezzo ad altri due maxi striscioni raffiguranti le Fortezze.

L’arrivo del Livorno – Verso le 20.10 è apparso il pullman della squadra. A scendere per primo non poteva che essere Nicola, il vero condottiero del gruppo che è stato subito assediato dai tifosi. Via via sono scesi anche tutti gli altri che, dopo aver salutato i tantissimi sostenitori (oltre 4mila) hanno potuto mangiare davanti agli occhi dei tifosi che non si sono staccati dai propri beniamini neanche per un istante. Questo è quello che vogliamo vedere ogni giorno. Squadra e città uniti da un cordone ombelicale indistruttibile. E questo è ciò che dal palco hanno voluto sottolineare Bruno e Luca, i due capi della Curva.

La presentazione – Dopo aver cenato assieme ai tifosi ed essersi concessi ad autografi e foto, i giocatori e lo staff tecnico sono saliti sul palco per la presentazione ufficiale. Luca Salvetti e Fabrizio Pucci hanno fatto sfilare uno ad uno i giocatori (grandi ovazioni per Ceccherini, livornese doc, Emerson, Paulinho, Dionisi, Belingheri, Siligardi, pronto al rientro forse dopo la sosta natalizia, ma anche per i nuovi arrivati Valentini, difensore, e Greco, centrocampista, piedi buoni e testa alta per dirla alla Pucci).
L’ingresso sul palco è stato suddiviso per reparti: nell’ordine, staff, difesa, centrocampo e attacco. Ovviamente, tra il saluto di un giocatore e l’altro, non potevano mancare i cori contro Mandorlini e Verona, Pisa e Berlusconi (ora che si torna in serie A ne vedremo delle belle, sportivamente parlando). Toccanti i ricordi per Morosini, presentato come se fosse ancora qui in mezzo a noi, e Manfredi, storico tifoso amaranto scomparso di recente. “Questa serie A è anche per loro” è stato il coro della piazza mentre veniva sventolata una bandiera con il volto del “Moro”.

I fuochi, i saluti e… i Licantropi – I ragazzi della Nord hanno pensato proprio a tutto e non sono mancati i fuochi d’artificio, sparati dalla gradinata dello stadio. Qualche tifoso ha poi avuto la fortuna di avere in regalo un pallone, omaggio dei giocatori. Palloni lanciati dal palco con il piede impeccabile e potente di Emerson. Il saluto finale lo regala Nicola: “E’ straordinario vedere tutto questo entusiasmo. Noi faremo il massimo e sono sicuro che voi farete altrettanto”.
Spazio poi alla esibizione dei Licantropi, band livornese insieme dal 2005 (Andrea Landi voce e chitarra, Alberto Bindi Basso Elettrico e Cori, Andrea Convalle Sax Tenore e Cori, Francesco Bucchioni Batteria e Cori),  che ha presentato “Cugi”, il nuovo album. Grandi applausi anche per loro e poi tutti a letto. Con la speranza che il 17 agosto al Picchi arrivi il Pisa per il terzo turno di Coppa Italia, in attesa che inizi il campionato che vedrà gli amaranto affrontare in casa, nella prima giornata, la Roma di Totti.

Il Livorno ringrazia – I giocatori, lo staff, i dirgenti e tutta la Società A.S. Livorno Calcio ringraziano i ragazzi della “Curva Nord” per la splendida e calorosa accoglienza che hanno rivolto loro in occasione della “Festa della Curva” tenutasi ieri sera al Campo Scuola di Livorno. Solo stando tutti insieme si possono costruire grandi risultati e l’evento di ieri ci ha mostrato ancora una volta quanto sia importante il connubio tra la nostra squadra ed i suoi tifosi, la sua gente. Grazie ragazzi!

Riproduzione riservata ©

36 commenti

 
  1. # simone

    forza ragazzi … inizia una nuova avventura ..
    sarà difficile ma uniti si vince .

  2. # stefano

    bello

  3. # E FORZA Silvio

    ALLORA PICCOLO PRONOSTICO:
    PREVEDO UN BEL 4 A O LIVORNO SCONFITTO E UMILIATO….THO’

  4. # E FORZA Silvio

    OVVIAMENTE CONTRO IL MAGICO MILAN…………..

  5. # mauro

    Non trattiamoli male alla prima sconfitta,SEMPRE CON LA SQUADRA.
    L’importante è metterci, impegno e volontà, FORZA LIVORNO FOREVER

  6. # Paolo

    complimenti agli organizzatori. In bocca al luopo alla squadra e sempre FORZA LIVORNO !

  7. # trippa

    probabile
    peccato che silvio la partita la debba vedere dalla galera.

  8. # la livorno oltre il boia deh!

    EVVIVA, tutto sparito tarsu, imu, acqua, tra le più care d’italia, e asili che non ci sono e vai come nelle repliche tv dei mondiali. OLE’…….

  9. # Dariol

    Bella la maglia, che fortunatamente è amaranto come quella dello scorso anno, non rossiccia come quelle di altri anni recenti. Unico appunto alla società sta nel fatto che non esista un vero e proprio Livorno Point ufficiale dove poter trovare tutti gli articoli sportivi e non solo della linea Livorno Calcio. Magari situato allo stadio, oppure in via Grande, dove potrebbe essere un’attrazione anche per i turisti!

  10. # pisano verace

    Cugini labronici preparatevi a patire con il Pisa, il grande Pisa mon amour…….for ever.

  11. # pisano verace

    e tanto fa come gli anni scorsi…un gocciolino in serie A e poi retrocessi di nuovo in B!!
    hihihihiihi

  12. # Realista

    Basta con ‘sto Livorno!!! Possibile che ai livornesi importi solo del calcio? Esiste solo quello… Non sanno parlare d’altro…
    E sta scrivendo uno nato e residente a Livorno…

  13. # alino75

    Caro e forza s. faresti meglio a pensa’ a un po piu’ di p…a!!!mille euro di multa perche’ no??

  14. # MAKO

    panem et cicrcenses.
    Non capirò mai come si possa andare a feste come quella di ieri quando manca anche il panem, c’è solo il circenses di 11 giocatori cui i soldi non mancano,

  15. # steve

    altro che pensare al Livorno, pensate invece alla situazione sociale livornese!!!

  16. # rut

    E’ inutile che tu lustri il trattore…voi non ci andrete mai in serie A…pisa vivinC eterna…

  17. # ruto

    …ma con il cuore pisano,…

  18. # emme

    Tanti commenti contro una festa popolare che cerca di creare un clima positivo intorno ad una squadra,che contribuisce nel bene è nel male a far parlare e muovere un po’ di gente e soldi anche per l’indotto livornese.Non capisco! Poi magari siete coloro che votano sempre gli stessi, non realizzando che ormai di compagni non ce ne sono più’………

  19. # Antonella

    Chi scrive di pensare prima al pane, sa che la presentazione della squadra e’ stata inserita in una festa della Curva Nord che da anni sostiene il sociale e si adopera attivamente per aiutare chi ha bisogno? Sa che ieri c era uno stand per la raccolta di vestiario e cibi…sa che c era uno stand degli ” occupanti” dell’ ex caserma rimasti senza casa, sa che c era una mostra fotografica degli striscioni esposti in curva legati ai temi sociali, sa che ragazzi ( mariti e babbi) hanno speso il loro tempo libero per servire panini, bibite, montare e smontare tavoli, pulire e raccogliere l’ immondizia per far funzionare una serata con 4 mila persone? Invece di star dietro alle tastiere e sparar sentenze date un aiuto concreto a chi ha bisogno, i ragazzi della nord sapranno indirizzarvi su come e dove far volontariato, purtroppo di questi tempi c’e’ l’ imbarazzo della scelta!!

  20. # Tubero

    Panem et circenses

  21. # Chico49

    Ma io non capisco tutti questi commenti astiosi nei confronti di chi ama il calcio ,ama la sua squadra.
    Ma mollateci non scassateci andate al mare andate dove c—o Vi pare!!!!!!!!!
    Tutti sanno tutti conoscono la situazione economica della nostra citta’ e allora ?
    Toglieteci anche il calcio!!
    Forza Livorno sempreeeeeeeeeeeeeeeeeee!!!!!!!!!

  22. # Sabry

    o Pisano mi ricordi dove giocate quest’anno per favore? dimmi la verità non vedi l’ora di vedere il derby Pontedera Pisa

  23. # Il Moralizzatore

    ecco dove sono finiti i fuochi di effetto venezia altro che autorizazione negata.

  24. # pisano verace

    Ma si e poi vedremo quando ci rimarrete in A o illusiiiiiiiiiii

  25. # epifanio

    4000 persone per una squadra in serie A sono poche. Inoltre la campagna acquisti è deludente, mi spiace, ma una passione così forte e viva meriterebbe miglior trattamento. Si torna in B diretti senza passare dal via. Si comincia già male.

  26. # Kees Popinga

    Vorrei vedere cosa fanno nelle lore vite quegli inaciditi che si permettono di criticare le passioni di altre persone. i discorsi li porta via il vento. Alè alè Unione!

  27. # dan

    purtroppo non lo sanno, probabilmente passano il tempo a vedere amici xfactor grandefratello forum e tutta quella serie di programmi culturali,
    commentano sempre con le solite frasi fatte e aspettano che siano gli altri a fare

  28. # dan

    sono quelli che non gli va bene effetto venezia, il mercato, il mercatino, le baracchine, le feste , lo sport, il cinema, il teatro, la musica, i supermercati, i negozi e le discoteche, poi vanno a pisa, viareggio etc etc e si lamentano perchè a livorno non c’è niente…… ma tanto è sempre colpa di qualche altro

  29. # chinaski

    menomale ci sei te che sei il subcomandante marcos..

  30. # Vale

    Un ti ci mandonperchesenno me lo censurano, comunque forza Livorno

  31. # bimbone

    è stata una bella festa……la gente contenta di vedere i propri beniamini che hanno portato Livorno nuovamente in serie A….ma qualcuno, e per assurdo livornese (almeno così dicono..), deve comunque sempre rompere con commenti critici!!! ma smettiamola e godetevi il mare, le ferie, la famiglia….e il grande Livorno…..!!!!

  32. # Albertogil

    qualcuno è patetico…davvero.

  33. # steve

    Non lo sapevo e mi scuso se in questo senso qualcuno si e’ offeso. Con il mio commento volevo solo dire che per me tanto tempo (e soldi) spesi per star dietro
    ad una squadra durante tutto l’anno ed in maniera assidua, potrebbero essere spesi in altro modo. SEMPRE SECONDO ME. Per il resto VIVA LIVORNO! inteso comeCITTA’

  34. # Dariol

    scusa ma con che criterio scrivi “ai livornesi importa solo del calcio”?? il calcio è una passione, se altre cose vanno male se ne accorgono tutti, ma non è che dobbiamo smettere di avere passioni!!! menomale ci sono almeno quelle, un si può pensare all’IMU o alla TARSU 24 ore su 24!! sennò ci rioverano!! 🙂

  35. # Filippo

    Pisano sei in lega pro e fuori della coppa Italia …ragiona dell’altro !!!

  36. # Filippo

    Basta a chi non interessa del Livorno… siete le vergogne di questo paese
    se non vi interessa NON COMMENTATE, cosi’ ci fate una figura di m…!

I commenti sono chiusi.