Il campione del mondo di dama Borghetti giocherà (bendato) 23 partite in simultanea alla Festa del Pd

Mediagallery

Ancora fresco del titolo mondiale appena conquistato, Michele Borghetti si presenterà giovedì sera alle 21.30 alla Festa del PD con una delle esibizioni che lo hanno reso famoso nel mondo della dama ed oltre. Giocherà infatti due simultanee, una delle quali veramente incredibile.

Si giocherà all’esterno della Rotonda, vicino al Ristorante lato mare. Ricordiamo che Michele, oltre al titolo mondiale appena vinto, detiene un altro record mondiale che lo ha reso famoso dappertutto: la dama “alla cieca” in simultanea. È infatti conosciuto nell’intero mondo damistico, e non, per il suo straordinario record di ben 23 partite giocate “bendato” in simultanea contro altrettanti avversari che, loro, potevano vedere la posizione sulla propria damiera. Al termine della prova Michele  Borghetti ottenne ben 17 vittorie, 6 pareggi e nessuna sconfitta. E pensare che all’eventuale vincitore era riservato un soggiorno di una settimana per due persone. Ma nessuno ha potuto usufruirne.

Questa specialità, di una difficoltà incredibile, riesce solo a pochissimi giocatori al mondo e solo 2-3 riescono a giocare oltre 10 partite contemporaneamente. Borghetti è arrivato a 23. Un singolo giocatore, bendato, sfida contemporaneamente più avversari su altrettante partite, senza poter osservare il tavolo da gioco, né dove sono collocate dame e pedine; il giocatore può solo conoscere, attraverso quanto gli comunica l’arbitro, i numeri che indicano gli spostamenti delle mosse degli avversari. Ricordiamo che Michele, fra i tantissimi record e risultati, vanta ben 41 titoli di campione italiano, il titolo di Campione Olimpico e quello di Campione Mondiale, oltre a quello già citato di “gioco bendato”.

Tornando all’esibizione di giovedì , Borghetti dapprima affronterà in contemporanea una ventina di avversari, ognuno su una damiera diversa e in questo caso Michele Borghetti potrà vedere la posizione sulle varie damiere. Alla fine giocherà bendato contro due avversari in simultanea e sarà questo il clou dell’esibizione. Vederlo in azione in questa specialità sarà veramente uno spettacolo

Dinora Mambrini: “Valorizziamo i talenti locali”

Lo spirito con cui i Giovani Democratici hanno scelto i libri da presentare e i dibattiti da proporre alla festa democratica è quello della valorizzazione dei talenti locali. Al pessimismo dettato dalla crisi economica contrappongono la forza delle idee e, in particolare, le eccellenze locali come propulsori della speranza nel futuro. Michele Borghetti, incarnando questi valori, è stato seguito con passione dai giovani democratici tutti, fino al titolo mondiale. La Segretaria dei Giovani Dinora Mambrini ha dunque fortemente voluto ospitare Michele Borghetti alla festa democratica, perché la città potesse avere l’onore di incontrare il campione e dichiara: “ringraziamo Michele per aver trovato uno spazio nella sua fitta agenda per noi, cogliendo appieno il senso culturale del nostro progetto per Livorno”.

Riproduzione riservata ©

2 commenti

 
  1. # Giuliano

    Dopo che è stato ignorato il trionfo mondiale del nostro concittadino adesso il Partito Democratico (cioè quello che da solo regge le sorti della città e quindi anche dell’amministrazione) corre ai ripari invitando il campione alla propria festa. Purtroppo è una conferma dell’identificazione che a Livorno esiste fra il Partito e l’amministrazione e del fatto che si considera tutto roba nostra….

  2. # Gianfranco Borghetti

    Fin dall’inizio sia io che mio figlio Michele, diretto interessato, abbiamo sempre saputo distinguere, in ogni commento e precisazione, il comportamento veramente apprezzabile dei Consiglieri Dinora Mambrini, Valerio Vergili e Marco Cannito da quello di altri componenti dell’Amministrazione e in particolare dell’Assessore allo Sport, che … 1) non si è mai visto durante il match e neppure alle cerimonie di presentazione del match e di premiazione — 2) cosa molto più grave. durante la conferenza stampa ha affermato di averci dato un contributo CHE NON CI HA MAI CONCESSO. Ovviamente, durante la stessa conferenza stampa, l’ho subito smentito — 3) ha mandato messaggi alla stampa dicendo di essersi congratulato con Miki e nemmeno questo è vero……. , nè per posta, nè per email, nè per sms, nè per telefono —– Tornando alla Festa del PD, poiché l’invito è arrivato da Dinora Mambrini, lo abbiamo accolto con piacere. Non lo avremmo accolto se ci fosse giunto dall’Assessore allo Sport.

I commenti sono chiusi.