Giochiamo a dama con il campione del mondo Michele Borghetti

Mediagallery

La dama aiuta i ragazzi a sviluppare le doti creative, artistiche, logiche e sportive, incentiva la concentrazione, la riflessione, l’autocontrollo ed il rispetto delle regole. Sono queste le motivazioni che hanno portato a promuovere in città (venerdì 8 novembre) una giornata di diffusione della dama nelle scuole con la partecipazione del grande Michele Borghetti, Campione del mondo di dama inglese, ma anche Gran Maestro in tre diverse specialità (dama italiana, inglese e internazionale). Venerdì 8 novembre, per tutto l’arco della giornata, nei locali del Lem (Livorno euro Mediterranea – piazza del Pamiglione) si potrà imparare le regole del gioco (lezioni teoriche e pratiche) con Maestri livornesi ma anche giocare con il Campione del Mondo che al termine della giornata di esibirà “bendato” in una spettacolare simultanea contro i migliori giocatori.

L’iniziativa Giochiamo a dama con il Campione del Mondo Michele Borghetti è promossa dal Comune di Livorno, Fondazione Lem, con il patrocinio del Coni (Comitato Regionale Toscana), in collaborazione con la F.I.D.(federazione Italiana Dama) rappresentata dall’associazione Sportiva Dilettantistica Dama Foggia. Al momento sono oltre 100 gli studenti tra scuole elementari e medie della città che hanno aderito all’iniziativa; parteciperanno le classi 1°A,2°A e 4°B delle primarie Carducci e la 3°D delle Collodi. Per le Medie si sono iscritti L’Istituto Sacro Cuore (1° e 2°) e le Mazzini (2°A e 2°E).

Il programma della giornata di venerdì 8 novembre Mattina – dalle ore 9.30 alle 10.30 lezioni di dama (teoriche e pratiche) tenute da Maestri livornesi, oltre che dal Campione Borghetti. Dalle ore 10.45 alle ore 12.30 torneo di dama inter-scolastico. Pomeriggio – (nel pomeriggio la manifestazione è aperta non solo alla scuola ma anche a tutta la cittadinanza) – dalle ore 15.30 alle ore 17.30 simultanea di Miche Borghetti (fino a 40 giocatori). Dalle ore 17.45 alle 18.30 simultanea “bendato” contro i migliori. Seguiranno le premiazioni.

Riproduzione riservata ©