Juniores. Il Picchi fa suo il derby con la Pls

Mediagallery

di GIANNI PICCHI

A.Picchi – Pro Livorno Sorgenti 2-1

A.Picchi ( 4-2-3-1) Guidetti, Martelli, Di Rocca, Petroni, Salvini, Gambogi, Grossi ( 78’ Cristoferi) Filippi, Miniati ( 28’ Romano) Deni ( 84’ Rondina) Buffolino 12 Barsacchi 13 Diversi 15 Ghidoni 17 Izvira All. Cinini

Pro Livorno Sorgenti ( 4-2-3-1) Pagani, Martelli, Botti ( 83’ Domenici) Burini, Sgariglia, Toti, Galgano ( 73’ Cesarano) Domenichini, Marconi, Malloci ( 85’ Salvetti) Zoncu) 12 Pieri 13 Quaglia 15 Bertolla 18 Brondi All. Signorini

Arbitro: Fabozzo di Lucca

Reti: 40’ Zoncu 68’ Buffolino 75’ Dendi

Espulsi: Zoncu  e Domenichini

LIVORNO – L’Armando Picchi, dell’ ex Pls Riccardo Cionini, è campione d’inverno con tre punti di vantaggio sul Livorno Nord Pontino, aggiudicandosi il derby della quindicesima giornata. Nonostante le due squadre si siano schierate a specchio, hanno espresso un calcio diverso.

Per tutto il primo tempo sono stai gli ospiti ad imporre il proprio gioco. Ma solo a 5’ dal termine la Pls riesce ad andare in vantaggio. Con un gol di forza, e precisione, a firma di Zoncu. La ripresa vede le due squadre tornare in campo con le solite intenzioni di gioco. Ma la Pls non riesce a raddoppiare. E così, per un arbitro fiscale, ammonisce di nuovo Zoncu. Relativo rosso, perché allontana la palla dalla riga bianca, per avere il tempo di riguadagnar la sua posizione, perché convinto che, la rimessa laterale, fosse sua. L’arbitro non era dello stesso avviso.

La Pls accusa il colpo, ed arretra, dando spazi al Picchi. In mezzo al campo la Pls gioca con un uomo in meno. Ciò dà la possibilità a Dendi di giocare a suo piacimento. E dopo alcune avvisaglie, riesce, in solitaria posizione, a servire Buffolino, che batte Pagani per il pareggio.

Poco dopo si infortunia, in uno scontro, Galgano, e deve uscire. Al suo posto Cesarano. Le due punte ospiti offrono scarso aiuto ai compagni. Così Dendi, ancora padrone in mezzo al campo, si procura una punizione dal limite. Lui stesso batte. Pagani è in posizione troppo centrale, e la palla si insacca sul suo palo. La partita può scrivere la parola fine. Ma la Pls paga il suo nervosismo, e Domenichini, troppo ciarliero con l’arbitro, rimedia un cartellino rosso. Triplice fischio ed il Picchi può esultare.

Riproduzione riservata ©