Borja convocato, Biagianti in forse per il Cagliari, rientra "Eme". Arbitra Pairetto jr, esordio in A

di rcampopiano

Mediagallery

Il pareggio di Genova ormai è acqua passata. La parata di Bardi su Calaiò che ha permesso al Livorno di uscire imbattuto è ancora nella mente di molti, ma ora occorre pensare al Cagliari. La partita di Marassi ha portato in dote l’infortunio di Biagianti. Che dopo uno scontro con Matuzalem ha dovuto alzare bandiera bianca. Per l’ex Catania niente di grave per fortuna visto che gli accertamenti non hanno evidenziato lesioni. Difficile ipotizzare un suo recupero già dalla sfida di mercoledì contro il Cagliari. Toccando ferro sarà a disposizione per domenica a Verona. A centrocampo quindi via libera per Duncan che si riprende la maglia da titolare, con il colombiano Mosquera pronto ad subentrare qualora la situazione lo richieda.

In difesa invece ci sarà il ritorno di Emerson che ha smaltito l’infortunio rimediato contro il Catania. A Genova è entrato nei minuti finali per dare il cambio a Rinaudo e mercoledì sarà regolarmente al centro del reparto arretrato.

Le buone notizie arrivano anche dalla Colombia: Borja è finalmente tornato in Italia e si sta allenando con i compagni. Oggi è arrivato anche il transfer quindi è stato convocato. Per Nicola si tratta di un’arma in più e un degno ricambio per l’attacco.

Ad arbitrare il match con il Cagliari ci sarà un figlio d’arte: Luca Pairetto, figlio dell’ex arbitro e designatore Pierluigi coinvolto nello scandalo Calciopoli.

Riproduzione riservata ©

3 commenti

 
  1. # ruto

    Livorno, guarda di perdè varche partita perchè sennò Ugo e tutti l’artri gufi si suicidano…ma sai ‘osa ti dio…che se ne pole fà ammeno di loro….LIVORNO VINCI PER NOI !

  2. # Federico

    Luca Pairetto…Sicuramente un altro che ha trovato un lavoro (d’oro) per meriti…che schifo l’Italia

  3. # fabian

    Il sig,Pairetto di Nichelino( TO) ha un precedente nefasto con il Livorno, ma lacosa che più sorprende è che il figlio del pluricondannato padre, appartiene ai ruoli della CAN di serie B, e , anorma, non potrebbe arbitrare in serie A. L’eccezione a questa regola si può verificare nelle partite di fine campionato, quando il risultato non conta più niente e vengono affidate alcune partite irrilevanti ad arbitri della serie B. Quindi questa designazione, così, ad inizio di campionato puzza un po’ di bruciato….

I commenti sono chiusi.