Uisp. Il Molo Novo abbatte anche Zavrano

Mediagallery

Zavrano PI 42 – Molo Nuovo LI 46 Parziali: 18-15; 28-30; 37-40

Zavrano: Converso 5, Rizzo 2, Ferro, Aloini 10, Fava 9, La Dogana 10, Panicucci 4, Coscetti 2, Cioni, Rocchi, Patteri, Della Longa N.e. All. Gorini

Molo Nuovo: Cionini 20, Vigoni 14, De Biasi 6, Leandrini 4, Benetti, Pianigiani, Gueye, Masella.

Un Molo Nuovo privo di Caiazzo, Baggiani e Parenti, tutti e tre alle prese con dei guai alle articolazioni, in formazione rimaneggiata ed ancora in attesa del nuovo pivot, riesce ad avere la meglio dello Zavrano Pisa in una partita divertente seppur avida di canestri. Protagoniste da entrambe le parti le difese, l’inedita zona 2-3 del Molo Nuovo, messa in campo da Benetti e soci per centellinare le forze e la uomo dei Pisani che limita fortemente le buone mani di Vigoni e Cionini (comunque alla fine autori rispettivamente di 14 e 20 punti).

Partita equilibrata e corretta, resta punto a punto lungo tutto l’arco dei 40 minuti con buone fasi di impostazione da entrambe le parti per mano di Leandrini in gialloverde e di La Dogana e Converso fra i pisani, finalizzati, tuttavia, con scarsa precisione.

Il Molo Nuovo vince abbassando il fronte della zona, grazie ad una geniale intuizion e dell’assistant coach Martelli che dallo scout nota come i pisani tirino poco e male dall’arco preferendo giungere a tiri dall’angolo. Gueye atleticamente è a tratti atomico, mentre De Biasi, che neanche doveva giocare, anche lui alle prese con qualche guai agli adduttori, diviene una vera spina nel fianco dello Zavrano recuperando ben otto palloni. Il Molo Nuovo gestisce la scarna rotazione recuperando minuti di ottima intensità anche da Pianigiani, Benetti e dalla sorpresa Masella, giovanotto alle prime armi, che ha saputo dare basilari minuti di recupero fisico ai titolari.

Il Molo Nuovo aspetta di vedere i risultati di Raptors e Ci Piace, dirette contendenti nella corsa playoff, impegnate contro Borgorosso e Templari del Totano, con la speranza di potersi svegliare sabato mattina al terzo posto in classifica nell’attesa dello scontro proprio contro i Templari di Mercoledì prossimo.

 

Riproduzione riservata ©