Jolly, che beffa con Valdarno

Mediagallery

di GABRIELE PRITONI

Galli Valdarno  –  Jolly Acli Essevuteatro:  41-40  (8-16, 22-23, 30-30)

Jolly: Grasso 16, Del Rio 5, Giari 5, Paoli 2, Gaiotto, Malfatti 4, Menichincheri 6, Burgalassi 2. All. Balestri.

Nella giornata in cui la capolista Firenze cade per la terza volta nella stagione, la Jolly Livorno torna sconfitta di un solo punto da Pontedera e perde probabilmente l’ultimo treno per tentare di raggiungere i primi due posti della classifica.

La Galli naviga nella seconda metà della classifica, con 7 vinte e 11 perse, ben 12 punti sotto la Jolly che però si presenta a San Giovanni Valdarno decimata dalle assenze. Sono solo 8, infatti, le giocatrici su cui può contare coach Balestri, che ha ancora ai box le figlie Ariella e Giaele (per distorsione alla caviglia e tallonite) e continua ad aspettare il rientro di Profeti dopo aver salutato anche l’ultima arrivata Agostini, trasferita per lavoro. Mancano anche Barsotti, Antonelli e Filoni.

Nel primo quarto, con le forze fresche, la Jolly tiene comunque testa alla compagine valdarnese, grazie a una buona difesa individuale che mortifica le percentuali al tiro avversarie e a un attacco che vede finalmente un play di ruolo, la rientrante Noemi Del Rio, a portar palla. Grasso sotto canestro è dominante e la prima frazione si chiude 16 – 8 per le ospiti. Il secondo quarto vede un buon ritorno della Galli, anche perché i problemi di panchina corta della Jolly iniziano a farsi sentire, e si va al riposo lungo sul 22 – 23.

La seconda metà della partita vede le ragazze di Balestri sempre più in affanno ed è proprio la stanchezza che costa la sconfitta alla Jolly, sotto forma di palle perse: in vantaggio di 6 punti a pochi minuti dalla fine (34 – 40) le livornesi commettono ripetutamente l’infrazione di 24 secondi e sbagliano passaggi banali, regalando la rimonta alle padrone di casa. Infine negli ultimi secondi, sopra di uno, non riescono neanche a commettere fallo come ordinato dalla panchina e lasciano tirare in area le avversarie a fil di sirena per il definitivo 41 – 40. Il fallo, non essendo la Jolly ancora in bonus, avrebbe significato una rimessa laterale lontano dal canestro e, molto probabilmente, il successo.

In classifica la Use Basket Rosa di Empoli ha potenzialmente raggiunto la Florentia, grazie alla schiacciante vittoria contro le viola ottenuta con ben 20 punti di scarto: i punti da recuperare sono ancora 4 ma la squadra empolese ha due partite in meno. Se la Jolly non avesse perso due match ampiamente alla sua portata (quello odierno e quello in casa contro Viareggio di tre giornate fa), si sarebbe potuta giocare uno dei primi due posti nello scontro diretto casalingo di sabato prossimo proprio contro la Use Rosa. La partita sarà comunque fondamentale per mantenere viva almeno la speranza.

Riproduzione riservata ©