Alla Svs la grande festa dell’Atletica Livorno. I NOMI dei premiati

Mediagallery

di GABRIELE PRITONI

come di consueto potete trovare il link alla fotogallery in fondo all’articolo

Aria di famiglia, prima ancora che di festa, alla premiazione della stagione 2013 dell’Atletica Livorno, almeno a giudicare dall’affetto e dalla confidenza con cui si salutano atleti, tecnici e dirigenti all’ingresso dei locali del centro congressi della Svs.
Così il presidente Marsi: “Quest’anno la società compie 64 anni, un traguardo possibile solo con determinazione, impegno, sacrificio e passione, che c’erano agli inizi e che vedo anche ora, il che vuol dire che abbiamo davanti un grande futuro. Negli ultimi anni siamo cresciuti come iscritti e risultati e per questo devo ringraziare in particolare gli atleti che, ci tengo a dirlo, sono tutti cresciuti in bianco verde: noi non facciamo compravendite”.
Marsi non trattiene le lacrime al ricordo di Vittoriano Drovandi, validissimo allenatore del salto in alto scomparso lo scorso anno; a sottolineare il momento, un lungo e spontaneo applauso.
Dagli ospiti Claudio Marchetti, vice presidente Fidal toscano, Luigina Fabiani, responsabile dell’educazione fisica al provveditorato, e Antonio Caprai, presidente Fidal provinciale, sono arrivati complimenti e auguri; Caprai ha inoltre lamentato l’inadeguatezza del campo scuola: “Il nostro movimento e i nostri risultati meritano un impianto come si deve”.
La premiazione ha visto sfilare quasi cento atleti: per ciascuno di essi lo storico direttore sportivo Gabbi, che a sua volta ha ricevuto una targa per i suoi 50 anni di attività in bianco verde, ha avuto una parola di commento sui risultati, sulle aspettative o sulla storia sportiva, segno della passione con cui svolge il suo incarico. Così il direttore tecnico Canaccini: “Nel nostro ambiente arrivare alle nozze d’oro è cosa rarissima, è un privilegio poter contare su un direttore sportivo di questo livello”.
Canaccini ha poi ringraziato i tecnici e i 16 allenatori, “tutti qualificati con gli appositi corsi, alcuni addirittura specializzati; è un grande vanto per noi”.

Premi speciali a una serie di atleti che si allenavano nel 1964, anno di inizio dei campionati regionali: visibilmente emozionati, hanno ritirato il premio Luciano Cauli, Alberto Cavallini e Ciro Marrapese (mezzo fondo), Roberto Pedini (marcia), Giancarlo Orlandini (ostacoli), Alessandro Orsini (disco) Andrea Colombo e Roberto Onorati. Notevole anche il record di Massimo Fiorini, atleta master, tesserato da 40 anni durante i quali non ha mai smesso di saltare.
Importante infine, per il ricambio generazionale, che alcuni giovani stiano intraprendendo la carriera di tecnico, come Curzio Pulidori, Francesco Cerrai e Giorgio Favati, o di dirigente, come il forte saltatore Andrea Lemmi.

I nomi degli atleti: Irene Antola, Francesca Argelassi, Alessandro Bacci, Andrea Bacci, David Baldacci, Francesco Balestrini, Lapo Bardi, Veronica Barsacchi, Lorenzo Bernini, Beatrice Bianchini, Caterina Bianchini, Francesca Boccia, Lorenzo Bottazzoli, Filippo Brambilla, Joao Neves Bussotti, Claudio Caprai, Ilaria Cariello, Cesare Carrara, Selene Catelli, Valerio Cecconi, Romina Cellini, Paolo Cerrone, Emiliano Cicero, Umberto Cini, Matteo Citti, Rachele Codevico, Lorenzo Corsi, Anna Cusimano, Giorgia Degl’Innocenti, Alessio Dello Iacono, Lorenzo Dini, Samuele Dini, Ginevra Di Trani, Eric Fantazzini, Giulia Favoriti, Cristina Filippeschi, Eugenia Fiorelli, Silvia Fiorelli, Andrea Foresi, Francesco Fulceri, Ilaria Germani, Filippo Girardi, Michelle Girardi, Paolo Giuffrida, Eva Guantini, Federica Guerrazzi, Sharon Guerrazzi, Giacomo Guglielmi, Alessia Guidi, Marco Landi, Filippo Lari, Gianmarco Lazzeri, Luca Lemmi, Manuel Lenzi, Viola Lonzi, Manuel Lucioli, Elisa Lutri, Francesco Mancuso, Emilio Marconi, Marina Mariottini, Federico Marsi, Luca Marsi, Michael Mazzantini, Federico Meini, Martina Melis, Lorenzo Messeri, Luca Messeri, Giulia Morelli, Enrico Nello, Sara Nenci, Natalia Novi, Davide Paolini, Roberto Pascoli, Francesco Peroni, Paolo Picchi, Tom Pistolesi, Letizia Poli, Curzio Pulidori, Alessia Rambelli, Sara Repeti, Matteo Rinaldi, Alessandro Ristori, Diego Rossi, Sonia Ruffini, Alessio Scali, Ivan Senegaglia, Giorgia Serru, Valentina Spagnoli, Nicholas Tori.

Riproduzione riservata ©

1 commento

 
  1. # Tony

    Bravissimi i ragazzi che hanno portato i colori biancoverdi. Un esempio per l’Italia sportiva e non solo.

I commenti sono chiusi.