Tutto lo spettacolo della Liburna Ronde Terra

Mediagallery

Un centinaio gli iscritti alla 6° Liburna Ronde Terra in programma sabato 5 aprile, un enorme successo per gli organizzatori della Scuderia Livorno Rally con la collaborazione della Toscana Sport per questo ultimo appuntamento della serie Race Day Ronde Terra con conduttori provenienti da tutta la penisola ma anche dall’estero oltre che valevole per il Trofeo Terra nell’ambito dell’Open Rally Campionato Toscano ACI –CSAI che ha tanto seguito tra i conduttori del Granducato e del Campionato Sociale AC Pisa.

Una gara che l’amministrazione della città di Volterra ha sostenuto per dare visibilità al proprio territorio che ha forte vocazione turistica per far conoscere quindi l’arte oltre che le bellezze naturali e storiche di cui è un serbatoio inesauribile. Amministrazione che ha sempre creduto negli eventi come elementi di traino per la promozione del territorio e che nonostante i recenti problemi creati dalle frane che hanno “ferito” la città etrusca dell’alabastro la voglia è quella di offrire tutte le bellezze della città agli ospiti che prenderanno parte e seguiranno la gara.

Gara che vedrà ancora una volta la prova speciale di Ulignano come principale luogo di sfida e che quest’anno è stato addirittura allungata di ben 1.800 metri portando così il tratto cronometrato a 12,60 Km. In tutto gli equipaggi effettueranno  50,4 km di prova speciale su un percorso globale di 212,46 km.

La manifestazione avrà inizio in pratica con le verifiche sportive e tecniche pre-gara venerdì 4 aprile che si svolgeranno in località Pian dei Gelsi alle porte di Volterra dalle 08.15 alle 12.30, sempre nella stessa mattina è previsto lo shake down dalle 10 alle ore 13 in un tratto della prova stessa mentre a partire dalle 13.30 sono in programma le ricognizioni che si concluderanno alle 16.30 . L’ingresso al parco partenza inizierà alle 17 mentre la partenza vera e propria è stabilita alle 18.30 dall’oleificio Cooperativo Pian dei Gelsi –Volterra a cui seguirà la cerimonia di Partenza nella coreografica piazza dei Priori di Volterra dove alle 18.50 transiterà la prima vettura. Di seguito quindi tutte le altre vetture incentrando nella piazza principale di Volterra l’attenzione del pubblico e dove potranno essere ammirati gli equipaggi e le rispettive vetture in un contesto davvero unico.

Sabato 5 aprile la gara vera e propria con l’effettuazione dei quattro passaggi nella prova di Ulignano dove la prima vettura di ogni giro partirà alle 8.48; 11.22; 14.11 e 6.45 con ingresso nel Parco Assistenza situato in San Quirico a Volterra alle 08.14 (uscita 08.29); alle 10.28 (uscita 11.03); alle 13.12 (uscita 13.52) e alle 15.51 (uscita 16.26) oltre che transitare per i riordini previsti in Piazza dei Priori alle 09.40 (uscita 10.10); alle 12.14 (uscita 12.54); alle 15.03 (uscita 15.33) .

La classifica, come in ogni gara Raceday sarà stesa sommando i migliori tre tempi dei quattro impiegati e comunque dovranno essere tutti e quattro i passaggi completati.

L’arrivo è atteso sempre sabato 5 aprile alle 17.40 nella cornice di piazza dei Priori di Volterra in un contesto unico dove è prevista anche la premiazione sul palco e la piazza principale volterrana sarà il fulcro della manifestazione in quanto la direzione gara sarà ospitata nella stessa Piazza presso il Palazzo dei Priori (sede del comune) mentre la sala stampa sarà ubicata nelle Logge di Palazzo Pretorio, quindi tutto raccolto per dar modo ai partecipanti ed agli appassionati di seguire l’evoluzione della gara e poter anche parlare ed ammirare durante i riordini previsti dopo ogni prova speciale.

Essendo la gara conclusiva del Challenge CSAI Ronde Terra al termine della gara, alle 20 è in programma la premiazione finale del Race Day al Park Hotel Le Fonti che vedrà sfilare i principali protagonisti della serie creata e valorizzata dall’appassionato Alberto Pirelli.

Lo scorso anno vinse per la terza volta consecutiva il trentino Alessandro Taddei affiancato da Marchiori con la Citroen Xsara WRC seguito dal duo Trentin-De Marco invece su Peugeot 207 Super 2000 e Grossi-Pavesi su Mitsubishi Lancer Evo IX. Quest’anno Taddei, per l’occasione a bordo di una Citroen C4 WRC, forte della sua lunga esperienza nella gara volterrana sarà il favorito d’obbligo ma dovrà vedersela con numerosi altri piloti che potranno giocarsi il gradino più alto del podio essendo presenti il poker dei vincitori delle quattro gare regolarmente disputate del Raceday 2013/2014 (lo stesso Taddei si è aggiudicato il primo appuntamento, la Ronde della Vol d’Orcia a ottobre) il veneto Romagna con la Ford Focus WRC (attualmente in testa alla classifica assoluta Raceday) è il vincitore della Ronde Balcone delle Marche disputata a novembre scorso.

Bertin invece con un’altra Citroen C4 WRC che si è aggiudicato, all’esordio con questa vettura, il Prealpi Master Show di dicembre e Hoelbling, il più eclettico del gruppo, che invece con la Ford Fiesta WRC ha colto il gradino più alto del podio alla Ronde della Val Tiberina del mese scorso e che sarà presente a Volterra invece con una Ford ma Focus WRC. Altro pilota da seguire sarà il veterano Bentivogli per l’occasione con la Citroen XSara WRC, come anche il rientrante Pierangioli con la usuale Mitsubishi Lancer Evo IX, l’inossidabile Trentin di nuovo con la Subaru Impreza e l’abituè Grossi invece con un’altra Mitsubishi Lancer Evo IX. Di nuovo in gara, dopo un periodo di assenza dai fondi sterrati, Baldini (Subaru), mentre grande attesa per Costenaro forte della sua priorità che partirà con il numero 1 con la Peugeot 207 Super2000, ma anche Cobbe sempre nei top five nelle precedenti quattro gare disputate targate Raceday con la Ford Focus WRC. Da ricordare la presenza di due equipaggi sloveni con il pilota Peljhan con la Mitsubishi Lancer Evo IX e Novak invece con una Skoda Fabia. Certo saranno anche tanti altri i protagonisti della gara allestita dalla scuderia Livorno Rally ospitata nell’entroterra pisano e quindi in ogni ordine e grado ci sarà sicuramente grande lotta fino all’ultimo metro ed è atteso il pubblico delle grandi occasioni sia per assistere allo spettacolo offerto dagli equipaggi lungo la prova speciale sia per godersi il favoloso contesto naturale, ricco di storia e tradizione come quello di Volterra capitale Etrusca.

Riproduzione riservata ©