Spurio, buona la prima con la nazionale

Mediagallery

La prima convocazione in nazionale per Francesco Spurio si può dire che è stata più che positiva. Ad Auronzo di Cadore nei giorni 6-7- luglio si è svolta la gara internazionale di velocità in canoa sulle distanze di 1000 – 500 e 200 metri per le categorie junior, senior, ragazzi maschili e femminili, compresa la paracanoa . Circa 600 gli atleti in gara in rappresentanza di 11 paesi (Australia, Belgio, Croazia, Germania, Irlanda, Italia, Lituania, Norvegia, Olanda, Repubblica Ceca e Slovenia) più rappresentanti di 49 società italiane. Francesco Spurio del Canoa Club Livorno, con sede a Stagno corso Italia 51 , categoria ragazzi (anni 15) è stato chiamato (per la prima volta) a rappresentare l’Italia nella categoria junior (anni 17-19). Nel lago di Santa Caterina ad Auronzo con sfondo le tre cime di Lavaredo sono stati due giorni di gare intense.

Nella giornata di sabato 6, Francesco ha gareggiato in K2 metri 1000 passando dalle batterie alle semifinali e raggiungendo la finale dove si è classificato ottavo . Ancora più positiva la giornata di domenica dove in equipaggio K4 sia nei 500 che nei 200 metri si aggiudicava il gradino più alto del podio mettendosi al collo 2 medaglie d’oro. Grande soddisfazione da parte della società di Stagno, in particolare  l’allenatore Roberto Sardi che ha accompagnato Francesco in questa bellissima avventura. Naturalmente si raggiungono certi risultati perché dietro tutto questo esiste una società con uno staff tecnico, che oltre al veterano della canoa Sardi ci sono altri allenatori di grande esperienza come Gianluca Mancini e tecnici di base Tremolanti Valerio e Arzelà Yuri.

Riproduzione riservata ©